Dall’Europa per incontrare il gusto piemontese

Dall’Europa per incontrare il gusto piemontese
Economia 31 Maggio 2015 ore 14:11

NOVARA – Nove buyer provenienti da Russia, Belgio, Germania e Olanda mercoledì, al Castello di Desana, sono stati protagonisti del progetto di incoming di Confartigianato con Ice (Agenzia nazionale per il Commercio Estero) in collaborazione di Atl Novara e UniCredit. Nell’occasione i nove operatori commerciali hanno potuto conoscere le eccellenze del cibo e del vino delle province piemontesi.

NOVARA – Nove buyer provenienti da Russia, Belgio, Germania e Olanda mercoledì, al Castello di Desana, sono stati protagonisti del progetto di incoming di Confartigianato con Ice (Agenzia nazionale per il Commercio Estero) in collaborazione di Atl Novara e UniCredit. Nell’occasione i nove operatori commerciali hanno potuto conoscere le eccellenze del cibo e del vino delle province piemontesi.
Il giorno precedente, martedì, la delegazione è stata accolta a Novara dove ha visitato alcune bellezze della città, come la Basilica e la Cupola di San Gaudenzio, conosciuto le realtà produttive del Biscottificio Camporelli e della Cascina Canta di Gionzana, gustato un aperitivo al Circolo dei Lettori nella suggestiva cornice del Broletto.
Accompagnati dai vertici di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale, i buyer sono stati salutati dal sindaco di Novara Andrea Ballarè, dall’asssessore comunale al Commercio Sara Paladini, dalla presidente dell’Atl Maria Rosa Fagnoni e dal segretario generale della Camera di Commercio Cristina D’Ercole: «L’evento si inserisce nell’ambito del programma promozionale dell’Ice, grazie al quale Confartigianato può promuovere in modo efficace sul mercato statunitense i prodotti degli artigiani – ha spiegato Amleto Impaloni, direttore di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale – Il progetto è a misura di piccole e micro imprese. L’obiettivo è vedere i prodotti nel loro contesto paesaggistico ed architettonico. I buyer sono stati accolti nel salotto della città: speriamo che ritornino anche con le famiglie».
Il sindaco di Novara, Andrea Ballarè, ha aggiunto: «Spero che siano state recepite tutte le potenzialità di Novara in termini di prodotti e di bellezze artistiche. Stiamo lavorando molto sul turismo con buoni risultati. Mi auguro che la città abbia trovato nuovi ambasciatori all’estero».
A giudicare dalle parole degli operatori stranieri, il risultato è stato centrato. Se i buyer del Belgio hanno apprezzato «il cibo, il vino e le bellezza del centro storico, oltre all’ospitalità», i colleghi russi hanno evidenziato «l’accoglienza gentile e cortese, grazie alla quale anche il territorio e la sua cultura sono stati raccontati al meglio. E’ interessante poter contattare i produttori locali, speriamo di concludere affari».
L’incontro di Desana di mercoledì è stato condotto da Confartigianato Imprese Piemonte Orientale grazie alla sinergia tra le Confartigianato provinciali di Biella, Alessandria, Vercelli, Cuneo, in collaborazione con ATL Novara e Unicredit.
Le aziende partecipanti sono state Pasticceria Aliverti (Arona); Capittini Fratelli snc (Galliate); Pastificio Di Giulio (Serravalle Sesia); Pastificio Bozzola (Galliate); Mastrocesare srl (Novara); Salus srl (Borgolavezzaro); Casa del Gorgonzola (Novara); Casa Brencio srl (Masera); Agricola Belvedere (Bianzé); Pasticceria Cametti srl (Gattinara); Tirozzio Anna Maria I Biscutin dal strii (Fobello); Marlin Debora (Alice Castello); Az. Agricola Tenuta Castello (Desana); Cioccolato Colle di Colle Loretta (Biella); Panificio Pasticceria Piantanida (Coggiola); Torrefazione Graglia (Biella); Michelis Egidio (Mondovì); Alberto del Dolce (Carrù); Antica Cascina srl (Alfieri); Soc. Agr. Cellagrande SS (Viverone); Az. Agricola Merlin Claudio (Alice Castello); Cantina Tomaso Gianolio (Fossano); E.C.A. spa (Villadossola); Az. Agr. Fontechiara (Borgomanero); IM.DI snc (Biella); Mauro vini srl (Dronero); Matteo Soria (Castiglione Tinella).

Filippo Bezio