Delegazione brasiliana da Expo alla Camera di Commercio di Novara

Delegazione brasiliana da Expo alla Camera di Commercio di Novara
Economia 09 Settembre 2015 ore 09:57

In occasione del National Day del Brasile a Expo Milano 2015, coincidente con il giorno dell’indipendenza del Paese, il 7 settembre, le Camere di Commercio di Novara e del Verbano Cusio Ossola hanno ospitato nella mattinata di ieri, presso la sede camerale novarese, una delegazione di operatori provenienti dallo Stato brasiliano dell’Acre.

I rappresentanti dell’Acre - Renata Silva e Souza, Segretaria di Stato alla Scienza e alla Tecnologia, José Cesar Dotto, Direttore del centro di formazione SENAI, e la ricercatrice Silvia Basso, esperta nei prodotti naturali della foresta – hanno incontrato una rappresentativa di imprenditori locali, oltre a esponenti delle enti e delle associazioni imprenditoriali dell’industria e dell’artigianato delle province di Novara e del Verbano Cusio Ossola, allo scopo di conoscere la realtà economica locale e fare una prima valutazione delle possibilità di collaborazione.

Situato nella sezione Nord Occidentale del Brasile, al confine con gli Stati brasiliani dell’Amazonas e di Rondônia, con la Bolivia e con il Perù, il territorio dell’Acre è coperto per il 90% dalla foresta amazzonica. Nonostante le ridotte dimensioni territoriali e demografiche (conta circa 800mila abitanti), è ritenuto un Paese di grande interesse, un alfiere delle politiche di sviluppo sostenibile che, negli ultimi vent'anni, sta conoscendo una positiva fase di crescita, all'insegna della conciliazione tra sviluppo e ambiente.

Molteplici le opportunità di business emerse nel corso dell’incontro: dalla possibilità di importare materie prime di ottima qualità per i settori dell’arredamento, del tessile-abbigliamento, della cosmetica, della farmaceutica e dell’alimentare (legname, bambù, oli vegetali, gomma e altri prodotti della foresta, ma anche pesce e carni bovine, ovine e suine) alle opportunità di investire in loco, beneficiando di sgravi fiscali per la produzione e la successiva riesportazione; dalla possibilità di concludere accordi e joint venture per il trasferimento tecnologico alle opzioni relative all’esportazione di macchinari per la lavorazione o la conservazione dei prodotti.

«Grazie a questo incontro abbiamo avuto l’interessante occasione di scoprire l’Acre – commenta il presidente della Camera di Commercio di Novara, Maurizio Comoli –, uno Stato poco noto ma dalle enormi potenzialità, con il quale può essere un plus, per le nostre aziende, avviare rapporti di collaborazione, sia per la straordinaria offerta di materie prime che può offrire, sia per il ruolo che esso svolge nella salvaguardia di quell’importante patrimonio che è la foresta amazzonica. Confidiamo di poter sviluppare in un prossimo futuro questi contatti, in collaborazione con la Camera di Commercio del Verbano Cusio Ossola, che ringraziamo per averci messo in relazione con Giovanni Moretti, coordinatore della delegazione sul territorio».

«Riteniamo importante cogliere queste opportunità di collaborazione internazionali per lo sviluppo dei territori e delle imprese. – aggiunge Cesare Goggio, presidente della Camera di Commercio del Verbano Cusio Ossola – Abbiamo ritenuto di organizzare congiuntamente con la Camera di Commercio di Novara questo incontro proprio per coinvolgere un numero maggiore di imprese e associazioni e dare così ancora maggior valore a questa iniziativa.»

Nella foto da sinistra, Cesar Dotto (direttore SENAI), Renata Silva e Souza (Segretaria di Stato alla Scienza e alla Tecnologia), Maurizio Comoli (Presidente Camera di Commercio di Novara), Cristina D’Ercole (Segretario generale Camera di Commercio di Novara) e Maurizio Colombo (Segretario generale Camera di Commercio del VCO).

In occasione del National Day del Brasile a Expo Milano 2015, coincidente con il giorno dell’indipendenza del Paese, il 7 settembre, le Camere di Commercio di Novara e del Verbano Cusio Ossola hanno ospitato nella mattinata di ieri, presso la sede camerale novarese, una delegazione di operatori provenienti dallo Stato brasiliano dell’Acre.

I rappresentanti dell’Acre - Renata Silva e Souza, Segretaria di Stato alla Scienza e alla Tecnologia, José Cesar Dotto, Direttore del centro di formazione SENAI, e la ricercatrice Silvia Basso, esperta nei prodotti naturali della foresta – hanno incontrato una rappresentativa di imprenditori locali, oltre a esponenti delle enti e delle associazioni imprenditoriali dell’industria e dell’artigianato delle province di Novara e del Verbano Cusio Ossola, allo scopo di conoscere la realtà economica locale e fare una prima valutazione delle possibilità di collaborazione.

Situato nella sezione Nord Occidentale del Brasile, al confine con gli Stati brasiliani dell’Amazonas e di Rondônia, con la Bolivia e con il Perù, il territorio dell’Acre è coperto per il 90% dalla foresta amazzonica. Nonostante le ridotte dimensioni territoriali e demografiche (conta circa 800mila abitanti), è ritenuto un Paese di grande interesse, un alfiere delle politiche di sviluppo sostenibile che, negli ultimi vent'anni, sta conoscendo una positiva fase di crescita, all'insegna della conciliazione tra sviluppo e ambiente.

Molteplici le opportunità di business emerse nel corso dell’incontro: dalla possibilità di importare materie prime di ottima qualità per i settori dell’arredamento, del tessile-abbigliamento, della cosmetica, della farmaceutica e dell’alimentare (legname, bambù, oli vegetali, gomma e altri prodotti della foresta, ma anche pesce e carni bovine, ovine e suine) alle opportunità di investire in loco, beneficiando di sgravi fiscali per la produzione e la successiva riesportazione; dalla possibilità di concludere accordi e joint venture per il trasferimento tecnologico alle opzioni relative all’esportazione di macchinari per la lavorazione o la conservazione dei prodotti.

«Grazie a questo incontro abbiamo avuto l’interessante occasione di scoprire l’Acre – commenta il presidente della Camera di Commercio di Novara, Maurizio Comoli –, uno Stato poco noto ma dalle enormi potenzialità, con il quale può essere un plus, per le nostre aziende, avviare rapporti di collaborazione, sia per la straordinaria offerta di materie prime che può offrire, sia per il ruolo che esso svolge nella salvaguardia di quell’importante patrimonio che è la foresta amazzonica. Confidiamo di poter sviluppare in un prossimo futuro questi contatti, in collaborazione con la Camera di Commercio del Verbano Cusio Ossola, che ringraziamo per averci messo in relazione con Giovanni Moretti, coordinatore della delegazione sul territorio».

«Riteniamo importante cogliere queste opportunità di collaborazione internazionali per lo sviluppo dei territori e delle imprese. – aggiunge Cesare Goggio, presidente della Camera di Commercio del Verbano Cusio Ossola – Abbiamo ritenuto di organizzare congiuntamente con la Camera di Commercio di Novara questo incontro proprio per coinvolgere un numero maggiore di imprese e associazioni e dare così ancora maggior valore a questa iniziativa.»

Nella foto da sinistra, Cesar Dotto (direttore SENAI), Renata Silva e Souza (Segretaria di Stato alla Scienza e alla Tecnologia), Maurizio Comoli (Presidente Camera di Commercio di Novara), Cristina D’Ercole (Segretario generale Camera di Commercio di Novara) e Maurizio Colombo (Segretario generale Camera di Commercio del VCO).