Federalberghi lancia la campagna “Fatti furbo!”

Federalberghi lancia la campagna “Fatti furbo!”
Economia 01 Luglio 2015 ore 15:28

NOVARA - A partire da oggi, 1º luglio, chi viaggia per vacanza o per lavoro in Italia potrà beneficiare di un’importante novità: gli alberghi italiani, se contattati direttamente, potranno offrire condizioni migliorative rispetto a quelle pubblicate sui grandi portali di prenotazione (Booking, Venere, ecc.).

“Non tutti sanno che quando un portale promette il miglior prezzo in realtà sta dicendo che ha proibito all’albergo di offrire un prezzo più conveniente sul proprio sito internet - spiega Giuseppe Leto Colombo, presidente di Federalberghi Novara- In seguito all’azione di Federalberghi, dal 1° luglio entrerà in vigore un provvedimento dell’Antitrust che consentirà agli alberghi di proporre ai clienti prezzi preferenziali attraverso vari canali, come mail, sms e messaggi istantanei. Ma c’è di più, perché Federalberghi ha presentato ricorso al TAR del Lazio per chiedere la definitiva abolizione dei patti di parity rate che non consentono all'albergo di pubblicare sul proprio sito internet prezzi più vantaggiosi per la clientela di quelli applicati attraverso i portali di prenotazione. Una situazione che crea evidenti limitazioni all’autonomia delle strutture ricettive e che contiamo di poter al più presto superare”.

Federalberghi lancia quindi per l’estate la campagna “Fatti furbo!” e suggerisce ai clienti di prenotare direttamente presso gli alberghi dapprima consultando il sito dove potranno esserci offerte non presenti sui grandi portali ai quali gli alberghi non sono più obbligati a conferire tutti i propri prodotti. Se questa prima ricerca non genera il risultato auspicato, si consiglia di telefonare o inviare una mail direttamente all'albergo e domandare se nel giorno di interesse sono disponibili soluzioni più convenienti rispetto a quelle poste in vendita sui grandi portali. 

v.s. 

NOVARA - A partire da oggi, 1º luglio, chi viaggia per vacanza o per lavoro in Italia potrà beneficiare di un’importante novità: gli alberghi italiani, se contattati direttamente, potranno offrire condizioni migliorative rispetto a quelle pubblicate sui grandi portali di prenotazione (Booking, Venere, ecc.).

“Non tutti sanno che quando un portale promette il miglior prezzo in realtà sta dicendo che ha proibito all’albergo di offrire un prezzo più conveniente sul proprio sito internet - spiega Giuseppe Leto Colombo, presidente di Federalberghi Novara- In seguito all’azione di Federalberghi, dal 1° luglio entrerà in vigore un provvedimento dell’Antitrust che consentirà agli alberghi di proporre ai clienti prezzi preferenziali attraverso vari canali, come mail, sms e messaggi istantanei. Ma c’è di più, perché Federalberghi ha presentato ricorso al TAR del Lazio per chiedere la definitiva abolizione dei patti di parity rate che non consentono all'albergo di pubblicare sul proprio sito internet prezzi più vantaggiosi per la clientela di quelli applicati attraverso i portali di prenotazione. Una situazione che crea evidenti limitazioni all’autonomia delle strutture ricettive e che contiamo di poter al più presto superare”.

Federalberghi lancia quindi per l’estate la campagna “Fatti furbo!” e suggerisce ai clienti di prenotare direttamente presso gli alberghi dapprima consultando il sito dove potranno esserci offerte non presenti sui grandi portali ai quali gli alberghi non sono più obbligati a conferire tutti i propri prodotti. Se questa prima ricerca non genera il risultato auspicato, si consiglia di telefonare o inviare una mail direttamente all'albergo e domandare se nel giorno di interesse sono disponibili soluzioni più convenienti rispetto a quelle poste in vendita sui grandi portali. 

>>> clicca per vedere il video

v.s.