Amministrative 2016 a Novara, FI e Lega: “prima che sui nomi, si tratterà sul programma”

Amministrative 2016 a Novara, FI e Lega: “prima che sui nomi, si tratterà sul programma”
Economia 03 Settembre 2015 ore 09:49

NOVARA - Il rientro dalla pausa estiva coincide anche con la ripresa di quell’attività di incontri e confronti in vista della consultazione elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale e del sindaco di Novara, previsto per la primavera 2016.

Sul tema, in giornata, è giunto un comunicato congiunto di Forza Italia e Lega Nord. “Poco da aggiungere rispetto a quanto dichiarato, appunto a luglio – si legge - Forza Italia e Lega Nord proseguono nel dialogo costruttivo, per individuare un percorso che possa restituire al centro destra la guida della seconda città del Piemonte”.

“Tre i punti fermi dai quali partire: una fotografia disincantata della situazione del centro destra novarese, una schietta disamina dello status delle casse e delle condizioni nelle quali versa il Comune di Novara e la consapevolezza che il passato non torna, a dispetto, forse, delle ambizioni di qualcuno. I gossip, peraltro già numerosi che si inseguivano prima delle vacanze, da qualche giorno stanno rivitalizzandosi, praticamente – si legge nella nota stampa - senza controllo, vaneggiando di nomi e strategie ai limiti della fantapolitica”.

“Nulla di nuovo sotto il sole – commenta nel comunicato Diego Sozzani, presidente del Comitato Provinciale di Forza Italia -anzi, per certi versi sarebbe anche divertente, se in gioco non ci fosse il futuro della nostra città. L’autoreferenzialismo di qualcuno deve cedere il passo alla ragione, alla coerenza e alla serietà del momento; alle logiche di un tempo che non è più e di una legalità che deve venire prima dell’interesse personale. Occorre affrontare problemi veri: dall’emergenza sicurezza all’ordinaria amministrazione di una città che non è mai stata tanto sporca e trascurata”.

“L’ho detto e lo ripeto – gli fa eco Luca Bona, segretario provinciale della Lega Nord – muoveremo nel senso di una politica sana, per il territorio. Si deve uscire dalla logica delle poltrone con soluzioni coerenti, e trasparenti. Occorre amministrare con l’unico interesse di migliorare la vita ai novaresi attraverso politiche di sostegno e tutela alla famiglia, alla sicurezza dei cittadini, alle tante eccellenze agroalimentari, culturali e produttive. Dobbiamo guardare avanti e non inseguire nostalgiche riproposizioni che ormai fanno parte sella storia di questa città". 

Prima che sui nomi si tratterà dunque sui temi, sul programma, consapevoli che, chiunque salirà al governo della città, lo farà con una situazione di bilancio drammatica. “Per farlo – concludono Sozzani e Bona – stiamo organizzando, tra i vari momenti di incontro che caratterizzeranno le prossime settimane, un evento che porterà a Novara i Governatori di Lombardia e Liguria. Chiameremo intorno a noi i nostri sostenitori, ma soprattutto gli amministratori della nostra provincia. Non si parlerà di politica fine a se stessa ma di quella che si traduce in buona amministrazione della cosa pubblica”.

mo.c.


NOVARA - Il rientro dalla pausa estiva coincide anche con la ripresa di quell’attività di incontri e confronti in vista della consultazione elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale e del sindaco di Novara, previsto per la primavera 2016.

Sul tema, in giornata, è giunto un comunicato congiunto di Forza Italia e Lega Nord. “Poco da aggiungere rispetto a quanto dichiarato, appunto a luglio – si legge - Forza Italia e Lega Nord proseguono nel dialogo costruttivo, per individuare un percorso che possa restituire al centro destra la guida della seconda città del Piemonte”.

“Tre i punti fermi dai quali partire: una fotografia disincantata della situazione del centro destra novarese, una schietta disamina dello status delle casse e delle condizioni nelle quali versa il Comune di Novara e la consapevolezza che il passato non torna, a dispetto, forse, delle ambizioni di qualcuno. I gossip, peraltro già numerosi che si inseguivano prima delle vacanze, da qualche giorno stanno rivitalizzandosi, praticamente – si legge nella nota stampa - senza controllo, vaneggiando di nomi e strategie ai limiti della fantapolitica”.

“Nulla di nuovo sotto il sole – commenta nel comunicato Diego Sozzani, presidente del Comitato Provinciale di Forza Italia -anzi, per certi versi sarebbe anche divertente, se in gioco non ci fosse il futuro della nostra città. L’autoreferenzialismo di qualcuno deve cedere il passo alla ragione, alla coerenza e alla serietà del momento; alle logiche di un tempo che non è più e di una legalità che deve venire prima dell’interesse personale. Occorre affrontare problemi veri: dall’emergenza sicurezza all’ordinaria amministrazione di una città che non è mai stata tanto sporca e trascurata”.

“L’ho detto e lo ripeto – gli fa eco Luca Bona, segretario provinciale della Lega Nord – muoveremo nel senso di una politica sana, per il territorio. Si deve uscire dalla logica delle poltrone con soluzioni coerenti, e trasparenti. Occorre amministrare con l’unico interesse di migliorare la vita ai novaresi attraverso politiche di sostegno e tutela alla famiglia, alla sicurezza dei cittadini, alle tante eccellenze agroalimentari, culturali e produttive. Dobbiamo guardare avanti e non inseguire nostalgiche riproposizioni che ormai fanno parte sella storia di questa città". 

Prima che sui nomi si tratterà dunque sui temi, sul programma, consapevoli che, chiunque salirà al governo della città, lo farà con una situazione di bilancio drammatica. “Per farlo – concludono Sozzani e Bona – stiamo organizzando, tra i vari momenti di incontro che caratterizzeranno le prossime settimane, un evento che porterà a Novara i Governatori di Lombardia e Liguria. Chiameremo intorno a noi i nostri sostenitori, ma soprattutto gli amministratori della nostra provincia. Non si parlerà di politica fine a se stessa ma di quella che si traduce in buona amministrazione della cosa pubblica”.

mo.c.