Arona

Premio Omodei Zorini: la giuria annuncia i vincitori

Un'edizione ricca di sorprese per un concorso più forte del Covid

Premio Omodei Zorini: la giuria annuncia i vincitori
Arona, 29 Settembre 2020 ore 10:06

Premio Omodei Zorini: la giuria ha annunciato ufficialmente i nomi dei vincitori del concorso letterario.

Premio Omodei Zorini: una tradizione che continua

Sono stati appena resi noti i vincitori della XXII edizione del Premio Letterario Internazionale Città di Arona Gian Vincenzo Omodei Zorini, la cui premiazione si svolgerà il 17 ottobre. In primavera c’era la preoccupazione di non poter organizzare la manifestazione a causa della situazione sanitaria e si è temuto di non riuscire a organizzare il concorso. Invece, appena le disposizioni lo hanno permesso, il Circolo Culturale Gian Vincenzo Omodei Zorini si è messo subito al lavoro per poter dare vita al premio anche in questo complesso 2020. Si tratta infatti di un evento che rappresenta un’importante tradizione per la città di Arona e che, ad ogni edizione, offre l’occasione di conoscere nuovi autori e di confrontarsi con grandi personalità del mondo della cultura italiana grazie all’assegnazione del Premio alla Carriera.

Ecco i vincitori

Quest’anno il Premio letterario si è articolato in due sezioni, una dedicata agli articoli giornalistici e una dedicata al racconto breve inedito. Quest’ultima è stata rivolta completamente al racconto dei mesi in cui la pandemia ha scosso il quotidiano di ognuno e ha preso il titolo di “Tra timori e speranze.. cronache di un mondo turbato”. Sono stati 51 gli articoli consegnati per la prima sezione e la giuria ha voluto premiare Federico Carle, Lucia Lo Bianco e Amalia Di Bartolo. Numerosi anche i racconti consegnati per la seconda sezione, 137 in tutto, e di questi si sono aggiudicati la vittoria gli autori Marco Speciale, Domenico Pujia, Vittorio Caratozzolo.

Il commento degli organizzatori e la presenza di Severgnini

“Sono arrivate anche delle opere di autori stranieri scritte in italiano – ha raccontato Ornella Bertoldini, presidente del Circolo Culturale Gian Vincenzo Omodei Zorini – ci ha fatto molto piacere perché questo ha confermato il respiro internazionale che contraddistingue il nostro premio. Uno di questi autori  stranieri è stato premiato: non solo si è trattato di uno scritto di grande ricchezza ma anche sotto il profilo della forma si può parlare di  un ottimo livello. Abbiamo voluto che gli autori dessero voce alle emozioni, alle sensazioni e alle esperienze che sono state vissute durante l’emergenza sanitaria. Ne sono emersi lavori di grande qualità e noi ne siamo particolarmente contenti”. Il Premio alla Carriera quest’anno sarà consegnato a Beppe Severgnini, giornalista, saggista, opinionista, umorista, blogger, accademico e conduttore televisivo italiano. È editorialista e vicedirettore del Corriere della Sera, dov’è arrivato nel 1995. “Sarà un grande piacere avere  Severgnini con noi – ha concluso Bertoldini – è una figura che condivide alcuni tratti con Gian Vincenzo Omodei Zorini,a cui il Premio Letterario e la nostra associazione sono intitolati. A Gian Vincenzo piaceva sorridere e trattare le cose con piacevolezza e ironia. Si tratta di una caratteristica che si ritrova anche in Beppe Severgnini. E poi è un grande professionista che siamo desiderosi di incontrare e ascoltare”.

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità