Cultura

Sabato 14 il secondo incontro del centro antiviolenza sulla figura dell’uomo maltrattante

Sabato 14 alle 15 l'appuntamento sulla pagina Facebook del Centro Antiviolenza area Nord Novarese.

Sabato 14 il secondo incontro del centro antiviolenza sulla figura dell’uomo maltrattante
Borgomanero, 10 Novembre 2020 ore 09:51

Continua il ciclo di incontri online organizzati dal centro antiviolenza di Borgomanero: sabato 14 il focus sarà sugli uomini maltrattanti con il fondatore del “Cerchio degli uomini”.

Incontro online con il “Cerchio degli uomini” per ragionare sulla violenza di genere

Dopo il successo del primo appuntamento del ciclo di incontri online organizzato dal centro antiviolenza dell’area Nord Novarese, con sede a Borgomanero, che ha visto oltre un centinaio di persone collegate alla pagina Facebook della struttura per seguire la conferenza con Vera Gheno, linguista ed esperta di linguaggio, il prossimo incontro è previsto per le 15 di sabato 14 novembre. L’incontro sarà con Fabrizio De Milato, fondatore, segretario e operatore del “Cerchio degli uomini” di Torino. La realtà è un’associazione che si occupa della figura dell’uomo maltrattante da oltre 20 anni, “mettendo in campo percorsi, servizi e iniziative per il cambiamento del maschile tramite il superamento del modello patriarcale maschilista”.

La mission dell’associazione – fanno sapere dal centro agognino – è la costruzione di una società dove uomini e donne possano vivere insieme nel reciproco rispetto, riconoscendo le proprie differenze ma con gli stessi diritti e gli stessi doveri, nella sfera pubblica come in quella privata. Il percorso di studio e progettazione dell’associazione ruota attorno ad una serie di argomenti rilevanti per la condizione dell’uomo oggi: le relazioni intime, la paternità, le amicizie, l’omofobia, il rapporto col corpo e la sessualità, quello con la violenza. A vari livelli e in diversi contesti (dai laboratori formativi nelle scuole ai percorsi individuali e di gruppo con gli uomini autori di violenza domestica), i membri dell’organizzazione si trovano a proporre e diffondere punti di vista nuovi su questi aspetti, contribuendo così alla diffusione di un modo nuovo di essere uomini, secondo modalità che portino a coniugare felicità e rispetto, per sé stessi e il prossimo.

Anche in città esiste uno sportello per uomini maltrattanti

La strada per superare il problema della violenza di genere, oltre che dal lavoro sul sostegno delle vittime, passa però anche da un’opera necessaria sulla figura di chi compie la violenza. Per questo anche in città esiste uno sportello rivolto ai maltrattanti, il cui primo passo dev’essere il riconoscimento del problema:

Anche nella nostra provincia – così dal centro – esiste un servizio dedicato agli uomini autori di violenza, ai maltrattanti che per svariate ragioni si rendono conto di avere necessità di sostegno e supporto nel proprio percorso di uscita dalla violenza. Durante la conferenza di sabato 14, un educatore dello “sportello uomini maltrattanti” del CISS Borgomanero presenterà il suo lavoro.

Tutto rientra nel progetto “Donne per le donne”

Gli incontri sono organizzati da Irene SC impresa sociale e l’associazione Mamre ONLUS e  sono inseriti tra le azioni del progetto “Donne per le Donne” sostenuto dalla Fondazione Comunità Novarese onlus. Il progetto per cui stiamo ancora raccogliendo donazioni, prevede la possibilità di dare rifugio alle donne che vogliono allontanarsi dalla loro abitazione. Potete aiutarci donando IBAN IT63 T0760110100000018205146 a favore della Fondazione Comunità Novarese onlus indicando nella causale “Donne per le Donne”.

Prossimi appuntamenti:

21 novembre: ascolteremo l’Avvocata Romina Amicolo

28 novembre: la dottoressa Filomena Rosiello, psicoterapeuta de La casa delle donne di Milano, porterà la sua testimonianza.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità