Chiamparino rimane ancora in sella

Chiamparino rimane ancora in sella
Economia 11 Luglio 2015 ore 15:29

Il Tar del Piemonte rigetta il ricorso e Sergio Chiamparino resta in sella alla Regione Piemonte. Il Tribunale amministrativo regionale, infatti, chiamato a decidere sui vizi delle firme di sottoscrizione e di autenticazione elettorali relative al voto del 2014, ha dichiarato inammissibile il ricorso relativo alla lista regionale “Chiamparino presidente”, il cui accoglimento avrebbe comportato automaticamente la caduta della giunta. Secondo i giudici amministrativi non è stata infatti superata la prova di resistenza: in sostanza le firme raccolte dalla lista, anche al netto di quelle contestate, superano comunque il quorum di legge. Per la stessa ragione ha anche respinto il ricorso in riferimento a due delle liste provinciali contestate, quella del Pd a Cuneo e la “Lista Monviso”, sempre a sostegno di Chiamparino, su Torino.

Sandro Devecchi

Leggi l’articolo integrale sul Corriere di Novara di sabato 11 luglio 2015

Il Tar del Piemonte rigetta il ricorso e Sergio Chiamparino resta in sella alla Regione Piemonte. Il Tribunale amministrativo regionale, infatti, chiamato a decidere sui vizi delle firme di sottoscrizione e di autenticazione elettorali relative al voto del 2014, ha dichiarato inammissibile il ricorso relativo alla lista regionale “Chiamparino presidente”, il cui accoglimento avrebbe comportato automaticamente la caduta della giunta. Secondo i giudici amministrativi non è stata infatti superata la prova di resistenza: in sostanza le firme raccolte dalla lista, anche al netto di quelle contestate, superano comunque il quorum di legge. Per la stessa ragione ha anche respinto il ricorso in riferimento a due delle liste provinciali contestate, quella del Pd a Cuneo e la “Lista Monviso”, sempre a sostegno di Chiamparino, su Torino.

Sandro Devecchi

Leggi l’articolo integrale sul Corriere di Novara di sabato 11 luglio 2015