Cultura

“Open”, per regalare ancora emozioni

“Open”, per regalare ancora emozioni
Cultura 23 Agosto 2015 ore 14:14

Una edizione “Open” per regalare ancora emozioni. Per tentare sperimentazioni. Con il 54° Stresa Festival. Che ieri, sabato 22 agosto, ha aperto i battenti al Palazzo dei Congressi di Stresa. È il corpo centrale della manifestazione che arricchirà il lago Maggiore di grande perle in musica in località di grande suggestione. 

Il concerto d'apertura della stagione è stato affidato al direttore artistico di Stresa Festival, Gianandrea Noseda, che porta in tournée la giovane e valente compagine comunitaria European Union Youth Orchestra: nel repertorio arie e ouverture da “I masnadieri”, “Luisa Miller” e “Il corsaro” di Verdi, affidate alla voce del soprano Erika Grimaldi, e la Sinfonia n. 5 di Mahler. 

L'abbonamento per i cinque concerti al Palacongressi è in vendita a 160 euro. Oggi, domenica 23 agosto, la Loggia del Cashmere sull'Isola Madre ospiterà il Quintetto Sinfonico di Vienna che proporrà musiche di Mozart e Danzi, un pot-pourri dal Barbiere di Siviglia di Briccialdi, valzer e polke di Johann Strauss padre e figlio e di Eduard Strauss. 

Il concerto è all'aperto e il costo dei biglietti è di 50 euro per il settore A e 35 per il settore B (comprende il tragitto in battello speciale, in partenza alle 20 dall'imbarcadero di Stresa). Lunedì 24 agosto sarà la monumentale Chiesa Madonna di Campagna a Verbania la location per il Quartetto di Cremona che proporrà musiche di Webern, Mozart e Schubert. Il via alle 20; biglietti a 20 euro (settore unico).

 I residenti del Comune di Verbania potranno acquistare il proprio biglietto con lo sconto del 50%. Per i minori di 26 anni ingresso gratuito grazie al progetto Giovani ai concerti realizzato con il contributo della Fondazione Comunitaria del Vco. Martedì 25 agosto una prima esecuzione assoluta: nella Sala Baccarat del Regina Palace Hotel in scena l'opera contemporanea “La Regina con i Capelli d'Oro” di Brian Richard Earl su libretto di Lorenza Cantini. La storia prende spunto da un'antica fiaba ebraica che contamina il mondo delle fiabe con saggezza antica ed ermetici simboli alchemici. La musica spazia da quella folcloristica ebraica rivisitata in chiave moderna a modelli stravinskiani. Le voci del mezzosoprano Aya Wakizono e del tenore Leonardo Cortellazzi, accompagnate dallo Stresa Festival Ensemble, saranno dirette da Roberto Fores Veses. Voce recitante dell'attore Michele Nani. Si inizia alle 20; il costo dei biglietti è di 20 euro (settore unico). 

Gli abbonati al Palazzo dei Congressi di Stresa hanno diritto allo sconto del 50%. Mercoledì 26 agosto nella Chiesa di Sant'Ambrogio di Stresa sarà protagonista l'Ensemble Pian & Forte, diretto dall'organista Antonio Frigé, con un programma per trombe, timpani e organo (musiche di Charpentier, Bendinelli, Fantini, Frescobaldi, Storace, Falconieri, Vivaldi, Biber, Philidor e Delalande). La prima tromba è Gabriele Cassone.

Il concerto inizia alle 20; tagliandi a 20 euro (settore unico). Per i minori di 26 anni ingresso gratuito grazie al progetto Giovani ai concerti realizzato con il contributo della Fondazione Comunitaria del Vco Serata speciale quella di giovedì 27 agosto: è dedicata all'opera di Oskar Schlemmer con la proiezione delle scene realizzate negli anni '20 e destinate alle composizioni stravinskiane “Renard” e “Les Noces". Le immagini per il balletto “Les Noces", presentate in prima assoluta alle Settimane Musicali di Stresa nel 2005, verranno riproposte a distanza di 10 anni con nuove integrazioni, mentre quelle destinate a scenografie e costumi per “Renard” saranno proiettate in prima mondiale. A completare opere di Bartók e Cage. Francesco Ivan Ciampa dirigerà Ars Cantica Choir, Stresa Festival Ensemble, Tetraktis Percussioni e i pianisti Cristina Biagini, Marco Marzocchi, Francesco Buccarella e Monaldo Braconi. Le voci sono del soprano Patrizia Biccirè e del mezzosoprano Elena Belfiore, dei tenori Marcel Beekman e Emaneule D'Aguanno e dei bassi Nikolaj Bikov e Gabriele Sagona. Si inizia alle 20: biglietti a 40 euro per il settore A, 25 per il settore B e 15 per la balconata. Venerdì 28 agosto il festival si sposterà a Vogogna, nella suggestiva location del Castello Visconteo, con l'ensemble di fiati Quintetto Papageno che proporrà “Italia/Usa: American Dream" con musiche di Rota, Maslanka, Barber, Rieti e Schuller. Ancora un concerto all'aperto, a partire dalle 20. Posto unico a 20 euro. Agevolazioni speciali per i giovani fino a 26 anni: Music-p@ss a 10 euro per tutti i concerti, Company-p@ss a 5 per gruppi di 4 o più ragazzi. I biglietti e gli abbonamenti si possono acquistare online sul sito www.stresafestival.eu o nella sede dello Stresa Festival, in via Carducci 38, dal lunedì al venerdì (9.30-12.30 e 15.-17.30).

e.gr.

