Il cinema all'aperto farà 34 (edizioni)?

Il cinema all'aperto farà 34 (edizioni)?
Cultura 19 Giugno 2015 ore 15:53

NOVARA - Ha fatto 33. Ora dovrebbe fare 34. Tante sono le edizioni curate dallo storico gestore del cinema all'aperto di Novara, Mario Tosi. Lo scorso anno la rassegna Lune d'estate a Palazzo Tornielli era partita il 9 luglio per concludersi il 7 settembre. L'arena estiva era stata inserita nel cartellone dell'Estate Novarese proposto dal Comune (Assessorato alla Cultura). In campo anche Provincia e Atl con il contributo fondamentale di Fondazione Banca di Intra Onlus (che da sei stagioni sostiene l'iniziativa): come sempre l'arena estiva era organizzata e gestita da Project. Trentatrè edizioni di cui 6 a Palazzo Tornielli. Una storia scritta nel cortile del Broletto (con brevi parentesi in zona stadio di via Alcarotti e poi per due anni al Castello) e 

NOVARA - Ha fatto 33. Ora dovrebbe fare 34. Tante sono le edizioni curate dallo storico gestore del cinema all'aperto di Novara, Mario Tosi. Lo scorso anno la rassegna Lune d'estate a Palazzo Tornielli era partita il 9 luglio per concludersi il 7 settembre. L'arena estiva era stata inserita nel cartellone dell'Estate Novarese proposto dal Comune (Assessorato alla Cultura). In campo anche Provincia e Atl con il contributo fondamentale di Fondazione Banca di Intra Onlus (che da sei stagioni sostiene l'iniziativa): come sempre l'arena estiva era organizzata e gestita da Project. Trentatrè edizioni di cui 6 a Palazzo Tornielli. Una storia scritta nel cortile del Broletto (con brevi parentesi in zona stadio di via Alcarotti e poi per due anni al Castello) e approdata in ultimo nel cortile messo a disposizione della Provincia in via Greppi. Un piccolo e grazioso salotto che ha accolto lo scorso anno 61 serate di cinema, un misto di generi proprio per accontentare tutti i gusti, dagli adulti ai bambini, poi due anteprime e un ciclo d'antan. Con i prezzi rimasti invariati rispetto alla scorsa stagione e una novità tecnologica: andata in pensione la pellicola, tutti i film sono stati proiettati con un sistema digitale che, oltre a migliorare la qualità delle immagini, garantisce un suono più fedele. A saracinesca abbassata il bilancio del cinema all'aperto 2015 aveva registrato numeri in calo a causa dell'estate pazza che aveva messo in ginocchio le piscine e avuto ripercussioni significative anche sulle arene sotto le stelle. Pur confermandosi un segmento importante dell'Estate Novarese il botteghino aveva dovuto fare i conti con l'incertezza del tempo. Mario Tosi aveva parlato di oltre 3.000 presenze, registrando per una diminuzione di 900 spettatori nel confronto con la passata edizione. Erano andati bene i film proiettati in due serate come Grand Budapest Hotel ed erano stati apprezzati i titoli che avevano lasciato il segno in primavera. Un discreto seguito per la rassegna Curiosando in Cineteca che aveva proposto anche un omaggio a Sergio Leone con la sua trilogia del dollaro. "Quando il tempo ci ha favoriti - aveva commentato al Corriere di Novara Mario Tosi - l'arena estiva ha confermato di essere un appuntamento irrinunciabile per i novaresi".
E ora? Che cosa si profila per l'Estate 2015? Il calendario segna il 18 giugno ma ci sono ancora i tempi per riproporre la tradizionale rassegna. Sappiamo di grandi manovre tra gli addetti ai lavori ma nulla ancora trapela dal palazzo comunale. La voglia di cinema all'aperto sar soddisfatta ancora una volta? "La nostra idea - commenta Mario Tosi  - quella di proporre una rassegna al cinema Araldo con aria condizionata dal 1 luglio al 9 agosto. Vediamo cosa deciderà il Comune e se ci appoggerà". I giochi sono più che mai aperti. Sotto le stelle ovviamente.

Eleonora Groppetti