Elezioni comunali: (quasi) tutti pronti

Elezioni comunali: (quasi) tutti pronti
Economia 20 Aprile 2015 ore 22:07

Si avvicina giorno dopo giorno la tornata elettorale 2015, fissata dal Ministero dell’Interno per domenica 31 maggio. Lo ha deciso un recente decreto che ha confermato l’orientamento emerso a metà marzo dal Consiglio dei Ministri. Nel Novarese andranno al voto 4 Comuni: il più grande è Arona, dove il sindaco uscente Gusmeroli tenta il “bis” e si confronta con una nutrita schiera di “pretendenti” alla poltrona. 

Articolo Tre lo scorso 7 marzo ha sostituito ufficialmente il candidato sindaco della prima ora Antonio Severo con il sindacalista ed ex assessore Antonello De Stefano. Anche il Movimento Cinque Stelle fa un passo indietro e propone un nuovo candidato, la 52 enne commerciante aronese Nicoletta Bolognini che ha preso il posto di Antonio De Giovanni. 

Nel frattempo tra incontri con i cittadini e gazebo, ma anche sulla rete (chi più chi meno), tutti i candidati alla poltrona di sindaco continuano la loro campagna elettorale. Questa sera alle 21 nella sede di via Torino Ferruccio Cairo di Forza Italia presenterà ufficialmente alla stampa, alle 21, i nomi di chi appoggerà la sua lista: nessuna indiscrezione trapela anche se Cairo anticipa a mezza bocca che si tratta di un ottimo gruppo, non una lista elitaria. Il programma completo della lista verrà invece presentato il 22 maggio in un incontro con la cittadinanza all’hotel Atlantic. Tra i punti del programma la riduzione della tassazione, il turismo e il verde pubblico. Nei prossimi giorni partirà la campagna elettorale nelle frazioni: il 28 aprile a Montrigiasco, il 4 maggio all’Arca di Noè a Dagnente e poi a Mercurago. 

Proseguono invece gli incontri della lista “Costruiamo il futuro” (appoggiata da Pd e Gruppo Misto) di Nino Muscarà, 63 anni dirigente d’azienda in pensione, in queste tre settimane incentrate sulle frazioni: al salone Tre Ponti venerdì si è svolta una cena elettorale, mentre mercoledì 22 incontreranno i commercianti. Saranno due invece gli eventi clou per Antonello De Stefano che con due appuntamenti simbolici si prepara alla “battaglia”: il 25 aprile, anniversario della Liberazione, «la fiaccolata al ponte Veverino alle 18,30 con la posa della prima pietra del ponte che vorremmo realizzare per riunire il quartiere Cadorna a Monte Nero, due zone trascurate e ignorate dall’attuale amministrazione per le quali sono state fatte promesse mai mantenute. Il prossimo il 1 maggio (tre Ponti, altro quartiere popolare) festa del lavoro perché per noi il lavoro è al centro del programma e della nostra idea di azione di governo. In queste due occasioni presenteremo i nomi e il programma, mentre il 29 maggio faremo il comizio conclusivo in zona Parlamentino». 

Il sindaco uscente Alberto Gusmeroli questa sera, alle 20.45 sarà a Dagnente, il 27 a Mercurago e il 4 maggio a Montrigiasco. Il programma, composto da quaranta pagine, nei suoi punti principali è stato presentato il 16 marzo;  in quell’occasione svelata anche la squadra (composta da Lega Nord più lista civica) «che rappresenta tutto il territorio aronese, tenuta insieme non da un particolare credo politico, ma dalla forte spinta ideale a voler migliorare la città».

Oltre ad Arona ad essere chiamati alle urne ci sono poi i cittadini dei Comuni di Bogogno, Boca (dove è in carica il commissario prefettizio Anna Laurenza, dopo che alle elezioni dello scorso anno non era stato superato il quorum) e Vinzaglio. Nel Vco si vota invece a Stresa, Baveno, Crevoladossola, Cursolo-Orasso e Falmenta.

