Cupola di notte... a Novara turisti a frotte

Cupola di notte... a Novara turisti a frotte
Economia 01 Settembre 2015 ore 09:27

NOVARA  - Bilancio positivo per l’estate novarese dal punto di vista turistico con numeri in crescita. Le varie  iniziative messe in atto hanno portato soprattutto sul capoluogo numerosi visitatori.  

«C’è un grande interesse rivolto al nostro territorio da parte dei turisti, moltissimi provenienti anche dall’estero – commenta la presidente dell’Atl (Agenzia Turistica Locale) di Novara, Maria Rosa Fagnoni – Abbiamo ad esempio rilevato un aumento esponenziale rispetto al 2014 dei turisti francesi. Questo era già il terzo paese di provenienza e si riconferma uno dei mercati più interessanti per il Novarese. Inoltre un incremento notevole si è notato nel turismo di giornata sia per i visitatori giunti dalle provincie e regioni limitrofe, sia per i turisti che soggiornano sui laghi spesso sono interessati a trascorrere un giorno sul capoluogo e sulle colline o nei piccoli borghi d’arte. Questi per la maggior parte sono stranieri. I prodotti turistici più apprezzati e richiesti sono quelli culturale ed enogastronomico. Il lavoro fatto in tanti anni dall’Atl con una promozione all’estero tramite fiere e manifestazioni comincia a dare i suoi frutti».

Uno degli avvenimenti che hanno registrato maggior successo è stato sicuramente l’organizzazione delle salite notturne sulla cupola di San Gaudenzio. «Il Comune ha ideato e organizzato per il mese di agosto le salite notturne alla Cupola che hanno visto la nostra collaborazione in fase di prenotazione e di supporto di personale per la visita del monumento - spiega Maria Rosa Fagnoni - salite guidate  che hanno ottenuto un grande successo di fruitori. In totale si stima, viste anche le prenotazioni di settembre, che oltre 1000 visitatori hanno visitato e visiteranno la Cupola».

Vista quindi la notevole adesione, si ricorda che le salite notturne proseguono anche per tutti i giovedì e venerdì del mese di settembre con visite alle ore 21 e alle ore 22, da prenotarsi presso l’Atl  al n. di tel. 0321 394059 (dal lunedì al venerdì ore 9 – 13, 14 – 18).

Anche altre iniziative culturali hanno riscosso un buon successo di pubblico, come illustra la presidente Fagnoni: «Particolarmente apprezzata la Mostra Capolavori del Barocco con oltre 8500 ingressi alle 2 sedi espositive. Il 60% dei visitatori in mostra provengono da fuori Novara, oltre 500 gli stranieri. Sono numerosi i gruppi prenotati per visite guidate fino alla fine di settembre e le visite guidate gratuite previste durante i pomeriggi (sabato e domenica) riscuotono grande successo; mediamente i gruppi sono di circa 20/30 persone. Inoltre circa 600 persone hanno partecipato alla Notte del Sacro dello scorso 31 luglio, di cui circa il 50% proveniente da fuori Novara. Visto il successo una seconda Notte del Sacro è in previsione per il prossimo 20 settembre con visite guidate sempre alla Mostra (aperta straordinariamente alla sera) e a chiese con opere barocche del centro Città. Proseguono infine da parte della nostra Atl  gli appuntamenti legati all’Itinerario Antonelliano, rientrante nel progetto Cultura e Aree Urbane – Sistema Culturale e casa Bossi sostenuto dalla Fondazione Cariplo, con capofila il Comune di Novara».

m.d.

NOVARA  - Bilancio positivo per l’estate novarese dal punto di vista turistico con numeri in crescita. Le varie  iniziative messe in atto hanno portato soprattutto sul capoluogo numerosi visitatori.  

«C’è un grande interesse rivolto al nostro territorio da parte dei turisti, moltissimi provenienti anche dall’estero – commenta la presidente dell’Atl (Agenzia Turistica Locale) di Novara, Maria Rosa Fagnoni – Abbiamo ad esempio rilevato un aumento esponenziale rispetto al 2014 dei turisti francesi. Questo era già il terzo paese di provenienza e si riconferma uno dei mercati più interessanti per il Novarese. Inoltre un incremento notevole si è notato nel turismo di giornata sia per i visitatori giunti dalle provincie e regioni limitrofe, sia per i turisti che soggiornano sui laghi spesso sono interessati a trascorrere un giorno sul capoluogo e sulle colline o nei piccoli borghi d’arte. Questi per la maggior parte sono stranieri. I prodotti turistici più apprezzati e richiesti sono quelli culturale ed enogastronomico. Il lavoro fatto in tanti anni dall’Atl con una promozione all’estero tramite fiere e manifestazioni comincia a dare i suoi frutti».

Uno degli avvenimenti che hanno registrato maggior successo è stato sicuramente l’organizzazione delle salite notturne sulla cupola di San Gaudenzio. «Il Comune ha ideato e organizzato per il mese di agosto le salite notturne alla Cupola che hanno visto la nostra collaborazione in fase di prenotazione e di supporto di personale per la visita del monumento - spiega Maria Rosa Fagnoni - salite guidate  che hanno ottenuto un grande successo di fruitori. In totale si stima, viste anche le prenotazioni di settembre, che oltre 1000 visitatori hanno visitato e visiteranno la Cupola».

Vista quindi la notevole adesione, si ricorda che le salite notturne proseguono anche per tutti i giovedì e venerdì del mese di settembre con visite alle ore 21 e alle ore 22, da prenotarsi presso l’Atl  al n. di tel. 0321 394059 (dal lunedì al venerdì ore 9 – 13, 14 – 18).

Anche altre iniziative culturali hanno riscosso un buon successo di pubblico, come illustra la presidente Fagnoni: «Particolarmente apprezzata la Mostra Capolavori del Barocco con oltre 8500 ingressi alle 2 sedi espositive. Il 60% dei visitatori in mostra provengono da fuori Novara, oltre 500 gli stranieri. Sono numerosi i gruppi prenotati per visite guidate fino alla fine di settembre e le visite guidate gratuite previste durante i pomeriggi (sabato e domenica) riscuotono grande successo; mediamente i gruppi sono di circa 20/30 persone. Inoltre circa 600 persone hanno partecipato alla Notte del Sacro dello scorso 31 luglio, di cui circa il 50% proveniente da fuori Novara. Visto il successo una seconda Notte del Sacro è in previsione per il prossimo 20 settembre con visite guidate sempre alla Mostra (aperta straordinariamente alla sera) e a chiese con opere barocche del centro Città. Proseguono infine da parte della nostra Atl  gli appuntamenti legati all’Itinerario Antonelliano, rientrante nel progetto Cultura e Aree Urbane – Sistema Culturale e casa Bossi sostenuto dalla Fondazione Cariplo, con capofila il Comune di Novara».

m.d.