Demografia delle imprese novaresi: saldo 2014 positivo

Demografia delle imprese novaresi: saldo 2014 positivo
04 Febbraio 2015 ore 09:24

NOVARA – Bilancio demografico contenuto, ma positivo: il sistema imprenditoriale novarese chiude il 2014 mettendo a segno un saldo annuale tra iscrizioni e cessazioni pari a +149 unità e registrando un ritmo di crescita del +0,47%.  
«La performance novarese, pur moderata, appare anche per il 2014 l’unico risultato positivo tra quelli conseguiti dalle altre province piemontesi, così come già riscontrato l’anno precedente – commenta Maurizio Comoli, presidente della Camera di Commercio di Novara – A livello generale emerge una diminuzione sia delle iscrizioni sia, in misura più intensa, delle cessazioni, che continuano tuttavia a prevalere sulle nuove iniziative d’impresa in riferimento all’artigianato e ad alcuni comparti di attività economica, 

NOVARA – Bilancio demografico contenuto, ma positivo: il sistema imprenditoriale novarese chiude il 2014 mettendo a segno un saldo annuale tra iscrizioni e cessazioni pari a +149 unità e registrando un ritmo di crescita del +0,47%.  
«La performance novarese, pur moderata, appare anche per il 2014 l’unico risultato positivo tra quelli conseguiti dalle altre province piemontesi, così come già riscontrato l’anno precedente – commenta Maurizio Comoli, presidente della Camera di Commercio di Novara – A livello generale emerge una diminuzione sia delle iscrizioni sia, in misura più intensa, delle cessazioni, che continuano tuttavia a prevalere sulle nuove iniziative d’impresa in riferimento all’artigianato e ad alcuni comparti di attività economica, costruzioni in primis. 
I dati positivi non devono dunque indurci a sottovalutare le incertezze che ancora permangono nel quadro economico, così come gli ulteriori elementi, oltre alla numerosità delle imprese, che esprimono lo stato di salute del nostro sistema produttivo. 
A questo proposito l’Ente camerale ha stanziato per il 2015 oltre 660mila euro per sostenere l’internazionalizzazione, la promozione turistica e i prodotti tipici, con progetti specifici legati all’Expo, puntando inoltre a favorire la nascita di nuove imprese, la formazione degli imprenditori e l’accesso al credito».   
Sono 2.045 le aziende che si sono iscritte al registro delle imprese tra gennaio e dicembre 2014, mentre 1.907 hanno cessato la propria attività. 
Le cessazioni salgono, tuttavia, a 2.271 se si includono anche quelle effettuate d’ufficio nel corso dell’anno, pari a 364, con una consistenza del sistema imprenditoriale che alla fine del 2014 si attesta a 31.384 unità registrate. 
Per l’artigianato si evidenzia un’attenuazione del calo demografico: nel corso del 2014 le cessazioni hanno continuato a superare gli avvii d’impresa, con un saldo negativo corrispondente a -54 unità, in netta diminuzione rispetto al bilancio evidenziato a fine 2013 (pari a -335 unità). La consistenza complessiva delle ditte artigiane registrate al 31 dicembre 2014 si attesta, pertanto, a 10.092 unità.                         
v.s.

Per saperne di più leggi il Corriere di Novara di giovedì 5 febbraio

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità