Cultura

Nuova testimonial per la casa editrice novarese Mangasenpai

Nuova testimonial per la casa editrice novarese Mangasenpai
Cultura 31 Luglio 2015 ore 14:00

NOVARA – Anna Ruggerone è la nuova testimonial di Mangasenpai, etichetta editoriale novarese specializzata in fumetti di autori italiani realizzati in stile giapponese.
L’attrice e showgirl trecatese apparirà presto in una serie di video realizzati per pubblicizzare la casa editrice e i suoi prodotti di punta e che verranno diffusi su YouTube e i principali social networks.
“Siamo molto soddisfatti di questa collaborazione con Anna – è il commento di Stefano Bellesi, co-titolare, con Fabrizio Francato, di Mangasenpai – in quanto riteniamo che la sua simpatia e verve perfettamente si addicano ad un brand giovane e dinamico come il nostro.”
“Collaborare con Stefano e Fabrizio nel loro progetto Mangasenpai – sottolinea Anna Ruggerone – è per me un grande onore. Grazie a loro ho conosciuto un mondo che mi ha piacevolmente incuriosito: sono la prova vivente che non è mai troppo tardi per iniziare a leggere manga! In realtà non è la prima volta che mi avvicino all’universo dei fumetti, ma nel primo caso si è trattato di recitare nella webserie “Strips la sitcom” dove interpretavo una stramba ragazza non proprio a suo agio in fumetteria. Così quando mi è stata fatta la proposta di diventare la testimonial per Mangasenpai non ci ho pensato due volte ed ho risposto subito sì!”.

NOVARA – Anna Ruggerone è la nuova testimonial di Mangasenpai, etichetta editoriale novarese specializzata in fumetti di autori italiani realizzati in stile giapponese.
L’attrice e showgirl trecatese apparirà presto in una serie di video realizzati per pubblicizzare la casa editrice e i suoi prodotti di punta e che verranno diffusi su YouTube e i principali social networks.
“Siamo molto soddisfatti di questa collaborazione con Anna – è il commento di Stefano Bellesi, co-titolare, con Fabrizio Francato, di Mangasenpai – in quanto riteniamo che la sua simpatia e verve perfettamente si addicano ad un brand giovane e dinamico come il nostro.”
“Collaborare con Stefano e Fabrizio nel loro progetto Mangasenpai – sottolinea Anna Ruggerone – è per me un grande onore. Grazie a loro ho conosciuto un mondo che mi ha piacevolmente incuriosito: sono la prova vivente che non è mai troppo tardi per iniziare a leggere manga! In realtà non è la prima volta che mi avvicino all’universo dei fumetti, ma nel primo caso si è trattato di recitare nella webserie “Strips la sitcom” dove interpretavo una stramba ragazza non proprio a suo agio in fumetteria. Così quando mi è stata fatta la proposta di diventare la testimonial per Mangasenpai non ci ho pensato due volte ed ho risposto subito sì!”.

Mangasenpai pubblica fumetti dal 2014, con un focus specifico sugli autori italiani che realizzano opere con lo stile di disegno caratteristico dei fumetti manga giapponesi. “Ci sono persone di talento in Italia che sono cresciute leggendo manga e che hanno sviluppato stili narrativi affini – spiega Bellesi – Noi proviamo a dare spazio a questi autori, mentre, come è noto, il grosso del mercato editoriale italiano a fumetti è orientato altrove. Lo facciamo perché siamo certi che presto questi autori otterranno il riconoscimento, di pubblico e di critica, che meritano”.
La distribuzione dei fumetti Mangasenpai avviene in tutta Italia nel circuito delle librerie specializzate, grazie ad un accordo distributivo con Pan Distribuzione (Panini Spa).
La casa editrice partecipa inoltre alle principali fiere di settore, la milanese Cartoomics e la celebre Lucca Comics & Games.
Tra i titoli previsti in uscita nell’autunno del 2015, proprio in concomitanza con la manifestazione lucchese, “Riflessi di luce” di Giada Romano, “Panna cotta” di Giulia Zucca, “Hi-Five!” di Sissi Procura e Marta Bertolotti, nonché i seguiti di “Butterfly Effect” di Giulia Della Ciana e de “I 5 Demoni della Foresta” di Maria Chiara Barossi.

Anna Ruggerone ha iniziato a studiare recitazione e salire sul palcoscenico dall’età di 10 anni. Ha recitato in diverse commedie teatrali, fino ad arrivare alle ultime scritte e dirette da lei stessa, tra cui la trasposizione teatrale della famosissima sitcom “La Tata Francesca”. Il suo format prevede la collaborazione di soli due attori che interpretano più personaggi e interagiscono con le retroproiezioni. Nel 2012 ha partecipato alla realizzazione di due puntate della webserie “Strips la sitcom”, disponibile su Youtube.

v.s.