Menu
Cerca

Presentato il programma di novarArchitettura 2.0.15

Presentato il programma di novarArchitettura 2.0.15
Cultura 18 Luglio 2015 ore 17:40

NOVARA – E’ stato presentato nella serata di giovedì 16 luglio a Casa Bossi il programma di novarArchitettura 2.0.15, il festival di architettura organizzato dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori delle Province di Novara e Vco in collaborazione con il Comune di Novara, che a settembre torna per la seconda edizione. 
Il presidente dell’Ordine Pierluigi Benato e il comitato organizzativo hanno illustrato gli aspetti salienti della manifestazione, e al quale sono intervenuti il presidente del Comitato d’Amore per Casa Bossi, Roberto Tognetti, e gli assessori del Comune di Novara, Marco Bozzola, Giulio Rigotti, Paola Turchelli e Sara Paladini.
Come anticipato, novarArchitettura 2.0.15 si propone di sensibilizzare le persone sui grandi temi attuali, sulle sfide della nostra epoca: consumo di territorio, il degrado del territorio di margine, la riqualificazione delle grandi aree dismesse, l’alterazione del paesaggio. Il festival si svolgerà in diversi luoghi della città, mantenendo il suo cuore nel Broletto, nel cui cortile, a partire dal 10 settembre, sarà installato il muro verde, struttura temporanea realizzata per l’occasione simbolo della manifestazione. 
Sempre al Broletto saranno allestite le mostre  “Toccarearchitettura” con immagini di varia provenienza, rappresentative del nostro territorio, “Vederearchitettura” con progetti e immagini di opere realizzate, degli architetti che hanno scelto di partecipare alla manifestazione, fornendo una loro personale visione del tema trattato.
Nel quadriportico antonelliano dell’azienda ospedaliera “Maggiore della Carità” di Novara in corso Mazzini troverà invece collocazione la mostra “Piemonte che cambia”.
Lunedì 14, 21 e 28 settembre dalle ore 17:30 alle ore 18:30 al Broletto si terranno alcuni incontri aventi come protagonisti scrittori, che intendono esporre e discutere il tema del territorio, confrontandosi con i lettori su proprie opere o altri testi di letteratura / architettura.
Presso la sala del caminetto di Casa Bossi è previsto “disegnarearchitettura”, un evento in cui il visitatore, guidato da un disegnatore – fumettista si immergerà nel mondo del fumetto. 
Venerdì 25 e sabato 26 settembre rispettivamente in piazza del Duomo e in piazza delle Erbe avrà luogo l’evento “animarearchitettura” ovvero la proiezione sulle facciate di palazzi storici del centro cittadino di un’animazione didattica dell’architettura, tramite una tecnica definita videomapping. Giovani proveniente da diversi Paesi saranno ospiti della nostra città e collaboreranno per l’iniziativa. 
In data ancora da definirsi in via Gaudenzio Ferrari 10 si terrà un altro appuntamento, con l’inaugurazione della mostra di opere di Ugo La Pietra. La mostra, itinerante sul territorio nazionale, sarà visitabile per un periodo di quindici giorni, entro il quale l’artista terrà una lectio magistralis circa la propria arte e la sua rappresentazione del territorio.
Nelle giornate di giovedì 17, mercoledì 23 settembre e giovedì 1 ottobre presso la Sala dell’Auditorium dell’ISSM Conservatorio Guido Cantelli di Novara si terrà “sentirearchitettura”, un ciclo di conferenze con relatori di valenza internazionale. In ogni data avranno luogo alle 16:30 la conferenza pomeridiana e alle ore 21 la conferenza serale.
Il sabato pomeriggio sarà dedicato ai bambini. In occasione dell’evento “architetturaperbambini” previsto il 19 e 26 settembre e 3 ottobre si svolgerà un momento dedicato ai più piccoli, ironizzando, nella cornice del cortile del Broletto, sulla vicina esposizione internazionale “expo tra le nuvole”.
Tra gli eventi in previsione non mancano le visite a quelle opere con “scoprirearchitettura”, che contribuiscono con la loro presenza a definire ed in alcuni a ridisegnare il nostro territorio. Si intende organizzare quindi alcuni incontri conoscitivi guidati presso alcune recenti realizzazioni, quali la nuova sede dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale presso la ex caserma Perrone a Novara, il mercato coperto di viale Dante, a Novara, il nuovo Teatro cittadino di Verbania,il Pisu Polo d’innovazione tecnologica e riqualificazione urbana Area Sant’Agabio, a Novara.
Proseguono, inoltre, fino al 4 ottobre gli “aperitividiarchitettura”, presso il Cortile e la Caffetteria del Broletto, appuntamenti quotidiani con brevi incontri tra i professionisti coinvolti e rappresentanti delle aziende che giocano un ruolo attivo nel nostro territorio.

