Cameri, presto un osservatorio sulle problematiche sociali

Cameri, presto un osservatorio sulle problematiche sociali
Economia 01 Aprile 2015 ore 13:17

CAMERI -  Sono stati approvati il bilancio di previsione 2015 e il bilancio pluriennale 2015-2017 nell’ultima seduta del Consiglio comunale, che ha richiesto più di cinque ore di discussione, dalle 21 fino alle 2.

Numerose le osservazioni e le contestazioni avanzate dai due gruppi di minoranza. La votazione ha visto il voto contrario dei due rappresentanti di Rinnova Cameri, mentre Vivi Cameri ha abbandonato la seduta.

Ma torniamo all’inizio. Il sindaco Valeria Galli, dopo aver spiegato l’importanza dell’apporto dato al bilancio dal Dup, Documento unico di programmazione che integra bilancio e progetti, ha invitato gli assessori a presentare le rispettive programmazioni.

L’assessore Luisella Crespi ha presentato i progetti previsti nell’ambito dell’Urbanistica, tra cui il nuovo Regolamento di igiene, il nuovo Regolamento edilizio (con norme relative al risparmio energetico), il Regolamento di toponomastica, il nuovo Regolamento per le attività produttive, il Piano di messa in sicurezza stradale del polo scolastico di via Maré, la predisposizione di una nuova variante al Prg per le aree residenziali, la predisposizione di nuove aree industriali, il nuovo Piano del commercio.

Le iniziative per Politiche sociali, Servizi educativi e Istruzione sono state presentate dall’assessore Marina Fizzotti e dal consigliere Laura Lupo. Nel sociale sono previsti la creazione di un osservatorio permanente delle problematiche sociali, il confronto e la collaborazione con le realtà locali per sfruttare le risorse del territorio legando solidarietà con efficienza e qualità delle prestazioni. 

Ci sarà un progetto per i morosi dell’Atc, che svolgeranno un periodo di lavoro per l’ente. Continueranno la collaborazione con la Caritas parrocchiale, il Set (Servizio educativo territoriale), la collaborazione con l’Istituto comprensivo “Tadini”. Sarà potenziato lo sportello Urp. Sarà realizzato il progetto di volontariato “Oltre i confini”.

Per i Servizi educativi e l’Istruzione ci sono il progetto di educazione musicale nella scuola primaria, il progetto contro il disagio scolastico, il coinvolgimento nelle giornate del Fai, attività per i giovani, il centro estivo per i bambini della materna, corsi di italiano per stranieri, educazione alla sana nutrizione.

Il consigliere Pierangelo Toscani ha spiegato che nella Cultura è prevista la valorizzazione della Biblioteca come centro multifunzionale. Ci saranno incontri con autori, saranno create collaborazioni e sinergie con gruppi e associazioni di Cameri e di fuori paese, con altri Comuni, con gli altri assessorati e con la Pro loco.

I progetti legati al Commercio sono stati presentati dal consigliere Filippo Pensotti: un gran galà sui sapori, Ferraluglio e notte bianca, sabati sera in piazza nei mesi estivi.

Per le Politiche giovanili il consigliere Lorenzo Sodero ha detto che saranno gli stessi giovani a stabilire gli obiettivi attraverso la Consulta. E’ ora in svolgimento il progetto di educazione motoria per i bambini.

L’assessore Alfonso Siano ha illustrato gli ambiti di Sport, Sicurezza, Protezione civile, Viabilità: saranno fatti interventi per il risparmio energetico allo SportCube. Ci sarà collaborazione con gli Amici del bosco, saranno organizzati spazzamento neve e spargimento del sale con il coinvolgimento di volontari. Saranno attivati nuovi impianti di trasmissione per il wi-fi.

Nell’Ambiente e nei Trasporti, come ha spiegato l’assessore Pietro Messina, prosegue il servizio di erogazione dell’acqua comunale. Sarà data cura particolare alla manutenzione del verde pubblico e dell’arredo urbano, si opererà per il miglioramento del servizio di trasporto pubblico.

Ha concluso il consigliere Patrizia Ruocco sul tema del Lavoro parlando dello Sportello lavoro, che partirà organizzato in maniera autonoma dal Comune allo scopo di supportare che è alla ricerca di un’occupazione.

L’assessore al Bilancio Giuliano Pacileo ha detto che il bilancio 2015 del Comune di Cameri pareggia sulla cifra di 8.731.859,83 euro.

Sono intervenuti per primi i consiglieri di opposizione di Rinnova Cameri Daniele Messina e Livio Neso, che hanno fatto osservazioni sulla situazione economica dello SportCube (che ha entrate per 40.000 euro e spese per 331.000 euro), hanno contestato le poche iniziative legate al lavoro, la mancata ripresa del rapporto di gemellaggio con gli svedesi, la carenza di proposte per il turismo nell’anno dell’Expo.

La capogruppo di opposizione di Vivi Cameri Rosa Maria Monfrinoli ha invece posto l’accento sul mancato rispetto della spesa prevista per il personale e ha rilevato una discrepanza nel calcolo della capacità di indebitamento, che dovrebbe essere dell’8% e non del 10%.

«Abbiamo parecchie perplessità – ha detto Monfrinoli – e notiamo la presenza di criticità. Vediamo questo bilancio poco coerente e poco veritiero, quindi noi ce ne andiamo, non lo votiamo».

I tre consiglieri Monfrinoli, De Vecchi e Gambaro hanno quindi abbandonato i banchi del Consiglio.

Il capogruppo di Rinnova Cameri Daniele Messina ha fatto la dichiarazione di voto: «Il dato che più ci allarma è l’aumento delle tasse, affiancato da un aumento delle spese per il personale e dell’acquisto dei beni di consumo e materie prime. L’azione programmatica è impostata sulla routine e sulla mancanza di interventi decisivi per il futuro della nostra comunità. Per questo il nostro voto è contrario».

Il bilancio è stato quindi approvato con i soli voti favorevoli della maggioranza.

Margherita Carrer

CAMERI -  Sono stati approvati il bilancio di previsione 2015 e il bilancio pluriennale 2015-2017 nell’ultima seduta del Consiglio comunale, che ha richiesto più di cinque ore di discussione, dalle 21 fino alle 2.

Numerose le osservazioni e le contestazioni avanzate dai due gruppi di minoranza. La votazione ha visto il voto contrario dei due rappresentanti di Rinnova Cameri, mentre Vivi Cameri ha abbandonato la seduta.

Ma torniamo all’inizio. Il sindaco Valeria Galli, dopo aver spiegato l’importanza dell’apporto dato al bilancio dal Dup, Documento unico di programmazione che integra bilancio e progetti, ha invitato gli assessori a presentare le rispettive programmazioni.

L’assessore Luisella Crespi ha presentato i progetti previsti nell’ambito dell’Urbanistica, tra cui il nuovo Regolamento di igiene, il nuovo Regolamento edilizio (con norme relative al risparmio energetico), il Regolamento di toponomastica, il nuovo Regolamento per le attività produttive, il Piano di messa in sicurezza stradale del polo scolastico di via Maré, la predisposizione di una nuova variante al Prg per le aree residenziali, la predisposizione di nuove aree industriali, il nuovo Piano del commercio.

Le iniziative per Politiche sociali, Servizi educativi e Istruzione sono state presentate dall’assessore Marina Fizzotti e dal consigliere Laura Lupo. Nel sociale sono previsti la creazione di un osservatorio permanente delle problematiche sociali, il confronto e la collaborazione con le realtà locali per sfruttare le risorse del territorio legando solidarietà con efficienza e qualità delle prestazioni. 

Ci sarà un progetto per i morosi dell’Atc, che svolgeranno un periodo di lavoro per l’ente. Continueranno la collaborazione con la Caritas parrocchiale, il Set (Servizio educativo territoriale), la collaborazione con l’Istituto comprensivo “Tadini”. Sarà potenziato lo sportello Urp. Sarà realizzato il progetto di volontariato “Oltre i confini”.

Per i Servizi educativi e l’Istruzione ci sono il progetto di educazione musicale nella scuola primaria, il progetto contro il disagio scolastico, il coinvolgimento nelle giornate del Fai, attività per i giovani, il centro estivo per i bambini della materna, corsi di italiano per stranieri, educazione alla sana nutrizione.

Il consigliere Pierangelo Toscani ha spiegato che nella Cultura è prevista la valorizzazione della Biblioteca come centro multifunzionale. Ci saranno incontri con autori, saranno create collaborazioni e sinergie con gruppi e associazioni di Cameri e di fuori paese, con altri Comuni, con gli altri assessorati e con la Pro loco.

I progetti legati al Commercio sono stati presentati dal consigliere Filippo Pensotti: un gran galà sui sapori, Ferraluglio e notte bianca, sabati sera in piazza nei mesi estivi.

Per le Politiche giovanili il consigliere Lorenzo Sodero ha detto che saranno gli stessi giovani a stabilire gli obiettivi attraverso la Consulta. E’ ora in svolgimento il progetto di educazione motoria per i bambini.

L’assessore Alfonso Siano ha illustrato gli ambiti di Sport, Sicurezza, Protezione civile, Viabilità: saranno fatti interventi per il risparmio energetico allo SportCube. Ci sarà collaborazione con gli Amici del bosco, saranno organizzati spazzamento neve e spargimento del sale con il coinvolgimento di volontari. Saranno attivati nuovi impianti di trasmissione per il wi-fi.

Nell’Ambiente e nei Trasporti, come ha spiegato l’assessore Pietro Messina, prosegue il servizio di erogazione dell’acqua comunale. Sarà data cura particolare alla manutenzione del verde pubblico e dell’arredo urbano, si opererà per il miglioramento del servizio di trasporto pubblico.

Ha concluso il consigliere Patrizia Ruocco sul tema del Lavoro parlando dello Sportello lavoro, che partirà organizzato in maniera autonoma dal Comune allo scopo di supportare che è alla ricerca di un’occupazione.

L’assessore al Bilancio Giuliano Pacileo ha detto che il bilancio 2015 del Comune di Cameri pareggia sulla cifra di 8.731.859,83 euro.

Sono intervenuti per primi i consiglieri di opposizione di Rinnova Cameri Daniele Messina e Livio Neso, che hanno fatto osservazioni sulla situazione economica dello SportCube (che ha entrate per 40.000 euro e spese per 331.000 euro), hanno contestato le poche iniziative legate al lavoro, la mancata ripresa del rapporto di gemellaggio con gli svedesi, la carenza di proposte per il turismo nell’anno dell’Expo.

La capogruppo di opposizione di Vivi Cameri Rosa Maria Monfrinoli ha invece posto l’accento sul mancato rispetto della spesa prevista per il personale e ha rilevato una discrepanza nel calcolo della capacità di indebitamento, che dovrebbe essere dell’8% e non del 10%.

«Abbiamo parecchie perplessità – ha detto Monfrinoli – e notiamo la presenza di criticità. Vediamo questo bilancio poco coerente e poco veritiero, quindi noi ce ne andiamo, non lo votiamo».

I tre consiglieri Monfrinoli, De Vecchi e Gambaro hanno quindi abbandonato i banchi del Consiglio.

Il capogruppo di Rinnova Cameri Daniele Messina ha fatto la dichiarazione di voto: «Il dato che più ci allarma è l’aumento delle tasse, affiancato da un aumento delle spese per il personale e dell’acquisto dei beni di consumo e materie prime. L’azione programmatica è impostata sulla routine e sulla mancanza di interventi decisivi per il futuro della nostra comunità. Per questo il nostro voto è contrario».

Il bilancio è stato quindi approvato con i soli voti favorevoli della maggioranza.

Margherita Carrer