Per Fuori Expo, venerdì e sabato a Novara, “Suno in tavola”

Per Fuori Expo, venerdì e sabato a Novara, “Suno in tavola”
Cultura 07 Luglio 2015 ore 11:06

NOVARA, 7 LUG – Cortile del Broletto trasformato in un vero e proprio paesaggio bucolico, con molte caratteristiche della vita contadina, venerdì 10 e sabato 11 luglio.

Tutto questo sarà reso possibile dalla manifestazione “Suno in tavola”, che si inserisce nell’ambito di Fuori Expo 1015 e che è stata presentata venerdì scorso alla sede dell’Atl di Novara. A illustrarne i dettagli, la presidente dell’Atl, Maria Rosa Fagnoni, il sindaco di Suno, Nino Cupia e l’assessore al Commercio del Comune di Novara, Sara Paladini. Per l’occasione saranno presenti quattro produttori di vino e un produttore di birra artigianale locali. Per la parte gastronomica verranno presentati i salumi, i formaggi, il pane, il miele e la pasticceria sunesi oltre a due ristoranti locali. L’allestimento, come anticipato, rimanderà alla campagna e alla civiltà contadina, con una striscia verde che attraversa il cortile come simbolo dei prati e spazi dedicati alle singole tipologie di prodotti. «Una serie di balle di fieno – ha spiegato il sindaco – aiuteranno a ricreare ulteriormente il paesaggio bucolico. Obiettivo realizzare un ambiente campestre e conviviale dentro alla città. Avremo spazi anche per le nostre realtà di riding. Abbiamo, infatti, molti sentieri a Suno, adatti ad andare a cavallo, come anche molti percorsi per le biciclette. Ci saranno anche alcuni spazi informativi e fotografici che propongono gli aspetti culturali, architettonici e naturalistici del paese e la tradizionale festa locale». Il palco servirà per lo svolgimento della degustazione dei vini in collaborazione con Ais (Associazione Italiana Sommellier). Molte le curiosità che si potranno vivere nella due giorni, come la degustazione di birra artigianale accompagnata da mortadella e piccola pasticceria, in programma alle 17,30 di sabato 11 luglio. Titolo dell’appuntamento “La rossa e la mortadella”. L’apertura venerdì alle 17. Alle 18,30 in programma l’aperitivo di campagna, alle 19,30 i piatti dello chef, alle 21, invece, “Un bicchiere sotto le stelle”, degustazione di vini locali, accompagnati da formaggi e piccola pasticceria.

Sabato alle 8 colazione al Broletto, alle 10,30 showcooking del ristorante “Lè Ris”, alle 16 è prevista una merenda di campagna per bambini con la partecipazione di artisti della “DimiDimitri” ad animare l’evento. Alle 17,30, come anticipato, “La rossa e la mortadella”. Alle 18,30 aperitivo di campagna e, alle 20,30,  “Quattro chiacchiere in compagnia”. Fagnoni: «un’iniziativa importante che indica una significativa sinergia tra Comuni e Atl, nel suo ruolo di coordinatore. Un progetto, un appuntamento, importante per valorizzare le singole eccellenze locali. Non c’è una sola collina uguale all’altra nel nostro territorio. Suno ha le sue ricchezze, un altro territorio ne ha altre. Lavorando insieme, tutti ne guadagnano». Paladini: «è molto importante per Fuori Expo che il territorio sappia fare squadra. In questo modo otteniamo una ricaduta positiva per tutti, non solo per il singolo proponente. E’ la forza dell’unione, del lavoro insieme».

Dal sindaco anche un’anticipazione: «vogliamo portare la città di Novara a Suno il 13 settembre. I novaresi conosceranno i nostri prodotti questo fine settimana e poi potranno venire a trovarci».

mo.c.

NOVARA – Cortile del Broletto trasformato in un vero e proprio paesaggio bucolico, con molte caratteristiche della vita contadina, venerdì 10 e sabato 11 luglio.

Tutto questo sarà reso possibile dalla manifestazione “Suno in tavola”, che si inserisce nell’ambito di Fuori Expo 1015 e che è stata presentata venerdì scorso alla sede dell’Atl di Novara. A illustrarne i dettagli, la presidente dell’Atl, Maria Rosa Fagnoni, il sindaco di Suno, Nino Cupia e l’assessore al Commercio del Comune di Novara, Sara Paladini. Per l’occasione saranno presenti quattro produttori di vino e un produttore di birra artigianale locali. Per la parte gastronomica verranno presentati i salumi, i formaggi, il pane, il miele e la pasticceria sunesi oltre a due ristoranti locali. L’allestimento, come anticipato, rimanderà alla campagna e alla civiltà contadina, con una striscia verde che attraversa il cortile come simbolo dei prati e spazi dedicati alle singole tipologie di prodotti. «Una serie di balle di fieno – ha spiegato il sindaco – aiuteranno a ricreare ulteriormente il paesaggio bucolico. Obiettivo realizzare un ambiente campestre e conviviale dentro alla città. Avremo spazi anche per le nostre realtà di riding. Abbiamo, infatti, molti sentieri a Suno, adatti ad andare a cavallo, come anche molti percorsi per le biciclette. Ci saranno anche alcuni spazi informativi e fotografici che propongono gli aspetti culturali, architettonici e naturalistici del paese e la tradizionale festa locale». Il palco servirà per lo svolgimento della degustazione dei vini in collaborazione con Ais (Associazione Italiana Sommellier). Molte le curiosità che si potranno vivere nella due giorni, come la degustazione di birra artigianale accompagnata da mortadella e piccola pasticceria, in programma alle 17,30 di sabato 11 luglio. Titolo dell’appuntamento “La rossa e la mortadella”. L’apertura venerdì alle 17. Alle 18,30 in programma l’aperitivo di campagna, alle 19,30 i piatti dello chef, alle 21, invece, “Un bicchiere sotto le stelle”, degustazione di vini locali, accompagnati da formaggi e piccola pasticceria.

Sabato alle 8 colazione al Broletto, alle 10,30 showcooking del ristorante “Lè Ris”, alle 16 è prevista una merenda di campagna per bambini con la partecipazione di artisti della “DimiDimitri” ad animare l’evento. Alle 17,30, come anticipato, “La rossa e la mortadella”. Alle 18,30 aperitivo di campagna e, alle 20,30,  “Quattro chiacchiere in compagnia”. Fagnoni: «un’iniziativa importante che indica una significativa sinergia tra Comuni e Atl, nel suo ruolo di coordinatore. Un progetto, un appuntamento, importante per valorizzare le singole eccellenze locali. Non c’è una sola collina uguale all’altra nel nostro territorio. Suno ha le sue ricchezze, un altro territorio ne ha altre. Lavorando insieme, tutti ne guadagnano». Paladini: «è molto importante per Fuori Expo che il territorio sappia fare squadra. In questo modo otteniamo una ricaduta positiva per tutti, non solo per il singolo proponente. E’ la forza dell’unione, del lavoro insieme».

Dal sindaco anche un’anticipazione: «vogliamo portare la città di Novara a Suno il 13 settembre. I novaresi conosceranno i nostri prodotti questo fine settimana e poi potranno venire a trovarci».

mo.c.