“Calice d’Oro dell’Alto Piemonte”

“Calice d’Oro dell’Alto Piemonte”
Economia 16 Maggio 2015 ore 14:15

NOVARA - Si è svolta ieri mattina, venerdì 15 maggio, la cerimonia di premiazione del quarto Concorso Enologico “Calice d’Oro dell’Alto Piemonte”, la manifestazione promossa dalla Camera di Commercio di Novara, in accordo con gli Enti camerali di Biella, Verbano Cusio Ossola e Vercelli, che ha avuto luogo il 7 novembre 2014.
L’incontro si è aperto con i saluti di Maurizio Comoli, presidente della Camera di Commercio di Novara: «Rendere la qualità dei vini dell’Alto Piemonte sempre più conosciuta, e quindi riconoscibile ed apprezzabile, è l’intento con cui la Camera di Commercio di Novara promuove questo concorso, in accordo con gli Enti camerali di Biella, Verbano Cusio Ossola e Vercelli e con il supporto tecnico dell’Associazione Enologi Enotecnici Italiani. Complessivamente sono 272 le imprese dedite alla coltivazione di uva nelle quattro province – ha specificato Comoli – oltre 1.100 gli ettari di vigneto riservati alla produzione vinicola e poco meno di 45mila gli ettolitri di vino prodotti nel 2014, l’1‰ della produzione nazionale, con la presenza di 2 DOCG e 8 DOC».
I trofei Calice d’Oro 2014 sono state assegnati a Il Roccolo di Mezzomerico per il vino Colline Novaresi DOC Nebbiolo “Valentina” 2009 (categoria “Colline Novaresi, Coste della Sesia e Valli Ossolane DOC rossi e rosati) e a Rovellotti Viticoltori in Ghemme per il vino Ghemme DOCG riserva “Costa del Salmino” 2007 (categoria “Nebbioli da invecchiamento”).
Quarantatre i diplomi di merito consegnati a ventuno aziende delle province di Novara, Biella e Vercelli: Azienda Agricola Fontechiara di Baldone Chiara, Azienda Agricola Madonna dell’Uva, Azienda Vitivinicola Marcodini Giancarlo, Azienda Agricola Bianchi Cecilia, Azienda Vinicola Barbaglia Sergio, Cantine dei Colli Novaresi, Cantinoteca dei Prolo, Azienda Vitivinicola Nervi S.r.l., Cantina Sociale di Gattinara S.c.r.l., Travaglini Giancarlo, Pietraforata Cantine in Ghemme, Rovellotti Viticoltori in Ghemme, Torraccia del Piantavigna, Azienda Vitivinicola Pietro Cassina, Filadora di Coppola Antonella, Il Roccolo di Mezzomerico, Azienda Agricola Vitivinicola Ioppa F.lli Giampiero e Giorgio, Cantina Comero di Cominoli Paolo, Casa Vinicola Paride di Chiovini Paride, Zanetta Sergio e Valter S.n.c., Azienda Agricola Brigatti Francesco e Azienda Agricola Grossini Alessio.
La cerimonia di premiazione si è conclusa con una degustazione di nove vini, selezionati tra quelli premiati, guidata da Giuseppe Martelli a cui hanno preso parte blogger e giornalisti, anche di testate nazionali e di settore, produttori, ristoratori e sommelier. La degustazione ha previsto tre abbinamenti cibo-vino, realizzati con la preziosa e competente collaborazione di Gianluca Zanetta dell’Agriturismo La Capuccina, offrendo un’ulteriore opportunità di conoscenza e di confronto tra produttori locali, ristoratori e operatori di settore.

 v.s.

NOVARA - Si è svolta ieri mattina, venerdì 15 maggio, la cerimonia di premiazione del quarto Concorso Enologico “Calice d’Oro dell’Alto Piemonte”, la manifestazione promossa dalla Camera di Commercio di Novara, in accordo con gli Enti camerali di Biella, Verbano Cusio Ossola e Vercelli, che ha avuto luogo il 7 novembre 2014.
L’incontro si è aperto con i saluti di Maurizio Comoli, presidente della Camera di Commercio di Novara: «Rendere la qualità dei vini dell’Alto Piemonte sempre più conosciuta, e quindi riconoscibile ed apprezzabile, è l’intento con cui la Camera di Commercio di Novara promuove questo concorso, in accordo con gli Enti camerali di Biella, Verbano Cusio Ossola e Vercelli e con il supporto tecnico dell’Associazione Enologi Enotecnici Italiani. Complessivamente sono 272 le imprese dedite alla coltivazione di uva nelle quattro province – ha specificato Comoli – oltre 1.100 gli ettari di vigneto riservati alla produzione vinicola e poco meno di 45mila gli ettolitri di vino prodotti nel 2014, l’1‰ della produzione nazionale, con la presenza di 2 DOCG e 8 DOC».
I trofei Calice d’Oro 2014 sono state assegnati a Il Roccolo di Mezzomerico per il vino Colline Novaresi DOC Nebbiolo “Valentina” 2009 (categoria “Colline Novaresi, Coste della Sesia e Valli Ossolane DOC rossi e rosati) e a Rovellotti Viticoltori in Ghemme per il vino Ghemme DOCG riserva “Costa del Salmino” 2007 (categoria “Nebbioli da invecchiamento”).
Quarantatre i diplomi di merito consegnati a ventuno aziende delle province di Novara, Biella e Vercelli: Azienda Agricola Fontechiara di Baldone Chiara, Azienda Agricola Madonna dell’Uva, Azienda Vitivinicola Marcodini Giancarlo, Azienda Agricola Bianchi Cecilia, Azienda Vinicola Barbaglia Sergio, Cantine dei Colli Novaresi, Cantinoteca dei Prolo, Azienda Vitivinicola Nervi S.r.l., Cantina Sociale di Gattinara S.c.r.l., Travaglini Giancarlo, Pietraforata Cantine in Ghemme, Rovellotti Viticoltori in Ghemme, Torraccia del Piantavigna, Azienda Vitivinicola Pietro Cassina, Filadora di Coppola Antonella, Il Roccolo di Mezzomerico, Azienda Agricola Vitivinicola Ioppa F.lli Giampiero e Giorgio, Cantina Comero di Cominoli Paolo, Casa Vinicola Paride di Chiovini Paride, Zanetta Sergio e Valter S.n.c., Azienda Agricola Brigatti Francesco e Azienda Agricola Grossini Alessio.
La cerimonia di premiazione si è conclusa con una degustazione di nove vini, selezionati tra quelli premiati, guidata da Giuseppe Martelli a cui hanno preso parte blogger e giornalisti, anche di testate nazionali e di settore, produttori, ristoratori e sommelier. La degustazione ha previsto tre abbinamenti cibo-vino, realizzati con la preziosa e competente collaborazione di Gianluca Zanetta dell’Agriturismo La Capuccina, offrendo un’ulteriore opportunità di conoscenza e di confronto tra produttori locali, ristoratori e operatori di settore.

 v.s.