Economia

Continua la campagna “Una scelta in Comune"

Continua la campagna “Una scelta in Comune"
Economia 09 Ottobre 2016 ore 13:30

NOVARA - “Una scelta in Comune – Esprimi la tua volontà sulla donazione di organi e tessuti” è la campagna che il Comune, in collaborazione con il Coordinamento regionale delle donazioni e dei prelievi di organi e tessuti, ha attivato per la registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi e tessuti presso l’Ufficio Anagrafe. 
Il cittadino maggiorenne, in occasione del rilascio o del rinnovo della Carta d’identità, può registrare la propria volontà esprimendo il consenso o diniego, firmando un apposito modulo. La scelta sarà inserita nel database del Ministero della Salute che consente ai medici del Coordinamento di consultare, in caso di possibile donazione, la dichiarazione di volontà dell’individuo. 
La decisione potrà essere cambiata in qualsiasi momento rivolgendosi all’Asl No. 
Sono altrettanto valide, ai sensi di legge, le manifestazioni di volontà espresse mediante la registrazione agli sportelli dell’Asl (www.donalavita.net), la tessera regionale (da tenere insieme con i documenti di identità), una semplice scrittura con i dati personali, l’espressione di volontà, la data e la firma (sempre da tenere con i documenti di identità), l’iscrizione all’Associazione italiana donatori organi. Secondo quanto previsto dalla normativa vigente, ai fini della donazione si considera valida l’ultima volontà espressa in ordine temporale. 

NOVARA - “Una scelta in Comune – Esprimi la tua volontà sulla donazione di organi e tessuti” è la campagna che il Comune, in collaborazione con il Coordinamento regionale delle donazioni e dei prelievi di organi e tessuti, ha attivato per la registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi e tessuti presso l’Ufficio Anagrafe. 
Il cittadino maggiorenne, in occasione del rilascio o del rinnovo della Carta d’identità, può registrare la propria volontà esprimendo il consenso o diniego, firmando un apposito modulo. La scelta sarà inserita nel database del Ministero della Salute che consente ai medici del Coordinamento di consultare, in caso di possibile donazione, la dichiarazione di volontà dell’individuo. 
La decisione potrà essere cambiata in qualsiasi momento rivolgendosi all’Asl No. 
Sono altrettanto valide, ai sensi di legge, le manifestazioni di volontà espresse mediante la registrazione agli sportelli dell’Asl (www.donalavita.net), la tessera regionale (da tenere insieme con i documenti di identità), una semplice scrittura con i dati personali, l’espressione di volontà, la data e la firma (sempre da tenere con i documenti di identità), l’iscrizione all’Associazione italiana donatori organi. Secondo quanto previsto dalla normativa vigente, ai fini della donazione si considera valida l’ultima volontà espressa in ordine temporale. 

Seguici sui nostri canali