Riconoscimenti importanti per Laribalta al Premio Millelire a Roma

Riconoscimenti importanti per Laribalta al Premio Millelire a Roma
21 Gennaio 2015 ore 14:48

NOVARA – Ancora una volta obiettivo centrato per la compagnia teatrale novarese “Laribalta Art Group”: il gruppo ha infatti ottenuto due importanti riconoscimenti nell’ambito del Premio Millelire – Un corto per il teatro “Lorenzo De Feo” al Teatro Millelire di Roma.
Laribalta ha partecipato il 17 gennaio alla fase finale del Premio con lo spettacolo “Tuttodunfiato”, per la regia di Roberto Lombardi, l’interpretazione di Luigi Aquilino e Francesco Sorrentino, la scenografia e i costumi di Daria Pasinetti.
La compagnia si è aggiudicata la Menzione speciale da parte del Magazine La Nouvelle Vague “per averci, ancora una volta, stupiti con uno spettacolo fresco, divertente, cattivo il giusto e … con un finale che ci ha fatto spellare le mani dagli applausi”.
Menzione speciale anche per l’attore Luigi Aquilino, da parte di Madrearte con la seguente motivazione: “per aver espresso, nonostante la giovane età, una vigorosa interpretazione con un’attenta immedesimazione e padronanza scenica. Con l’invito a continuare lo studio delle tecniche recitative con rigore e passione e gioco”. 

NOVARA – Ancora una volta obiettivo centrato per la compagnia teatrale novarese “Laribalta Art Group”: il gruppo ha infatti ottenuto due importanti riconoscimenti nell’ambito del Premio Millelire – Un corto per il teatro “Lorenzo De Feo” al Teatro Millelire di Roma.
Laribalta ha partecipato il 17 gennaio alla fase finale del Premio con lo spettacolo “Tuttodunfiato”, per la regia di Roberto Lombardi, l’interpretazione di Luigi Aquilino e Francesco Sorrentino, la scenografia e i costumi di Daria Pasinetti.
La compagnia si è aggiudicata la Menzione speciale da parte del Magazine La Nouvelle Vague “per averci, ancora una volta, stupiti con uno spettacolo fresco, divertente, cattivo il giusto e … con un finale che ci ha fatto spellare le mani dagli applausi”.
Menzione speciale anche per l’attore Luigi Aquilino, da parte di Madrearte con la seguente motivazione: “per aver espresso, nonostante la giovane età, una vigorosa interpretazione con un’attenta immedesimazione e padronanza scenica. Con l’invito a continuare lo studio delle tecniche recitative con rigore e passione e gioco”. 
“Un attore blasonato dal nome evocante alla francese bussa alla porta di un conte di provincia per dar sfoggio delle sue qualità attoriali – così la descrizione della critica – ad aprire l’uscio della ricca casa è il vecchio e rintronato quanto burlone servo che, dopo i primi scambi di battute, non ne vuol sapere di chiamare il suo padrone. L’attesa con battibecchi vari si protrae sino quasi all’esplosione nervosa dell’ospite, e quando finalmente arriva il tanto reclamato signorotto perché non sorseggiare insieme a lui un buon bicchiere di vino rosso dallo strano sapore… ma è veramente tutto così come lo si è presentato al pubblico?
La breve pièce è divertente e scorrevole. Gli spettatori si animano e ridono tra le battute e le divertenti trovate che accompagnano tutto lo svolgersi del corto con finale a sorpresa. Scritto e diretto da Roberto Lombardi i dialoghi proposti sono amabili e fanno ridere. La regia è ben composta e tenuta insieme sino alla fine con scelta un po’ “fuori dai ranghi”. Dell’affiatato duo presente sulla scena si distingue per verve e buona resa comica Luigi Aquilino in grado di condurre lo spettacolo verso l’apprezzamento finale”.
Nuove soddisfazioni quindi per Laribalta Art Group dopo il successo dello scorso anno sempre al Premio Millelire a Roma al quale aveva partecipato con lo spettacolo “The terminal” vincendo il Premio Creatività.
Valentina Sarmenghi 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità