Danza e magia, serata stellare al Teatro Coccia FOTOGALLERY

Dopo il concorso il gala con Novara Dance Experience a favore di Lilt Novara Onlus.

Danza e magia, serata stellare al Teatro Coccia FOTOGALLERY
Novara, 01 Luglio 2018 ore 10:00

Danza e magia, serata stellare. Al Teatro Coccia dopo il concorso il galà con Novara Dance Experience a favore di Lilt Novara Onlus.

Danza e magia, serata stellare

Danza e magia, serata stellare a Novara. Sabato 23 giugno il Teatro Coccia ha ospitato la prima edizione del Novara Dance Experience Competition & Gala, evento internazionale all’insegna dell’eccellenza della danza. Le star hanno tenuto a battesimo i vincitori del concorso tenutosi il giorno prima. A favore di Lilt Novara Onlus la manifestazione curata nella direzione artistica da Francesco Borelli, già danzatore e direttore della testata giornalistica online Dance Hall News, e organizzata in collaborazione con Comune di Novara e Antonio Desiderio Management.

«Un sogno che si avvera»

«Un sogno che si avvera – ha detto Borelli aprendo la serata -. Una serata di beneficenza che riunisce grandi stelle della danza mondiale. E la nostra città va in controtendenza: mentre nel Italia la politica e le istituzioni maltrattano la danza Novara propone una manifestazione di alto livello». Grande pubblico per l’evento possibile grazie ai main sponsor Trasgo, Caseificio Giordano Srl e Atl Novara; sponsor Triunfo, Mister Holiday Novara, Igor Gorgonzola, Franca Capurro per Novara Onlus, CDC Spa, In più Fondo assistenza, Fondazione Banca Popolare di Novara, Ponti Spa, Vetreria Azzimonti Paolino SPA, Marazzato Soluzioni ambientali e sponsor tecnici (Intermedia, Gez Automobili, Italgrafica, Communications LKV – Luca Vantusso, Moro@Dessì, Studio Danza Novara, FCVF – Franco Covi, 121 Eventi di Massimo Della Vecchia).

Grande richiesta di partecipazione al concorso

«Non mi aspettavo – ha aggiunto Borelli – una grande richiesta di partecipazione al concorso. Sono pervenuti quasi 400 video per cui è stata necessaria una selezione che ha portato a 156 le esibizioni». Lavoro impegnativo per la giuria presieduta da Anna Maria Prina, già direttrice della scuola di ballo del Teatro alla Scala, e composta dai direttori di compagnie e accademie italiane: Laura Comi, Stephane Fournial, Fredy Franzutti, Agnese Omodei Salè, Loredana Furno, Marco Batti, Franco Miseria e Michele Merola. «Sono stata piacevolmente sorpresa – ha detto Anna Maria Prina – dall’alto livello del concorso. Qualità, grande impegno, voglia di fare: complimenti ai giovani danzatori».

I vincitori tenuti a battesimo dai grandi della danza italiana

A lei l’onore di presentare il giovanissimo Dario Lancetta della scuola Happy Dance, vincitore per la categoria solista classico da 8 a 11 anni. Fabrizio Mainini, re del balletto in tv, ha accolto sul palco Rebecca Ferreri della scuola Ritmo Danza, vincitrice per il modern jazz fino a 13 anni: un invito, il suo, a ricercare una propria identità, a non omologarsi. Michele Merola («iniziative come queste fanno bene alla danza») è stato il padrino di Elisa Bocconi della scuola Centro Opus Ballet, vincitrice per modern contemporary fino a 13 anni. Bruno Vescovo, che «ha visto grande sicurezza tra i giovani», ha tenuto a battesimo Aurora Lastella ed Emma Teresa Neri della scuola “Il Mondo a passo di danza”, vincitrici per il passo a due classico da 8 a 11 anni.

«La danza è condivisione e inclusione»

Fredy Franzutti, direttore del Balletto del Sud («la danza è condivisione e inclusione»), ha “lanciato” i ballerini della Step Accademia di danza, vincitori per la categoria gruppo classico a partire da 16 anni. Poi sul palco Luciana Savignano, vestita dalla stilista Elisabetta Polignano (così come Carla Fracci e Oriella Dorella), che ha fatto da madrina ad Aurora Conte della Ballet School, vincitrice solista modern unificato a partire da 18 anni: «Ben vengano serate come queste, un modo per stare insieme: è il mondo del teatro che si ritrova. Io ne faccio parte e sono orgogliosa». Loredana Furno, direttore del Balletto Teatro di Torino, ha introdotto l’esibizione del vincitore solista classico da 12 a 14 anni, Davide Alphandery della Step Accademia: «Che livello il concorso, un iniezione di fiducia di fronte a uno Stato che non aiuta la danza».

La Top Dance & Show di Novara tra i vincitori

Franco Miseria, celebre coreografo, «bello trovare una città che sostiene la danza», ha presentato i ballerini della Top Dance & Show di Novara, vincitori gruppo modern unificato da 13 a 15 anni. Marco Batti, direttore del Balletto di Siena, ha tenuto a battesimo le vincitrici passo a due classico da 12 a 15 anni, Marta Monesi ed Elena Telesca della STM – Scuola del Teatro Musicale di Novara. Gisella Zilembo, general manager del premio Maria Antonietta Berlusconi, è stata madrina per i vincitori del duo modern unificato a partire da 16 anni Simone Giroletti e Valeria Mattina della Scuola Danza Accademia.

Standing ovation per Carla Fracci

Il palco si è illuminato con Carla Fracci che ha tenuto a battesimo il vincitore solista classico dai 18 ai 28 anni, Daniele Arrivabene della “Rue de la danse”: «Ci vuole coraggio – ha detto con grande umiltà ai talenti del domani -, andate avanti così e farete strada», ricordando le persone speciali che ha incontrato durante la sua carriera. Alessandro Bigonzetti padrino del vincitore del gruppo modern unificato da 8 a 12 anni, Accademia Danza Merate. Kristina Grigorova madrina per i vincitori del duo modern unificato fino a 15 anni, Alessia Giuliano e Agata Maria Piton de “Il Mondo a passo di danza”. Agnese Omodei Salè, direttrice del Balletto di Milano, ma novarese di origine, madrina della vincitrice solista classico da 15 a 17 anni, Federica Bressan della scuola Step Accademia.

Sul palco Oriella Dorella

Il Centro Studio Danza l’Etoile vincitore per il gruppo classico da 8 a 11 anni: si è esibito introdotto da Sabrina Brazzo. Antonio Desiderio padrino per la vincitrice solista modern contemporary da 14 a 17 anni Rita Pompili di Step Accademia. Oriella Dorella ha dato il la all’esibizione dei vincitori passo a due classico a partire da 16 anni, Alessandro Bonavita e Valerie Ferazzino, che hanno conquistato anche il premio assoluto: «La danza è qualcosa di magico e unico, un privilegio farne parte. Impegnatevi, lavorate ragazzi e sappiate anche cogliere la freccia della fortuna». Amilcar Gonzalez e Letizia Giuliani hanno accolto sul palco Annamaria Ciccarelli della scuola Emozioni, vincitrice solista modern jazz dai 14 ai 17 anni. Step Accademia vincitore per il gruppo modern unificato a partire da 16 anni: i ballerini sono stati salutati da Anbeta Toromani e Alessandro Macario.

Le esibizioni delle stelle

A impreziosire la serata le esibizioni delle stelle: per Letizia Giuliani e Amilcar Gonzalez un passo a due tratto da “Donne” di Georghe Iancu. Kataklò e Sabrina Brazzo in “La mia vita da artista” di Giulia Staccioli. Anbeta Toromani e Alessandro Macario hanno ballato Coppelia di Amedeo Amodio. Per i ballerini del Teatro alla Scala di Milano, Christian Fagetti, Walter Madau e Gioacchino Starace, una coreografia di Massimiliano Volpini e Stefania Ballone. Le stelle di oggi e le stelle del domani. Una vera magia.

A favore di Lilt Novara Onlus

Come è accaduto per gli altri eventi di Novara Dance Experience che si sono succeduti negli ultimi mesi, anche grazie al Competition & Gala sono stati raccolti fondi a favore di Lilt Novara Onlus. Parte del ricavato è devoluto al “Progetto in rosa – Tutti insieme per la Breast Unit” dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità di Novara (presente il direttore generale Mario Minola) per l’acquisto di un’apparecchiatura destinata a ridurre la caduta dei capelli in corso di chemioterapia. Giuseppina Gambaro, presidente di Lilt Novara Onlus, è salita sul palco a inizio serata per spiegare il felice connubio tra gli eventi organizzati da Francesco Borelli e l‘associazione che guida a livello provinciale. «C’è un forte legame tra danza, Lilt e prevenzione che porta salute e gioia. La danza che è arte, cultura, leggerezza e stile di vita, aiuta a trasmettere un messaggio forte». Nella foto Giuseppina Gambaro con Francesco Borelli.

Eleonora Groppetti

Foto Carla Moro e Aurelio Dessì

7 foto Sfoglia la gallery
Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve