Cultura e spettacoli

Nel Cusio la seconda edizione di Triangolazioni di pensiero

Nel Cusio ripartirà la rassegna "Triangolazioni di pensiero".

Nel Cusio la seconda edizione di Triangolazioni di pensiero
Alto Novarese, 17 Febbraio 2020 ore 09:17

Nel Cusio è partita la seconda edizione della rassegna Triangolazioni di pensiero le arti performative, poesia e spiritualità si incontrano.

Triangolazioni di pensiero e il dialogo tra arti “senza steccato”

Triangolazioni di pensiero è giunta alla seconda edizione, è una rassegna che integra la stagione VADO A TEATRO! con un programma che vede l’incontro tra arti performative, poesia-letteratura e spiritualità, per un dialogo senza steccati. La rassegna fa inoltre interagire tre spazi a diversa vocazione posti sulla riviera occidentale del lago d’Orta.

Un teatro, un museo e un hotel

Un Teatro, un Museo e un Hotel giocano a triangolarsi incontri, ospiti, temi, linguaggi. Il Teatro degli Scalpellini e il Museo del Rubinetto, a San Maurizio  d’Opaglio, insieme all’hotel Casa Fantini Lake Time a Pella, sono le sedi che ospiteranno i 4  incontri della rassegna a partire dal 21 febbraio fino all’8 maggio 2020.

Venerdì 21 febbraio alle 21 l’inizio a Pella

Venerdì 21 febbraio, alle 21, a Casa Fantini, Pella, la presentazione del romanzo di Laura Pariani Il gioco di Santa Oca. Venerdì 17 aprile, h 21, il racconto, nelle parole del filosofo Massimo Diana, della gigantesca figura del filosofo e teologo Raimon Panikkar, situato al crocevia fra tradizione cristiana, induista e buddista. L’8 maggio il racconto, da parte della studiosa Milena Simonotti, di una grande anima della spiritualità laica del ‘900: Hetty Hillesum. Questi due ultimi incontri, al Teatro degli Scalpellini, sono organizzati in collaborazione con l’associazione Città di Dio. Tutt’e tre le serate vedranno anche la presenza delle letture di Franco Acquaviva.

La presentazione de “Il gioco di Santa Oca”

Venerdì 21 febbraio, con letture teatrali e i racconti della stessa autrice, Laura Pariani presenta “Il gioco di Santa Oca”, edito da La Nave di Teseo, che ha vinto il Premio Selezione Campiello 2019, Giuria dei Letterati ed è stato finalista al Premio Manzoni – Città di Lecco.

E’ un romanzo storico ambientato nel ‘600

Un romanzo storico ambientato in un ’600 post pestilenza, dove la vicenda dell’eroe popolare Bonaventura Mangiaterra si intreccia a quella della contastorie Pùlvara, nella brughiera lombarda tra Milano e il fiume Ticino, luogo di maledizioni, di streghe, di avventurieri, di preti corrotti, di Inquisizione e di sussulti di libertà guidati dal nobile capopopolo che affascina i suoi compagni con la Bella Parola, una versione personale e ribelle delle storie della Bibbia.
Un romanzo di ribellione e libertà, la storia di un sogno di giustizia e di una donna coraggiosa che si ribella alle convenzioni del suo tempo. Ingresso libero e gratuito | Posti limitati | E’ caldamente consigliato confermare la propria presenza inviando una mail a: isolenellacorrentealzo@gmail.com 

Info generali: info@teatrodelleselve.it; 339 6616179 | Ideazione: Franco Acquaviva

 

Partner: Casa Fantini Lake Time | Associazione Isole nella Corrente | Accendiamo la Memoria |  Istituzione Museo del Rubinetto | Teatro delle Selve – Stagione Vado a Teatro!/Teatro degli Scalpellini | | Comune di San Maurizio d’Opaglio | Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone |

Città di Dio

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei