Approvato finalmente il bilancio

Approvato finalmente il bilancio
Economia 28 Maggio 2015 ore 14:25

NOVARA - L’aula di palazzo Cabrino, lunedì scorso, ha approvato il conto consuntivo 2014. Dava la sensazione che si volesse celermente chiudere nella sessione mattutina il bilancio, per dedicarsi al pomeriggio alla delibera relativa al lodo arbitrale Sporting. Le cose però sono andate diversamente, la sessione pomeridiana è stata sospesa per motivi tecnici legati all’applicazione della armonizzazione contabile. Prima di poter deliberare occorreva una delibera della giunta e un nuovo parere dei revisori. Il bilancio è stato approvato, senza problemi, con diciannove  voti favorevoli della maggioranza (Pd, Sel) e di Pronzello del Gruppo misto che alla maggioranza è organico. Undici i voti contrari di Pdl, Lega Nord, FI, M5S.I numeri in sintesi: c’è un saldo negativo nella gestione di competenza per €1.841.983 (risultato arrotondato per difetto), applicando gli avanzi degli esercizi precedenti e i residui si ottiene un avanzo in positivo di €6.072.863. Per riportare in attivo i conti, tornati in negativo rispetto al 2013, si fa ricorso a €2.310.835 derivanti dal saldo gestione residui, €4.247.344 di avanzo gestione precedente applicato, €1.356.667 avanzo gestione precedente non applicato. Il fondo di cassa al 31 dicembre 2014 risulta di €633.180. Sul fronte delle entrate il Comune ha incassato: €42.245.462 di tributi (Imu, Ici, Irpef, imposta di soggiorno addizionale Irpef e altre), €21.029.613 di tasse (Tosap, Tarsu, Tares e accertamenti anni pregressi), €13.495.895 di tributi speciali. I trasferimenti dallo Stato sono stati pari a €12.644.279, le entrate extratributarie di €15.350.810. Le spese correnti hanno fatto registrare: €96.035.500 di cui €28.749.977 per il personale. 

Mariateresa Ugazio

Leggi di più sul Corriere di Novara di giovedì 28 maggio 2015 

NOVARA - L’aula di palazzo Cabrino, lunedì scorso, ha approvato il conto consuntivo 2014. Dava la sensazione che si volesse celermente chiudere nella sessione mattutina il bilancio, per dedicarsi al pomeriggio alla delibera relativa al lodo arbitrale Sporting. Le cose però sono andate diversamente, la sessione pomeridiana è stata sospesa per motivi tecnici legati all’applicazione della armonizzazione contabile. Prima di poter deliberare occorreva una delibera della giunta e un nuovo parere dei revisori. Il bilancio è stato approvato, senza problemi, con diciannove  voti favorevoli della maggioranza (Pd, Sel) e di Pronzello del Gruppo misto che alla maggioranza è organico. Undici i voti contrari di Pdl, Lega Nord, FI, M5S.I numeri in sintesi: c’è un saldo negativo nella gestione di competenza per €1.841.983 (risultato arrotondato per difetto), applicando gli avanzi degli esercizi precedenti e i residui si ottiene un avanzo in positivo di €6.072.863. Per riportare in attivo i conti, tornati in negativo rispetto al 2013, si fa ricorso a €2.310.835 derivanti dal saldo gestione residui, €4.247.344 di avanzo gestione precedente applicato, €1.356.667 avanzo gestione precedente non applicato. Il fondo di cassa al 31 dicembre 2014 risulta di €633.180. Sul fronte delle entrate il Comune ha incassato: €42.245.462 di tributi (Imu, Ici, Irpef, imposta di soggiorno addizionale Irpef e altre), €21.029.613 di tasse (Tosap, Tarsu, Tares e accertamenti anni pregressi), €13.495.895 di tributi speciali. I trasferimenti dallo Stato sono stati pari a €12.644.279, le entrate extratributarie di €15.350.810. Le spese correnti hanno fatto registrare: €96.035.500 di cui €28.749.977 per il personale. 

Mariateresa Ugazio

Leggi di più sul Corriere di Novara di giovedì 28 maggio 2015