Economia

Confartigianato Piemonte Orientale compie 70 anni

Confartigianato Piemonte Orientale compie 70 anni
Economia 08 Novembre 2015 ore 08:50

NOVARA - Sarà la Sala Borsa della Camera di Commercio, in piazza Martiri a Novara, ad ospitare oggi, domenica 8 novembre la festa regionale del Socio Anap e la celebrazione del 70° di fondazione di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale. Il programma è stato presentato giovedì scorso presso la sede novarese di Confartigianato, in Via Manzoni.

In mattinata, dalle ore 10.30 avrà luogo il convegno piemontese dell’Associazione Nazionale Anziani Pensionati “Facciamoci Furbi - Costruiamo insieme la nostra sicurezza” sul tema delle truffe.

Dopo i saluti di Adriano Sonzini, presidente Anap Novara Vco, Luigi Saroglia, Gianpaolo Palazzi e Giorgio Merletti, rispettivamente presidente provinciale Anap, presidente regionale Anap e presidente nazionale di Confartigianato Imprese interverranno il prefetto di Novara Francesco Paolo Castaldo ed il questore di Novara Gaetano Todaro: «Sul territorio contiamo 7.300 soci, siamo la seconda realtà italiana per numero di iscritti dopo Ancona - ha spiegato Adriano Sonzini, presidente provinciale Anap - Le iniziative di domani si realizzeranno grazie alla collaborazione di Dimidimitri, Atl, Fondazione Bpn per il Territorio e Camera di Commercio».

Il presidente di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale, Michele Giovanardi, ha anticipato: «La compagnia teatrale Dimidimitri porterà in scena sketch ispirati a quattro casi reali di truffa e sceneggiati per l’occasione».

Il prefetto di Novara, Francesco Paolo Castaldo, ha insistito sull’importanza della sensibilizzazione: «Le tipologie ed i numeri relativi alle truffe subite dagli anziani si rinnovano - ha detto il prefetto Castaldo - Le vittime sono persone che spesso vivono  sole. L’anno scorso era già stata effettuata un’iniziativa su questo tema al Broletto, con Antonio Lubrano come testimonial. Le Forze di Polizia nelle scuole, la Curia nelle chiese ed i Comuni collaborano nel mettere in guardia da truffatori sempre più scaltri». 

Giorgio Antonietti, responsabile Qualità della Banca Popolare di Novara, ha evidenziato: «Tutte le banche forniscono consigli, strumenti e servizi accessori ai malcapitati per azzerare l’entità dei danni o comunque assisterli telefonicamente h 24. Vengono investite parecchie risorse per migliorare i software: spesso i truffatori sono ingegneri informatici che operano dall’estero».

I dati pongono la provincia di Novara nella media nazionale: in base ad una recente indagine nazionale dell’Ufficio Studi di Confartigianato su dati del Ministero dell’Interno, nel 2014 Novara è stata 54° su 106 provincie italiane per incidenza di furti, rapine e truffe sul totale di reati ai danni di persone ultra sessantacinquenni (1.532 su 2.043, il 75%). Rispetto al 2013, in particolare, i furti sono aumentati del 5,2% con 69 casi in più, le rapine calate del -47,8% con 11 casi in meno, le truffe diminuite del -7,1% e di 10 unità. In lieve crescita complessiva, dunque, sia il numero di reati  totali (+48, del 3,2%) sia il numero delle vittime di 66 anni e oltre (+26, dell’1,3%) che pongono la provincia di Novara rispettivamente al 69° e al 67° nelle due graduatorie di merito.

Sempre oggi, dalle ore 15.30 si celebreranno i 70 anni di presenza di Confartigianato sul territorio. Prevista anche la presenza del sindaco di Novara, Andrea Ballarè. Oggi nel novarese e nel Vco l’associazione conta più di 10mila iscritti, ma nell’archivio storico hanno lasciato traccia quasi 80mila artigiani. L’associato più longevo è il galliatese Franco Benassi, 88 anni, attivo nel settore elettrauto-meccanico ed associato a Confartigianato dal 1952. 

Il direttore di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale, Amleto Impaloni, ha chiosato: «Al Borsa attendiamo 500 persone tra imprenditori  in attività e pensionati. Dimidimitri presenterà in modo artistico anche gli elementi ed i personaggi salienti della nostra storia, a partire dal primo presidente De Petro che firmò l’atto di costituzione nel 1945. La compagnia “La Piccionaia” proporrà invece uno spettacolo sulla tutela del “made in Italy” e sulla lotta alla contraffazione con un monologo dell’attrice Tiziana Di Masi».  

Sul palco ci sarà anche l’olimpionico di ginnastica Enrico Pozzo, come confermato dal presidente dell’associazione Dimidimitri, Alessio Ricci: «Apriremo la festa per i 70 anni di Confartigianato con un’esibizione di 16 minuti. Ad ogni decennio sono abbinate musica, immagini, arti fisiche prima di un finale con il botto». 

