Novara per tre giorni ha "volato" sulle note di "Swing&Boogie" (FOTOGALLERY)

Novara per tre giorni ha "volato" sulle note di "Swing&Boogie" (FOTOGALLERY)
Cultura 19 Maggio 2015 ore 16:52

NOVARA - Quando li vedi danzare sembra che non tocchino nemmeno terra con i piedi. Si muovono veloci, componendo figure sempre diverse, fanno acrobazie ma soprattutto hanno sempre il sorriso. Sono i ballerini di boogie woogie, lindy hop, charleston che si sono ritrovati al Moondeena - Novara in Swing&Boogie, il festival dedicato alla cultura dagli anni 20 agli anni 50 che si è svolto da venerdì 15 a domenica 17 maggio al Broletto. L'importante non era conoscere i passi ma divertirsi e  lasciarsi trasportare dal ritmo. E così è stato: in tantissimi non sono voluti mancare a questa festa che ha riportato indietro nel tempo la città. Oltre alle serate con la musica suonata dal vivo (bellissima l'esibizione dei Jumpin' Up direttamente dalla Sicilia sabato) e da diversi dj che si sono alternati alla consolle, il festival ha proposto anche appuntamenti con il cibo, il trucco e parrucco, mercatino vintage, attività per i bambini. Oltre al Broletto la carica di energia dei Boogiesti Anonimi (organizzatori insieme a Massimo Dellavecchia di 121 Eventi) con la Dirty Dixie Jazz Band hanno invaso le strade del centro città sabato pomeriggio. All'Attico delle Arti gli stage di approfondimento di ballo con maestri di livello internazionale che si sono anche esibiti in diversi momenti al Broletto. E ancora la sfilata di moda con le creazioni di Anna  Ganadu. Un menu veramente ricco che ha sicuramente lasciato tutti molto soddisfatti.

v.s.

NOVARA - Quando li vedi danzare sembra che non tocchino nemmeno terra con i piedi. Si muovono veloci, componendo figure sempre diverse, fanno acrobazie ma soprattutto hanno sempre il sorriso. Sono i ballerini di boogie woogie, lindy hop, charleston che si sono ritrovati al Moondeena - Novara in Swing&Boogie, il festival dedicato alla cultura dagli anni 20 agli anni 50 che si è svolto da venerdì 15 a domenica 17 maggio al Broletto. L'importante non era conoscere i passi ma divertirsi e  lasciarsi trasportare dal ritmo. E così è stato: in tantissimi non sono voluti mancare a questa festa che ha riportato indietro nel tempo la città. Oltre alle serate con la musica suonata dal vivo (bellissima l'esibizione dei Jumpin' Up direttamente dalla Sicilia sabato) e da diversi dj che si sono alternati alla consolle, il festival ha proposto anche appuntamenti con il cibo, il trucco e parrucco, mercatino vintage, attività per i bambini. Oltre al Broletto la carica di energia dei Boogiesti Anonimi (organizzatori insieme a Massimo Dellavecchia di 121 Eventi) con la Dirty Dixie Jazz Band hanno invaso le strade del centro città sabato pomeriggio. All'Attico delle Arti gli stage di approfondimento di ballo con maestri di livello internazionale che si sono anche esibiti in diversi momenti al Broletto. E ancora la sfilata di moda con le creazioni di Anna  Ganadu. Un menu veramente ricco che ha sicuramente lasciato tutti molto soddisfatti.

>>> CLICCA PER VEDERE LE IMMAGINI

v.s.