Bucci, Rampinini, Usellini 

Leggi tutto il servizio sul Corriere di Novara di lunedì 20 aprile 2015

Si avvicina giorno dopo giorno la tornata elettorale 2015, fissata dal Ministero dell’Interno per domenica 31 maggio. Lo ha deciso un recente decreto che ha confermato l’orientamento emerso a metà marzo dal Consiglio dei Ministri. Nel Novarese andranno al voto 4 Comuni: il più grande è Arona, dove il sindaco uscente Gusmeroli tenta il “bis” e si confronta con una nutrita schiera di “pretendenti” alla poltrona. 

Articolo Tre lo scorso 7 marzo ha sostituito ufficialmente il candidato sindaco della prima ora Antonio Severo con il sindacalista ed ex assessore Antonello De Stefano. Anche il Movimento Cinque Stelle fa un passo indietro e propone un nuovo candidato, la 52 enne commerciante aronese Nicoletta Bolognini che ha preso il posto di Antonio De Giovanni. 

Nel frattempo tra incontri con i cittadini e gazebo, ma anche sulla rete (chi più chi meno), tutti i candidati alla poltrona di sindaco continuano la loro campagna elettorale. Questa sera alle 21 nella sede di via Torino Ferruccio Cairo di Forza Italia presenterà ufficialmente alla stampa, alle 21, i nomi di chi appoggerà la sua lista: nessuna indiscrezione trapela anche se Cairo anticipa a mezza bocca che si tratta di un ottimo gruppo, non una lista elitaria. Il programma completo della lista verrà invece presentato il 22 maggio in un incontro con la cittadinanza all’hotel Atlantic. Tra i punti del programma la riduzione della tassazione, il turismo e il verde pubblico. Nei prossimi giorni partirà la campagna elettorale nelle frazioni: il 28 aprile a Montrigiasco, il 4 maggio all’Arca di Noè a Dagnente e poi a Mercurago. 

Proseguono invece gli incontri della lista “Costruiamo il futuro” (appoggiata da Pd e Gruppo Misto) di Nino Muscarà, 63 anni dirigente d’azienda in pensione, in queste tre settimane incentrate sulle frazioni: al salone Tre Ponti venerdì si è svolta una cena elettorale, mentre mercoledì 22 incontreranno i commercianti. Saranno due invece gli eventi clou per Antonello De Stefano che con due appuntamenti simbolici si prepara alla “battaglia”: il 25 aprile, anniversario della Liberazione, «la fiaccolata al ponte Veverino alle 18,30 con la posa della prima pietra del ponte che vorremmo realizzare per riunire il quartiere Cadorna a Monte Nero, due zone trascurate e ignorate dall’attuale amministrazione per le quali sono state fatte promesse mai mantenute. Il prossimo il 1 maggio (tre Ponti, altro quartiere popolare) festa del lavoro perché per noi il lavoro è al centro del programma e della nostra idea di azione di governo. In queste due occasioni presenteremo i nomi e il programma, mentre il 29 maggio faremo il comizio conclusivo in zona Parlamentino». 

Il sindaco uscente Alberto Gusmeroli questa sera, alle 20.45 sarà a Dagnente, il 27 a Mercurago e il 4 maggio a Montrigiasco. Il programma, composto da quaranta pagine, nei suoi punti principali è stato presentato il 16 marzo;  in quell’occasione svelata anche la squadra (composta da Lega Nord più lista civica) «che rappresenta tutto il territorio aronese, tenuta insieme non da un particolare credo politico, ma dalla forte spinta ideale a voler migliorare la città».

Oltre ad Arona ad essere chiamati alle urne ci sono poi i cittadini dei Comuni di Bogogno, Boca (dove è in carica il commissario prefettizio Anna Laurenza, dopo che alle elezioni dello scorso anno non era stato superato il quorum) e Vinzaglio. Nel Vco si vota invece a Stresa, Baveno, Crevoladossola, Cursolo-Orasso e Falmenta.

Bucci, Rampinini, Usellini 

Leggi tutto il servizio sul Corriere di Novara di lunedì 20 aprile 2015