Cultura
Dal 23 al 29 maggio

Novara un festival artistico contro le mafie a 30 anni da Capaci

La data non è casuale, perché il 23 maggio 2022 ricorrerà il trentennale della strage di Capaci

Novara un festival artistico contro le mafie a 30 anni da Capaci
Cultura Novara, 21 Maggio 2022 ore 06:22

Teatro, musica, fumetto e incontri dal 23 al 29 maggio.

I dettagli

Tre spettacoli teatrali, una performance musicale, una mostra fumettistica, la presentazione di un libro, un incontro di approfondimento e un’attività destinata ai bambini: ci sarà tutto questo nella settimana del 23 maggio alla tappa novarese del "Festival delle mani bianche", evento artistico itinerante tra le città di Bari, Milano e Novara. A promuovere l'iniziativa in città sono il coordinamento di Libera Novara, Sermais, nòva e Cabiria Teatro, con il patrocinio del Comune di Novara e il contributo della Fondazione BPN.

La data non è casuale, perché il 23 maggio 2022 ricorrerà il trentennale della strage di Capaci, uno dei momenti più bui della nostra storia repubblicana, in cui persero la vita Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani: «Con questo festival vogliamo ribadire l'importanza di un contrasto prima di tutto culturale alla mentalità mafiosa. Abbiamo deciso di fare ricorso all'arte e alla bellezza perché ci permettono di raggiungere un pubblico più vasto e di toccare corde nascoste in ognuno di noi», spiega il referente di Libera Novara Ryan Coretta, «Le mani bianche, infatti, sono un simbolo di pace, contraltare della violenza mafiosa, e della corporeità dell’arte».

Gli spettacoli teatrali racconteranno le storie di Lea Garofalo, testimone di giustizia uccisa a Milano nel 2009, del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, della cui morte ricorreranno i quarant'anni il 3 settembre, e di Paolo Borsellino, ucciso nella strage di via D'Amelio 57 giorni dopo Giovanni Falcone. Il costo è di 10 euro per uno spettacolo e di 20 euro per tutti e tre.

Oltre agli eventi artistici non mancherà infine un momento di approfondimento. Tra gli ospiti ci sarà infatti anche Gian Carlo Caselli, ex procuratore antimafia a Palermo e a Torino, che insieme a Davide Mattiello, consulente della Commissione parlamentare antimafia, farà il punto sulla lotta alle mafie nel nostro Paese a 30 anni dalle stragi del 1992, in un incontro che si svolgerà sabato 28 maggio alle 10.30 presso la sede della Banca popolare di Novara, in via Negroni 12.

Il programma completo delle iniziative e il form per iscriversi è disponibile sul sito: www.casermapassalacqua.it/manibianche.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter