Menu
Cerca
Cultura e teatro

Martedì 8 dicembre il terzo appuntamento con Triangolazioni di pensiero

Il titolo dello spettacolo è: "AHIMSA, LA VIA SPEZZATA DI JOHN LENNON".

Martedì 8 dicembre il terzo appuntamento con Triangolazioni di pensiero
Cultura Alto Novarese, 03 Dicembre 2020 ore 09:32

E’ previsto per martedì 8 dicembre il terzo appuntamento con la rassegna triangolazioni di pensiero.

Triangolazioni di pensiero al via il terzo appuntamento con la rassegna

TRIANGOLAZIONI DI PENSIERO, con l’ideazione e la cura di Franco Acquaviva, giunta alla terza edizione, è una rassegna che integra la stagione VADO A TEATRO! con un programma di incontri e conferenze che si muove tra arti performative, poesia-letteratura e spiritualità, per favorire e stimolare un dialogo interdisciplinare senza steccati ideologici o pregiudizi.

Partner: Fondazione Piemonte dal Vivo | Comune di San Maurizio d’Opaglio | Istituzione Museo del Rubinetto | Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone | Associazione Città di Dio

 Tutti gli incontri sono a ingresso libero e gratuito.

Martedì 8 dicembre, h 18

AHIMSA, LA VIA SPEZZATA DI JOHN LENNON

con Mario Raffaele Conti, Elia Perboni, Franco Acquaviva

Diretta Facebook dalla pagina del Teatro delle Selve e dalla pagina FB di YogaFestival

https://www.facebook.com/teatrodelleselve.it/

https://www.facebook.com/YogaFestivalItalia

L’8 dicembre 1980, a New York, John Lennon viene ucciso a colpi di pistola da un fan squilibrato.

A quarant’anni esatti di distanza, insieme al ricordo di un grande della musica pop-rock del secolo scorso, vogliamo puntare lo sguardo su quella parte dell’attività e della vita di Lennon che, come successe per George Harrison, fu influenzata dalle filosofie indiane. Nel caso di Lennon questa via ha preso prevalentemente l’aspetto di un impegno civile e politico conto la guerra.

Il pacifismo di Lennon si collega alle correnti della contestazione che in quegli anni investivano tutto il mondo giovanile – e ricordiamo che quella è la generazione dei nati subito dopo la guerra, del boom economico e demografico (anche in Italia) – ma anche all’esempio di Gandhi, il grande profeta dell’indipendenza indiana. Gandhi riuscì a liberare il suo popolo dal giogo inglese in maniera pacifica, professando e mettendo in pratica la virtù vedica dell’Ahimsa, la nonviolenza. A lui si ispirò poi, negli anni dei movimenti per i diritti civili, soprattutto negli USA, e delle lotte degli afro-americani, un altro leader carismatico come Martin Luther King.

 In questo terzo docuzoom della rassegna, secondo una modalità narrativa inaugurata da Conti e Perboni nel loro libro “Yogananda mi ha cambiato la vita”, riprendiamo il filo che collega musica e cultura giovanile di quegli anni, la tematica del pacifismo, e la ricezione delle filosofie indiane dello Yoga e dei Veda nella cultura occidentale dell’epoca. Ci avvarremo anche della testimonianza di un musicista italiano come Mino Di Martino dei Giganti, il gruppo che, nel 1967, arrivò terzo a Sanremo con la canzone “Proposta”, il cui refrain è rimasto celebre: “mettete dei fiori nei vostri cannoni”.

Mario Raffaele Conti, giornalista, scrive per «Yoga Journal Italia». È stato dj di Radio Monte Carlo, giornalista sportivo a «La Notte» e caporedattore del settimanale «Oggi». Ricercatore spirituale, oggi ha trovato il suo sentiero nello Yoga. È il curatore del libro di Antonio Nuzzo «I doni dello yoga». E’ autore

Elia Perboni si è occupato di spettacolo, per oltre trent’anni, al Corriere della Sera. Ha lavorato con la rivista Ciao 2001 e nella redazione di TvSette. Ha effettuato attività radiofonica con Radiodue e Raistereodue. È autore e curatore di alcuni volumi. tra i quali il Dizionario della musica pop-leggera italiana.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli