La cheratina per capelli: miti e realtà

Cultura Novara, 01 Dicembre 2020 ore 14:53

Come altri trattamenti e restauri dei capelli relativamente nuovi, il trattamento alla cheratina ha molti alleati e, sorprendentemente, avversari. Inoltre, questi ultimi stanno andando bene, il che significa che è ora di sfatare i miti! Cominciamo con quelli più popolari.

Mito 1. La cheratina favorisce la caduta dei capelli.

Gli scettici sostengono che i capelli diventano più pesanti sotto l’azione del prodotto, il che porta inevitabilmente alla caduta dei capelli. No, no e NO! I capelli bagnati diventano tre volte più pesanti del loro peso normale, ma per qualche motivo non cadono (questo è semplice da dimostrare, altrimenti chiunque si lavi i capelli sarebbe calvo). Immagina la quantità di prodotto che devi utilizzare in modo che sotto la pressione della massa cheratinica, i capelli inizino effettivamente a cadere. Se la caduta dei capelli diventa un problema, cerca la causa e inizia il trattamento. Forse il problema potrebbe essere provocato da stress, cattiva alimentazione o cura impropria di capelli e cuoio capelluto, nonché da fattori ereditari.

Mito 2. Dopo aver smesso di trattare i capelli alla cheratina – i capelli saranno completamente diversi – invece di lisci – ondulati, invece di ricci – lisci

Sbagliato. La cheratina per capelli non influisce sulla struttura genetica dei capelli. Man mano che l’effetto si “spegne” e i capelli ricrescono, vedrai che tutto tornerà allo stato originale, mentre la morbidezza e lucentezza rimarranno a lungo. Per quanto riguarda la durata – da 1,5 a 6 mesi, a seconda del numero di procedure già eseguite (effetto cumulativo). Dopo questo tempo, ovviamente, dovrai ripetere la procedura. È come l’epilazione o la pedicure: la bellezza deve essere mantenuta!

Mito 3. La cheratina rovina i capelli

La cheratina stessa non rovina nulla. Rovina un maestro inetto e avido che devia dalla tecnologia. Ad esempio, un parrucchiere potrebbe non applicare abbastanza cheratina, saltare alcune aree o stirare troppo, quindi i capelli possono davvero soffrire. La cheratina, ovviamente, proteggerà dagli effetti termici, ma entro limiti ragionevoli e solo dove è stata applicata. Se permetti al dilettante di evocare sui tuoi capelli, qualsiasi tecnica difensiva è impotente. Questo dovrebbe essere sempre ricordato!

Mito 4. La cheratina è dannosa!

Sfortunatamente, o fortunatamente, i cosmetici moderni non sono completamente naturali, e questo è logico. Gli ingredienti vegetali al 100% non possono far fronte a un terzo delle esigenze di una donna moderna. In un modo o nell’altro, tutti i prodotti contengono un po’ di chimica: rossetto, fondotinta e formulazioni per capelli a base di cheratina e botox. Nel caso della stiratura, il problema dell’evaporazione dei sottoprodotti viene risolto da una cappa aspirante e da un ventilatore domestico, e non ci sarà più odore sgradevole di quando le unghie vengono colorate con lo smalto.

Mito 5. Dopo la procedura, la testa non può essere lavata per tre giorni

Informazioni un po’ obsolete: ci sono già in vendita formulazioni “One Day”, dopo di che puoi pettinare e lavarti i capelli quasi immediatamente. La cosa principale è usare shampoo senza solfati. A proposito, non ha necessariamente un costo elevato. Come si è scoperto, anche la fittizia indisponibilità e l’alto costo di questi shampoo spaventa molti. Che è, in effetti, un altro mito. Controlla adesso! Nella collezione del marchio Delia troverai prodotti di un’ampia varietà di categorie di prezzo, oltre a molti prodotti scontati.

Ci sono rischi reali?

L’unico pericolo impensabile è l’opportunità di scegliere senza successo un maestro o acquistare cosmetici per capelli professionali che non siano, in altre parole, un falso, un prodotto di scarsa qualità o un prodotto con un contenuto di cheratina molto basso. In questo caso il risultato può davvero sconvolgerti, ma se prendi tutto con attenzione puoi evitarlo facilmente.

Come non rovinare i capelli e comprare un falso?

Dopo aver scelto il prodotto appropriato, leggere la composizione, l’annotazione e le raccomandazioni per il suo utilizzo. Ricorda, non tutti i prodotti sono creati uguali. E, naturalmente, i prodotti di diversi produttori possono differire. Prestare attenzione anche al contenuto di formaldeide nel prodotto.
Acquista solo prodotti certificati e non fidarti dei maestri autodidatti. Non acquistare mai formulazioni da discutibili negozi online e punti vendita. Nessun certificato – nessun acquisto. Solo due condizioni – e sei al top!

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità