Economia

Avviata la consultazione dei cittadini sul nuovo Programma per la Trasparenza e l’Integrità del Comune di Novara

Avviata la consultazione dei cittadini sul nuovo Programma per la Trasparenza e l’Integrità del Comune di Novara
Economia 02 Gennaio 2016 ore 01:55

NOVARA - E’ stato pubblicato il 29 dicembre l’avviso per l’avvio della procedura di consultazione di tutti i cittadini e portatori di interesse (stakeholder) finalizzata ad acquisire eventuali osservazioni e proposte in merito alla bozza di Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità (P.T.T.I.) del Comune di Novara per il triennio 2016-2018. 

“Con la redazione e l’aggiornamento del Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità (P.T.T.I.) – viene spiegato nella premessa della bozza - il Comune di Novara intende dare attuazione al principio di trasparenza, intesa come “accessibilità totale delle informazioni concernenti l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali o sull’utilizzo delle risorse pubbliche” (art. 1 comma 3 D. Lgs. 33/2013). Il pieno rispetto degli obblighi di trasparenza, infatti, oltre che costituire livello essenziale delle prestazioni erogate, rappresenta un valido strumento di diffusione ed affermazione della cultura delle regole, nonché di prevenzione e di lotta a fenomeni corruttivi. La trasparenza della Pubblica Amministrazione (di procedure, incarichi, commesse ed operato) – continua la premessa - è un elemento fondamentale di sostegno all’eticità dei comportamenti e quindi di lotta alla corruzione, di promozione del merito e della concorrenza. La trasparenza è inoltre una delle basi per un corretto e pieno rispetto del principio di democrazia e, anche con l’ausilio delle nuove tecnologie, può consentire di realizzare nuove forme di partecipazione e collaborazione. Soprattutto, un effettivo dispiegamento della trasparenza può innescare meccanismi virtuosi di controllo da parte della società civile sull’operato delle P.A., con ciò responsabilizzando maggiormente i dirigenti pubblici rispetto al proprio operato e al corretto utilizzo delle risorse loro assegnate”. Tutta la bozza di programma e le modalità per presentare le osservazione (entro il 21 gennaio) sono sul sito internet del Comune di Novara.

v.s.

NOVARA - E’ stato pubblicato il 29 dicembre l’avviso per l’avvio della procedura di consultazione di tutti i cittadini e portatori di interesse (stakeholder) finalizzata ad acquisire eventuali osservazioni e proposte in merito alla bozza di Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità (P.T.T.I.) del Comune di Novara per il triennio 2016-2018. 

“Con la redazione e l’aggiornamento del Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità (P.T.T.I.) – viene spiegato nella premessa della bozza - il Comune di Novara intende dare attuazione al principio di trasparenza, intesa come “accessibilità totale delle informazioni concernenti l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali o sull’utilizzo delle risorse pubbliche” (art. 1 comma 3 D. Lgs. 33/2013). Il pieno rispetto degli obblighi di trasparenza, infatti, oltre che costituire livello essenziale delle prestazioni erogate, rappresenta un valido strumento di diffusione ed affermazione della cultura delle regole, nonché di prevenzione e di lotta a fenomeni corruttivi. La trasparenza della Pubblica Amministrazione (di procedure, incarichi, commesse ed operato) – continua la premessa - è un elemento fondamentale di sostegno all’eticità dei comportamenti e quindi di lotta alla corruzione, di promozione del merito e della concorrenza. La trasparenza è inoltre una delle basi per un corretto e pieno rispetto del principio di democrazia e, anche con l’ausilio delle nuove tecnologie, può consentire di realizzare nuove forme di partecipazione e collaborazione. Soprattutto, un effettivo dispiegamento della trasparenza può innescare meccanismi virtuosi di controllo da parte della società civile sull’operato delle P.A., con ciò responsabilizzando maggiormente i dirigenti pubblici rispetto al proprio operato e al corretto utilizzo delle risorse loro assegnate”. Tutta la bozza di programma e le modalità per presentare le osservazione (entro il 21 gennaio) sono sul sito internet del Comune di Novara.

v.s.