Rassegna culturale

Triangolazioni di pensiero al via la seconda edizione della rassegna culturale

Al via la seconda edizione della rassegna culturale: ecco tutti i dettagli.

Triangolazioni di pensiero al via la seconda edizione della rassegna culturale
Alto Novarese, 21 Febbraio 2020 ore 08:00

La seconda edizione della rassegna culturale Triangolazioni di pensiero al via a Pella venerdì 21.

Venerdì 21 al via la seconda edizione di Triangolazioni di pensiero

Partirà da Pella la seconda edizione della rassegna culturale «Triangolazioni di pensiero». In tutto saranno 4 incontri che si snoderanno nel Cusio, integrando la stagione “Vado a teatro!” con un programma che vede l’incontro tra arti performative, poesia-letteratura e spiritualità, per un dialogo senza steccati. «La rassegna – spiegano dall’organizzazione – fa inoltre interagire tre spazi a diversa vocazione posti sulla riviera occidentale del lago d’Orta. Un teatro, un museo e un hotel giocano a triangolarsi incontri, ospiti, temi, linguaggi. Il Teatro degli Scalpellini e il Museo del Rubinetto, a San Maurizio d’Opaglio, insieme all’hotel Casa Fantini Lake Time a Pella, sono le sedi che ospiteranno gli incontri della rassegna a partire dal 21 febbraio fino all’8 maggio 2020». E sarà proprio venerdì 21 febbraio, stasera alle 21, l’inizio a Pella. A Casa Fantini si terrà la presentazione del romanzo di Laura Pariani “Il gioco di Santa Oca”». La rassegna continuerà poi nel mese di aprile, con un appuntamento sulla filosofia: «Venerdì 17 aprile alle 21 – spiegano gli organizzatori – ci sarà il racconto, nelle parole del filosofo Massimo Diana, della gigantesca figura del filosofo e teologo Raimon Panikkar, situato al crocevia fra tradizione cristiana, induista e buddista. L’8 maggio il racconto, da parte della studiosa Milena Simonotti, di una grande anima della spiritualità laica del ‘900: Hetty Hillesum. Questi due ultimi incontri, al Teatro degli Scalpellini, sono organizzati in collaborazione con l’associazione Città di Dio. Tutte e tre le serate vedranno anche la presenza delle letture di Franco Acquaviva.

La presentazione de “Il gioco di Santa Oca”

Venerdì 21 febbraio, con letture teatrali e i racconti della stessa autrice, Laura Pariani presenta “Il gioco di Santa Oca”, edito da La Nave di Teseo, che ha vinto il Premio Selezione Campiello 2019, Giuria dei Letterati ed è stato finalista al Premio Manzoni – Città di Lecco. E’ un romanzo storico ambientato nel ‘600 nel periodo post pestilenza, dove la vicenda dell’eroe popolare Bonaventura Mangiaterra si intreccia a quella della contastorie Pùlvara, nella brughiera lombarda tra Milano e il fiume Ticino, luogo di maledizioni, di streghe, di avventurieri, di preti corrotti, di Inquisizione e di sussulti di libertà guidati dal nobile capopopolo che affascina i suoi compagni con la Bella Parola, una versione personale e ribelle delle storie della Bibbia.
Un romanzo di ribellione e libertà, la storia di un sogno di giustizia e di una donna coraggiosa che si ribella alle convenzioni del suo tempo.
L’ingresso è libero e gratuito, ma i posti sono limitati ed è quindi caldamente consigliato confermare la propria presenza inviando una mail a: isolenellacorrentealzo@gmail.com.
Info generali sulla rassegna: info@teatrodelleselve.it; 339 6616179 | Ideazione: Franco Acquaviva. I partner del progetto sono: Casa Fantini Lake Time, Associazione Isole nella Corrente, Accendiamo la Memoria, Istituzione Museo del Rubinetto, Teatro delle Selve – Stagione Vado a Teatro!/Teatro degli Scalpellini, Comune di San Maurizio d’Opaglio, l’Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone e l’associazione «Città di Dio».

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità