Economia
Lavoro

Cercasi personale per i 34 ecomusei biellesi: impegno 17 domeniche, compenso 680 euro

Ecco come fare per candidarsi, c'è tempo sino a lunedì 11 aprile.

Cercasi personale per i 34 ecomusei biellesi: impegno 17 domeniche, compenso 680 euro
Economia 31 Marzo 2022 ore 11:54

Cercasi personale per i 34 ecomusei biellesi: impegno 17 domeniche, compenso 680 euro. Ecco come fare per candidarsi, c’è tempo sino a lunedì 11 aprile.

Cercasi personale per i 34 ecomusei biellesi: impegno 17 domeniche, compenso 680 euro

L’Ecomuseo Valle Elvo e Serra e l’Ecomuseo del Biellese hanno avviato la selezione di persone che saranno impiegate come operatori museali nei 34 siti museali in Provincia di Biella, nella stagione 2022.

L’incarico consisterà nell’accoglienza ai visitatori, nella conduzione di visite guidate e nella gestione dei patrimoni del sito al quale gli operatori verranno destinati nelle 17 domeniche comprese tra il 6 giugno e il 26 settembre, con orario 14.30-18.30, quindi per un totale di 68 ore.
LEGGI ANCHE: Offerte lavoro: occasioni di impiego a Borgosesia, Serravalle, Cossato e altre zone

Chi può candidarsi

I candidati dovranno avere la maggiore età e saranno considerati requisiti preferenziali la pertinenza del curriculum formativo in relazione alle caratteristiche dell’incarico, l’esperienza in analoghe attività di accoglienza al pubblico, la conoscenza delle lingue, la residenza in provincia di Biella e l’età non superiore ai 40 anni.

La selezione e il compenso

La selezione dei candidati sarà condotta da un’apposita commissione. I candidati selezionati saranno invitati a colloqui individuali che si terranno tra il 13 e il 15 aprile. Gli operatori scelti dovranno poi seguire un programma di formazione durante più incontri che si terranno tra aprile e maggio.

Il compenso per le 17 domeniche di apertura sarà di circa 680 euro netti (eventualmente ridotto nel caso in cui vengano selezionati due operatori che si alternano nello stesso sito), tramite un contratto a tempo determinato in somministrazione, oppure tramite fatturazione per gli operatori dotati di partita Iva pertinente con l’incarico.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter