Cultura
A teatro

L'attimo fuggente debutta in anteprima nazionale a Verbania

Il 5 ottobre lo spettacolo diretto da Marco Iacomelli con Ettore Bassi.

L'attimo fuggente debutta in anteprima nazionale a Verbania
Cultura 04 Luglio 2019 ore 09:24

L'attimo fuggente debutta in anteprima nazionale a Verbania il 5 ottobre.

L'attimo fuggente

«L’attimo fuggente» di Tom Schulman con la regia di Marco Iacomelli (produzione Scuola del teatro musicale di Novara) debutta in prima nazionale a Verbania al teatro Il Maggiore, diretto da Renata Rapetti, il 5 ottobre.
Perché il teatro è un mondo di relazioni, di legami, di amicizie e di progettualità condivise che non si interrompono con i cambiamenti, ma vanno otre ogni confine geografico e temporale.
Rapetti e Iacomelli hanno collaborato fin da subito a Novara quando la prima dirigeva il Coccia e così ha subito sposato entusiasta l’idea del regista e fondatore della Stm di acquisire i diritti per uno spettacolo di prosa già cult per la pellicola cinematografica che ha reso immortale il professor Keating (interpretato da Robin Williams). Intere generazioni sono cresciute con questo film e ora potranno rivivere le emozioni a teatro dove «il capitano» sarà Ettore Bassi.

Il cartellone

Il cartellone del Maggiore  si apre il 14 settembre con un’anteprima: «Tango di periferia», per poi proseguire con Michele Mirabella il 1º novembre che torna a raccontare l’opera, Verdi, Puccini, Donizetti (il 21 dicembre e 18 gennaio). Spiccano poi i nomi di Valeria Solarino e Giulio Scarpati, che saranno sul palco con Misantropo di Moliere; Lino Guanciale e Gabriella Pession con «After Miss Julie»; Mascia Musy in «Anna dei miracoli»; Vinicio Marchioni ne «I soliti ignoti»; Nancy Brilli in «A che servono gli uomini?»; Lella Costa «Se non posso ballare». Spazio come sempre alla danza (oltre all’anteprima appunto) con Il lago dei cigni per le grandi coreografie classiche, e il Galà nella giornata mondiale dedicata il 18 aprile con Anbeta Toromani, Alessandro Macario, Mick Zeni. Per le famiglie, Carmen con la regia di Manu Lalli per proseguire il progetto di opera fatta con e per i bambini.

Seguici sui nostri canali