Equilibri di bilancio “sotto controllo”

Equilibri di bilancio “sotto controllo”
Economia 01 Agosto 2015 ore 17:29

NOVARA - Ieri, l’ultima seduta di Consiglio comunale prima della pausa estiva dell’aula che dovrebbe durare all’incirca un mese. Un unico argomento all’ordine del giorno, la verifica degli equilibri di bilancio da approvare obbligatoriamente entro il 31 luglio (in precedenza la scadenza era fissata al 30 settembre) per i Comuni che hanno partecipato alla sperimentazione dell’armonizzazione contabile. L’approvazione della delibera è arrivata dopo appena un paio d’ore, con 19 voti favorevoli (Pd e Sel) e 7 contrari (Pdl, Lega, FI, M5S).
La seduta si era aperta con un minuto di silenzio per ricordare lo scrittore Sebastiano Vassalli e la libraia Matilde Lazzarelli che come ha detto il presidente del Consiglio, Massimo Bosio, oltre che «degli intellettuali sono stati anche comunicatori di cultura».
La delibera degli equilibri, che sarà seguita a fine novembre da quella di assestamento, porta con sé diversi nuovi obblighi in capo al responsabile del servizio finanziario. Uno di questi è di approfondire l’andamento economico dei propri organismi partecipativi, al fine di evitare disequilibri futuri, causati dall’obbligo di copertura di eventuali debiti fuori bilancio. Vi è anche l’obbligo di programmare il controllo strategico, finalizzato alla rilevazione dei risultati conseguiti rispetto agli obiettivi predefiniti. L’atto approvato dal Consiglio ha rispettato tutti i dettami di legge: non vi sono debiti fuori bilancio, è stato monitorato lo stato di attuazione dei programmi e non ci sono scostamenti rispetto al riaccertamento straordinario dei residui attivi, ha ricevuto il parere favorevole del Collegio dei revisori.
Nella relazione dell’assessore Giorgio Dulio l’illustrazione delle variazioni di bilancio che hanno interessato la parte corrente e gli investimenti. Sono state fatte variazioni nel piano delle alienazioni di immobili comunali: viene anticipata all’esercizio 2015 l’alienazione dell’Area Fornace Bottacchi (nella foto); viene inserita nell’esercizio 2017 l’alienazione dell’ex Centro sociale di viale Giulio Cesare (quota parte del 50%, l’altra metà è di proprietà della Provincia di Novara); viene confermata l’alienazione delle azioni della Società Pharma Novara spa (ex farmacie comunali) corrispondente al 20% del capitale sociale.

Mariateresa Ugazio

Leggi di più sul Corriere di Novara di sabato 1 agosto 2015

NOVARA - Ieri, l’ultima seduta di Consiglio comunale prima della pausa estiva dell’aula che dovrebbe durare all’incirca un mese. Un unico argomento all’ordine del giorno, la verifica degli equilibri di bilancio da approvare obbligatoriamente entro il 31 luglio (in precedenza la scadenza era fissata al 30 settembre) per i Comuni che hanno partecipato alla sperimentazione dell’armonizzazione contabile. L’approvazione della delibera è arrivata dopo appena un paio d’ore, con 19 voti favorevoli (Pd e Sel) e 7 contrari (Pdl, Lega, FI, M5S).
La seduta si era aperta con un minuto di silenzio per ricordare lo scrittore Sebastiano Vassalli e la libraia Matilde Lazzarelli che come ha detto il presidente del Consiglio, Massimo Bosio, oltre che «degli intellettuali sono stati anche comunicatori di cultura».
La delibera degli equilibri, che sarà seguita a fine novembre da quella di assestamento, porta con sé diversi nuovi obblighi in capo al responsabile del servizio finanziario. Uno di questi è di approfondire l’andamento economico dei propri organismi partecipativi, al fine di evitare disequilibri futuri, causati dall’obbligo di copertura di eventuali debiti fuori bilancio. Vi è anche l’obbligo di programmare il controllo strategico, finalizzato alla rilevazione dei risultati conseguiti rispetto agli obiettivi predefiniti. L’atto approvato dal Consiglio ha rispettato tutti i dettami di legge: non vi sono debiti fuori bilancio, è stato monitorato lo stato di attuazione dei programmi e non ci sono scostamenti rispetto al riaccertamento straordinario dei residui attivi, ha ricevuto il parere favorevole del Collegio dei revisori.
Nella relazione dell’assessore Giorgio Dulio l’illustrazione delle variazioni di bilancio che hanno interessato la parte corrente e gli investimenti. Sono state fatte variazioni nel piano delle alienazioni di immobili comunali: viene anticipata all’esercizio 2015 l’alienazione dell’Area Fornace Bottacchi (nella foto); viene inserita nell’esercizio 2017 l’alienazione dell’ex Centro sociale di viale Giulio Cesare (quota parte del 50%, l’altra metà è di proprietà della Provincia di Novara); viene confermata l’alienazione delle azioni della Società Pharma Novara spa (ex farmacie comunali) corrispondente al 20% del capitale sociale.

Mariateresa Ugazio

Leggi di più sul Corriere di Novara di sabato 1 agosto 2015