Banche: sciopero anche a Novara

Banche: sciopero anche a Novara
29 Gennaio 2015 ore 15:36

NOVARA – Disagi in vista, nella giornata di domani, venerdì, per lo sciopero generale proclamato dai sindacati dei bancari. Motivo della protesta della categoria, il mancato rinnovo del contratto nazionale e  la decisione dell’Abi di dare disdetta e di disapplicare i contratti dal prossimo primo aprile.  
Le otto sigle del settore – Fabi, Fiba Cisl, Fisac Cgil, Uilca, Dircredito, Ugl Credito, Sinfub e Unisin –  hanno annunciato quattro grandi manifestazioni nazionali: a Roma, Milano, Palermo e Ravenna, città del presidente dell’Abi Antonio Patuelli.
“Scioperiamo compatti per respingere l’arroganza e l’egoismo dei banchieri che ci vogliono riportare indietro nel tempo”, scrivono i sindacati in una nota coingiunta. E proseguono:  “Il contratto nazionale deve rimanere primo elemento di diritto, non derogabile, a difesa di occupazione e area contrattuale”.
A Novara, per spiegare ai cittadini le ragioni dello sciopero, questa mattina i bancari hanno organizzato un presidio in corso Cavour a cui hanno partecipato i rappresentanti delle sigle sindacali Fabi – Fiba Cisl – Fisac Cgil e Uilca.
l.c.

NOVARA – Disagi in vista, nella giornata di domani, venerdì, per lo sciopero generale proclamato dai sindacati dei bancari. Motivo della protesta della categoria, il mancato rinnovo del contratto nazionale e  la decisione dell’Abi di dare disdetta e di disapplicare i contratti dal prossimo primo aprile.  
Le otto sigle del settore – Fabi, Fiba Cisl, Fisac Cgil, Uilca, Dircredito, Ugl Credito, Sinfub e Unisin –  hanno annunciato quattro grandi manifestazioni nazionali: a Roma, Milano, Palermo e Ravenna, città del presidente dell’Abi Antonio Patuelli.
“Scioperiamo compatti per respingere l’arroganza e l’egoismo dei banchieri che ci vogliono riportare indietro nel tempo”, scrivono i sindacati in una nota coingiunta. E proseguono:  “Il contratto nazionale deve rimanere primo elemento di diritto, non derogabile, a difesa di occupazione e area contrattuale”.
A Novara, per spiegare ai cittadini le ragioni dello sciopero, questa mattina i bancari hanno organizzato un presidio in corso Cavour a cui hanno partecipato i rappresentanti delle sigle sindacali Fabi – Fiba Cisl – Fisac Cgil e Uilca.
l.c.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Gite in treno
Curiosità