NOVARA – E’ stato presentato nella serata di giovedì 16 luglio a Casa Bossi il programma di novarArchitettura 2.0.15, il festival di architettura organizzato dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori delle Province di Novara e Vco in collaborazione con il Comune di Novara, che a settembre torna per la seconda edizione. 
Il presidente dell’Ordine Pierluigi Benato e il comitato organizzativo hanno illustrato gli aspetti salienti della manifestazione, e al quale sono intervenuti il presidente del Comitato d’Amore per Casa Bossi, Roberto Tognetti, e gli assessori del Comune di Novara, Marco Bozzola, Giulio Rigotti, Paola Turchelli e Sara Paladini.
Come anticipato, novarArchitettura 2.0.15 si propone di sensibilizzare le persone sui grandi temi attuali, sulle sfide della nostra epoca: consumo di territorio, il degrado del territorio di margine, la riqualificazione delle grandi aree dismesse, l’alterazione del paesaggio. Il festival si svolgerà in diversi luoghi della città, mantenendo il suo cuore nel Broletto, nel cui cortile, a partire dal 10 settembre, sarà installato il muro verde, struttura temporanea realizzata per l’occasione simbolo della manifestazione. 
Sempre al Broletto saranno allestite le mostre  “Toccarearchitettura” con immagini di varia provenienza, rappresentative del nostro territorio, “Vederearchitettura” con progetti e immagini di opere realizzate, degli architetti che hanno scelto di partecipare alla manifestazione, fornendo una loro personale visione del tema trattato.
Nel quadriportico antonelliano dell’azienda ospedaliera “Maggiore della Carità” di Novara in corso Mazzini troverà invece collocazione la mostra “Piemonte che cambia”.
Lunedì 14, 21 e 28 settembre dalle ore 17:30 alle ore 18:30 al Broletto si terranno alcuni incontri aventi come protagonisti scrittori, che intendono esporre e discutere il tema del territorio, confrontandosi con i lettori su proprie opere o altri testi di letteratura / architettura.
Presso la sala del caminetto di Casa Bossi è previsto “disegnarearchitettura”, un evento in cui il visitatore, guidato da un disegnatore – fumettista si immergerà nel mondo del fumetto. 
Venerdì 25 e sabato 26 settembre rispettivamente in piazza del Duomo e in piazza delle Erbe avrà luogo l’evento “animarearchitettura” ovvero la proiezione sulle facciate di palazzi storici del centro cittadino di un’animazione didattica dell’architettura, tramite una tecnica definita videomapping. Giovani proveniente da diversi Paesi saranno ospiti della nostra città e collaboreranno per l’iniziativa. 
In data ancora da definirsi in via Gaudenzio Ferrari 10 si terrà un altro appuntamento, con l’inaugurazione della mostra di opere di Ugo La Pietra. La mostra, itinerante sul territorio nazionale, sarà visitabile per un periodo di quindici giorni, entro il quale l’artista terrà una lectio magistralis circa la propria arte e la sua rappresentazione del territorio.
Nelle giornate di giovedì 17, mercoledì 23 settembre e giovedì 1 ottobre presso la Sala dell’Auditorium dell’ISSM Conservatorio Guido Cantelli di Novara si terrà “sentirearchitettura”, un ciclo di conferenze con relatori di valenza internazionale. In ogni data avranno luogo alle 16:30 la conferenza pomeridiana e alle ore 21 la conferenza serale.
Il sabato pomeriggio sarà dedicato ai bambini. In occasione dell’evento “architetturaperbambini” previsto il 19 e 26 settembre e 3 ottobre si svolgerà un momento dedicato ai più piccoli, ironizzando, nella cornice del cortile del Broletto, sulla vicina esposizione internazionale “expo tra le nuvole”.
Tra gli eventi in previsione non mancano le visite a quelle opere con “scoprirearchitettura”, che contribuiscono con la loro presenza a definire ed in alcuni a ridisegnare il nostro territorio. Si intende organizzare quindi alcuni incontri conoscitivi guidati presso alcune recenti realizzazioni, quali la nuova sede dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale presso la ex caserma Perrone a Novara, il mercato coperto di viale Dante, a Novara, il nuovo Teatro cittadino di Verbania,il Pisu Polo d’innovazione tecnologica e riqualificazione urbana Area Sant’Agabio, a Novara.
Proseguono, inoltre, fino al 4 ottobre gli “aperitividiarchitettura”, presso il Cortile e la Caffetteria del Broletto, appuntamenti quotidiani con brevi incontri tra i professionisti coinvolti e rappresentanti delle aziende che giocano un ruolo attivo nel nostro territorio.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli