Economia

Arte, per la tavola ma anche in azienda

Arte, per la tavola ma anche in azienda
Economia 12 Marzo 2016 ore 13:07

ORFENGO - Arte e design per la tavola, in tutte le sue forme. Ma anche arte in azienda e per il territorio. Un legame a filo doppio, quello che unisce la famiglia Coppo - titolare di Sambonet Paderno Industrie spa di Orfengo - con la ricerca del bello e della qualità.
«La volontà del nostro Gruppo è di fare tesoro della voce, dei valori, dei bisogni e delle aspettative di tutti i soggetti che interagiscono con il nostro mondo. Possiamo così condividere l’impatto concreto delle nostre decisioni, divulgare in modo chiaro e trasparente le informazioni legate alle nostre attività, comunicare i nostri obiettivi in un’ottica di assoluta integrità e limpidezza»: così l’amministratore unico Franco Coppo aveva commentato, solo poche settimane fa, il conseguimento - prima fra le aziende del settore - della certificazione SR10:2011, che definisce i requisiti oggettivi di un “Sistema di Gestione per la Responsabilità Sociale” in grado di agevolare l’azienda nel raggiungimento delle aspettative degli stakeholder.
E la cerimonia di venerdì mattina, che ha visto l’inaugurazione dell’opera “Mu 141 - La vita infinita” dell’artista giapponese  Kengiro Azuma, legato alla famiglia Coppo da un’amicizia che dura da più di 50 anni, si inserisce proprio nel solco di quella che è la filosofia aziendale, nella convinzione che anche attraverso il mercato è possibile partecipare non solo alla vita economica, ma anche a quella sociale ed ambientale del territorio.
Sambonet Paderno Industrie spa - con i suoi oltre 1.200 dipendenti e un fatturato che ha raggiunto i 180 milioni di euro nel 2015 - è il gruppo italiano leader nella produzione di articoli di design di alta qualità per la tavola e la cucina, destinati sia al canale casa sia al canale alberghiero. Nato nel 1997 in seguito all’acquisizione di Sambonet da parte di Paderno, il gruppo può contare oggi su un portafoglio che spazia dalla posateria ai prodotti in acciaio e acciaio argentato, fino alle porcellane e ai bicchieri, ed è attualmente composto dai marchi Sambonet, Paderno, Arthur Krupp, Rosenthal, Thomas, Hutschenreuther,
Arzberg e dal 2015 Ercuis e Raynaud. «L’eccellenza di Rosenthal nel mercato al dettaglio unita alle competenze maturate da Sambonet nel settore alberghiero, - sottolinea Lorenzo Nasini, da pochi mesi marketing manager dell’azienda - ha garantito al Gruppo un ruolo di primo piano sul mercato internazionale della tavola sia nel settore Home sia in quello Hotel & Restaurant. Un’offerta completa a 360°, in tutti gli ambiti e in tutte le fasce di mercato».
Laura Cavalli

ORFENGO - Arte e design per la tavola, in tutte le sue forme. Ma anche arte in azienda e per il territorio. Un legame a filo doppio, quello che unisce la famiglia Coppo - titolare di Sambonet Paderno Industrie spa di Orfengo - con la ricerca del bello e della qualità.
«La volontà del nostro Gruppo è di fare tesoro della voce, dei valori, dei bisogni e delle aspettative di tutti i soggetti che interagiscono con il nostro mondo. Possiamo così condividere l’impatto concreto delle nostre decisioni, divulgare in modo chiaro e trasparente le informazioni legate alle nostre attività, comunicare i nostri obiettivi in un’ottica di assoluta integrità e limpidezza»: così l’amministratore unico Franco Coppo aveva commentato, solo poche settimane fa, il conseguimento - prima fra le aziende del settore - della certificazione SR10:2011, che definisce i requisiti oggettivi di un “Sistema di Gestione per la Responsabilità Sociale” in grado di agevolare l’azienda nel raggiungimento delle aspettative degli stakeholder.
E la cerimonia di venerdì mattina, che ha visto l’inaugurazione dell’opera “Mu 141 - La vita infinita” dell’artista giapponese  Kengiro Azuma, legato alla famiglia Coppo da un’amicizia che dura da più di 50 anni, si inserisce proprio nel solco di quella che è la filosofia aziendale, nella convinzione che anche attraverso il mercato è possibile partecipare non solo alla vita economica, ma anche a quella sociale ed ambientale del territorio.
Sambonet Paderno Industrie spa - con i suoi oltre 1.200 dipendenti e un fatturato che ha raggiunto i 180 milioni di euro nel 2015 - è il gruppo italiano leader nella produzione di articoli di design di alta qualità per la tavola e la cucina, destinati sia al canale casa sia al canale alberghiero. Nato nel 1997 in seguito all’acquisizione di Sambonet da parte di Paderno, il gruppo può contare oggi su un portafoglio che spazia dalla posateria ai prodotti in acciaio e acciaio argentato, fino alle porcellane e ai bicchieri, ed è attualmente composto dai marchi Sambonet, Paderno, Arthur Krupp, Rosenthal, Thomas, Hutschenreuther,
Arzberg e dal 2015 Ercuis e Raynaud. «L’eccellenza di Rosenthal nel mercato al dettaglio unita alle competenze maturate da Sambonet nel settore alberghiero, - sottolinea Lorenzo Nasini, da pochi mesi marketing manager dell’azienda - ha garantito al Gruppo un ruolo di primo piano sul mercato internazionale della tavola sia nel settore Home sia in quello Hotel & Restaurant. Un’offerta completa a 360°, in tutti gli ambiti e in tutte le fasce di mercato».
Laura Cavalli

Seguici sui nostri canali