Una edizione “Open” per regalare ancora emozioni. Per tentare sperimentazioni. Con il 54° Stresa Festival. Che ieri, sabato 22 agosto, ha aperto i battenti al Palazzo dei Congressi di Stresa. È il corpo centrale della manifestazione che arricchirà il lago Maggiore di grande perle in musica in località di grande suggestione. 

Il concerto d'apertura della stagione è stato affidato al direttore artistico di Stresa Festival, Gianandrea Noseda, che porta in tournée la giovane e valente compagine comunitaria European Union Youth Orchestra: nel repertorio arie e ouverture da “I masnadieri”, “Luisa Miller” e “Il corsaro” di Verdi, affidate alla voce del soprano Erika Grimaldi, e la Sinfonia n. 5 di Mahler. 

L'abbonamento per i cinque concerti al Palacongressi è in vendita a 160 euro. Oggi, domenica 23 agosto, la Loggia del Cashmere sull'Isola Madre ospiterà il Quintetto Sinfonico di Vienna che proporrà musiche di Mozart e Danzi, un pot-pourri dal Barbiere di Siviglia di Briccialdi, valzer e polke di Johann Strauss padre e figlio e di Eduard Strauss. 

Il concerto è all'aperto e il costo dei biglietti è di 50 euro per il settore A e 35 per il settore B (comprende il tragitto in battello speciale, in partenza alle 20 dall'imbarcadero di Stresa). Lunedì 24 agosto sarà la monumentale Chiesa Madonna di Campagna a Verbania la location per il Quartetto di Cremona che proporrà musiche di Webern, Mozart e Schubert. Il via alle 20; biglietti a 20 euro (settore unico).

 I residenti del Comune di Verbania potranno acquistare il proprio biglietto con lo sconto del 50%. Per i minori di 26 anni ingresso gratuito grazie al progetto Giovani ai concerti realizzato con il contributo della Fondazione Comunitaria del Vco. Martedì 25 agosto una prima esecuzione assoluta: nella Sala Baccarat del Regina Palace Hotel in scena l'opera contemporanea “La Regina con i Capelli d'Oro” di Brian Richard Earl su libretto di Lorenza Cantini. La storia prende spunto da un'antica fiaba ebraica che contamina il mondo delle fiabe con saggezza antica ed ermetici simboli alchemici. La musica spazia da quella folcloristica ebraica rivisitata in chiave moderna a modelli stravinskiani. Le voci del mezzosoprano Aya Wakizono e del tenore Leonardo Cortellazzi, accompagnate dallo Stresa Festival Ensemble, saranno dirette da Roberto Fores Veses. Voce recitante dell'attore Michele Nani. Si inizia alle 20; il costo dei biglietti è di 20 euro (settore unico). 

Gli abbonati al Palazzo dei Congressi di Stresa hanno diritto allo sconto del 50%. Mercoledì 26 agosto nella Chiesa di Sant'Ambrogio di Stresa sarà protagonista l'Ensemble Pian & Forte, diretto dall'organista Antonio Frigé, con un programma per trombe, timpani e organo (musiche di Charpentier, Bendinelli, Fantini, Frescobaldi, Storace, Falconieri, Vivaldi, Biber, Philidor e Delalande). La prima tromba è Gabriele Cassone.

Il concerto inizia alle 20; tagliandi a 20 euro (settore unico). Per i minori di 26 anni ingresso gratuito grazie al progetto Giovani ai concerti realizzato con il contributo della Fondazione Comunitaria del Vco Serata speciale quella di giovedì 27 agosto: è dedicata all'opera di Oskar Schlemmer con la proiezione delle scene realizzate negli anni '20 e destinate alle composizioni stravinskiane “Renard” e “Les Noces". Le immagini per il balletto “Les Noces", presentate in prima assoluta alle Settimane Musicali di Stresa nel 2005, verranno riproposte a distanza di 10 anni con nuove integrazioni, mentre quelle destinate a scenografie e costumi per “Renard” saranno proiettate in prima mondiale. A completare opere di Bartók e Cage. Francesco Ivan Ciampa dirigerà Ars Cantica Choir, Stresa Festival Ensemble, Tetraktis Percussioni e i pianisti Cristina Biagini, Marco Marzocchi, Francesco Buccarella e Monaldo Braconi. Le voci sono del soprano Patrizia Biccirè e del mezzosoprano Elena Belfiore, dei tenori Marcel Beekman e Emaneule D'Aguanno e dei bassi Nikolaj Bikov e Gabriele Sagona. Si inizia alle 20: biglietti a 40 euro per il settore A, 25 per il settore B e 15 per la balconata. Venerdì 28 agosto il festival si sposterà a Vogogna, nella suggestiva location del Castello Visconteo, con l'ensemble di fiati Quintetto Papageno che proporrà “Italia/Usa: American Dream" con musiche di Rota, Maslanka, Barber, Rieti e Schuller. Ancora un concerto all'aperto, a partire dalle 20. Posto unico a 20 euro. Agevolazioni speciali per i giovani fino a 26 anni: Music-p@ss a 10 euro per tutti i concerti, Company-p@ss a 5 per gruppi di 4 o più ragazzi. I biglietti e gli abbonamenti si possono acquistare online sul sito www.stresafestival.eu o nella sede dello Stresa Festival, in via Carducci 38, dal lunedì al venerdì (9.30-12.30 e 15.-17.30).

e.gr.