Cultura
Oratorio

Non solo fede, ma anche giochi e tradizione

Giovani e famiglie diventano i protagonisti di Bellinzago

Non solo fede, ma anche giochi e tradizione
Cultura Ovest Ticino, 26 Ottobre 2022 ore 08:00

Se tra i banchi di scuola si ritorna a settembre, per l’Oratorio Vandoni di Bellinzago il mese della ripartenza è ottobre. Le scorse giornate del 15 e 16 ottobre 2022, infatti, si sono riempite di momenti conviviali, proprio per segnare il passaggio tra il periodo estivo (fatto di campi-scuola, grest e Palio dei Rioni) e quello invernale (costituito da incontri di catechismo e di gruppo, proposte delle équipe e iniziative diocesane).

Divertimento e sapori

La sera di sabato 15, appunto, è stata dedicata all’OtOVerfest, una cena che, riprendendo il famoso festival della birra tedesco, ha saziato gli oltre cento partecipanti con piatti tipici della Germania, quali, ad esempio, bretzel, würstel e strudel; il tutto accompagnato da decorazioni e musica a tema. Per quanto riguarda il giorno seguente, la mattinata è stata dedicata all’avvio vero e proprio dell’anno catechistico, dato che, durante la Messa delle 10, il parroco, don Pierangelo Cerutti, ha consegnato ad animatori e catechisti il mandato. Il pomeriggio, invece, è iniziato in oratorio alle 15 con una serie di giochi a stand per i più piccoli, proposti dagli animatori dei ragazzi di quinta elementare e prima media e dall’équipe ludico-sportiva, e con la dimostrazione della trebbiatura da parte di alcuni agricoltori locali. Il tutto si è poi concluso con la distribuzione delle castagne a tutti i presenti. Un fine settimana intenso, dunque, che testimonia la voglia di ricominciare di ragazzi e animatori e che ci ricorda, come ogni anno, che l’Oratorio Vandoni c’è ed è pronto ad accompagnare nuovamente i giovani nella loro crescita personale e spirituale.

Seguici sui nostri canali