Spettacolo comico “Jack pot Un varietà tutto da ridere” a Novara

Spettacolo comico “Jack pot Un varietà tutto da ridere” a Novara
Cultura 03 Maggio 2015 ore 22:12

NOVARA - “Jack pot Un varietà tutto da ridere” è il titolo dello spettacolo che, sabato 9 maggio, dalle 21,30, vedrà protagonisti due giovani artisti novaresi: Jury Favale e Andrea Villaraggia.
Si tratta di uno spettacolo comico che sarà ospitato al Battisti Rockcafè di corso della Vittoria. «Un viaggio comico di un’ora e venti circa – spiegano i due protagonisti – Nell’occasione, prendendo, come argomento principale, la scusa di essere attori, iniziamo a inventarci alcune regole che ogni interprete dovrebbe seguire. Da qui una serie incredibile di battute e di sketch, dove le risate – assicurano Favale e Villaraggia – sono assicurate».
Favale ha 27 anni e fa teatro da quando ne ha 13. Prima con “La Ribalta” e con la “Dimidimitri”. Ha anche collaborato con “Oblò Cantieri d’Arte”, dove da studente è diventato anche insegnante. Ha fatto gavetta nei villaggi turistici come animatore di punta.
Villaraggia, invece, ha studiato alle scuole Civiche di Milano e ha cominciato a recitare subito dopo, partecipando a corti, sport, fiction, spettacoli teatrali, film e serie web. «Abbiamo ideato questo spettacolo – concludono – con l’intento di portarlo in giro, per piazze, eventi e locali».
mo.c.

NOVARA - “Jack pot Un varietà tutto da ridere” è il titolo dello spettacolo che, sabato 9 maggio, dalle 21,30, vedrà protagonisti due giovani artisti novaresi: Jury Favale e Andrea Villaraggia.
Si tratta di uno spettacolo comico che sarà ospitato al Battisti Rockcafè di corso della Vittoria. «Un viaggio comico di un’ora e venti circa – spiegano i due protagonisti – Nell’occasione, prendendo, come argomento principale, la scusa di essere attori, iniziamo a inventarci alcune regole che ogni interprete dovrebbe seguire. Da qui una serie incredibile di battute e di sketch, dove le risate – assicurano Favale e Villaraggia – sono assicurate».
Favale ha 27 anni e fa teatro da quando ne ha 13. Prima con “La Ribalta” e con la “Dimidimitri”. Ha anche collaborato con “Oblò Cantieri d’Arte”, dove da studente è diventato anche insegnante. Ha fatto gavetta nei villaggi turistici come animatore di punta.
Villaraggia, invece, ha studiato alle scuole Civiche di Milano e ha cominciato a recitare subito dopo, partecipando a corti, sport, fiction, spettacoli teatrali, film e serie web. «Abbiamo ideato questo spettacolo – concludono – con l’intento di portarlo in giro, per piazze, eventi e locali».
mo.c.