Filippo Bezio

NOVARA - Sarà la Sala Borsa della Camera di Commercio, in piazza Martiri a Novara, ad ospitare oggi, domenica 8 novembre la festa regionale del Socio Anap e la celebrazione del 70° di fondazione di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale. Il programma è stato presentato giovedì scorso presso la sede novarese di Confartigianato, in Via Manzoni.

In mattinata, dalle ore 10.30 avrà luogo il convegno piemontese dell’Associazione Nazionale Anziani Pensionati “Facciamoci Furbi - Costruiamo insieme la nostra sicurezza” sul tema delle truffe.

Dopo i saluti di Adriano Sonzini, presidente Anap Novara Vco, Luigi Saroglia, Gianpaolo Palazzi e Giorgio Merletti, rispettivamente presidente provinciale Anap, presidente regionale Anap e presidente nazionale di Confartigianato Imprese interverranno il prefetto di Novara Francesco Paolo Castaldo ed il questore di Novara Gaetano Todaro: «Sul territorio contiamo 7.300 soci, siamo la seconda realtà italiana per numero di iscritti dopo Ancona - ha spiegato Adriano Sonzini, presidente provinciale Anap - Le iniziative di domani si realizzeranno grazie alla collaborazione di Dimidimitri, Atl, Fondazione Bpn per il Territorio e Camera di Commercio».

Il presidente di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale, Michele Giovanardi, ha anticipato: «La compagnia teatrale Dimidimitri porterà in scena sketch ispirati a quattro casi reali di truffa e sceneggiati per l’occasione».

Il prefetto di Novara, Francesco Paolo Castaldo, ha insistito sull’importanza della sensibilizzazione: «Le tipologie ed i numeri relativi alle truffe subite dagli anziani si rinnovano - ha detto il prefetto Castaldo - Le vittime sono persone che spesso vivono  sole. L’anno scorso era già stata effettuata un’iniziativa su questo tema al Broletto, con Antonio Lubrano come testimonial. Le Forze di Polizia nelle scuole, la Curia nelle chiese ed i Comuni collaborano nel mettere in guardia da truffatori sempre più scaltri». 

Giorgio Antonietti, responsabile Qualità della Banca Popolare di Novara, ha evidenziato: «Tutte le banche forniscono consigli, strumenti e servizi accessori ai malcapitati per azzerare l’entità dei danni o comunque assisterli telefonicamente h 24. Vengono investite parecchie risorse per migliorare i software: spesso i truffatori sono ingegneri informatici che operano dall’estero».

I dati pongono la provincia di Novara nella media nazionale: in base ad una recente indagine nazionale dell’Ufficio Studi di Confartigianato su dati del Ministero dell’Interno, nel 2014 Novara è stata 54° su 106 provincie italiane per incidenza di furti, rapine e truffe sul totale di reati ai danni di persone ultra sessantacinquenni (1.532 su 2.043, il 75%). Rispetto al 2013, in particolare, i furti sono aumentati del 5,2% con 69 casi in più, le rapine calate del -47,8% con 11 casi in meno, le truffe diminuite del -7,1% e di 10 unità. In lieve crescita complessiva, dunque, sia il numero di reati  totali (+48, del 3,2%) sia il numero delle vittime di 66 anni e oltre (+26, dell’1,3%) che pongono la provincia di Novara rispettivamente al 69° e al 67° nelle due graduatorie di merito.

Sempre oggi, dalle ore 15.30 si celebreranno i 70 anni di presenza di Confartigianato sul territorio. Prevista anche la presenza del sindaco di Novara, Andrea Ballarè. Oggi nel novarese e nel Vco l’associazione conta più di 10mila iscritti, ma nell’archivio storico hanno lasciato traccia quasi 80mila artigiani. L’associato più longevo è il galliatese Franco Benassi, 88 anni, attivo nel settore elettrauto-meccanico ed associato a Confartigianato dal 1952. 

Il direttore di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale, Amleto Impaloni, ha chiosato: «Al Borsa attendiamo 500 persone tra imprenditori  in attività e pensionati. Dimidimitri presenterà in modo artistico anche gli elementi ed i personaggi salienti della nostra storia, a partire dal primo presidente De Petro che firmò l’atto di costituzione nel 1945. La compagnia “La Piccionaia” proporrà invece uno spettacolo sulla tutela del “made in Italy” e sulla lotta alla contraffazione con un monologo dell’attrice Tiziana Di Masi».  

Sul palco ci sarà anche l’olimpionico di ginnastica Enrico Pozzo, come confermato dal presidente dell’associazione Dimidimitri, Alessio Ricci: «Apriremo la festa per i 70 anni di Confartigianato con un’esibizione di 16 minuti. Ad ogni decennio sono abbinate musica, immagini, arti fisiche prima di un finale con il botto». 

Filippo Bezio