Domande dal 25 giugno

Bando “Novara Restart”: dalla Camera di Commercio 1.450mila euro di contributi per le imprese

Contributi a fondo perduto

Bando “Novara Restart”: dalla Camera di Commercio 1.450mila euro di contributi per le imprese
Novara, 13 Giugno 2020 ore 13:00

Bando “Novara Restart”: dalla Camera di Commercio 1.450mila euro di contributi per le imprese del territorio. Domande dal 25 giugno.

Novara Restart

Si chiama Novara Restart la misura messa in campo dalla Camera di Commercio per sostenere le imprese del territorio nella fase di difficoltà economica causata dall’emergenza Covid-19.

Il bando prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto per investimenti legati a digitalizzazione, formazione, apertura sui mercati internazionali e sicurezza post emergenza sanitaria, con un ammontare complessivo delle risorse pari a 1.450mila euro.

Gli interventi finanziabili

Molteplici gli interventi finanziabili, che spaziano dagli investimenti in tecnologie digitali, hardware, software, accessori, applicativi e servizi specialistici per supportare il lavoro a distanza e l’e-commerce alle spese per l’orientamento specialistico, la promozione, il marketing digitale, le certificazioni di prodotto e l’assistenza legale e contrattuale sui mercati esteri. Sono inoltre inclusi gli interventi per l’adeguamento alle misure di sicurezza Covid-19, la formazione dei dipendenti o dei titolari/soci in materia di innovazione organizzativa, sicurezza e internazionalizzazione.

L’entità dell’agevolazione, a fondo perduto, è pari al 50% delle spese ammissibili (al netto di IVA), con un contributo massimo di 3.000 euro.

A chi è destinato

Possono richiedere i contributi le imprese con sede legale e/o unità locale in provincia di Novara, regolarmente iscritte al registro delle imprese camerale, indipendentemente dalla dimensione e dal settore di attività economica in cui operano. Requisito fondamentale è che le spese siano sostenute a partire dal 1° febbraio 2020, per un ammontare minimo di 1.000 euro, e che risultino integralmente pagate all’atto della presentazione della domanda.

«La ripartenza è spesso la fase più difficile dopo una crisi: occorre ripianificare strategie e modalità di azione per operare in un contesto profondamente mutato, ma soprattutto servono aiuti concreti che consentano di fronteggiare le necessità più immediate, sventando il rischio di un ulteriore blocco» commenta Maurizio Comoli, presidente della Camera di Commercio di Novara. «Con questa misura l’Ente camerale intende dare una vera boccata d’ossigeno alle imprese del territorio, sostenendo gli investimenti compiuti per favorire la continuità delle attività e la loro ripresa dopo il lockdown».

Le modalità

Le domande di contributo vanno inviate esclusivamente tramite la piattaforma Webtelemaco di Infocamere, a partire dalle ore 12.00 di giovedì 25 giugno 2020 ed entro le ore 21.00 di venerdì 31 luglio 2020. Si fa presente che l’utilizzo della piattaforma, per chi non fosse ancora abilitato, richiede una registrazione attraverso il sito www.registroimprese.it/registra-ri, per la quale sono necessari sino a due giorni lavorativi.

L’istruttoria delle richieste avverrà in ordine cronologico, con possibilità per ciascuna impresa di presentare una sola richiesta di contributo (verrà quindi presa in esame la prima domanda pervenuta in ordine cronologico, salvo rinuncia).

Bando e modulo di domanda sono disponibili sul sito camerale, alla pagina www.no.camcom.gov.it/contributi, dove verranno pubblicate anche le FAQ.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità