Menu
Cerca

Firmata convenzione tra Città Studi Biella e Università del Piemonte Orientale

Firmata convenzione tra Città Studi Biella e Università del Piemonte Orientale
Economia 19 Luglio 2015 ore 22:12

Mercoledì 15 luglio è stata siglata l’Università del Piemonte Orientale (UPO) e Città Studi Biella hanno siglato una convenzione per il finanziamento di un contratto da ricercatore a tempo determinato. L’accordo è stato firmato nella sede universitaria biellese da Pier Ettore Pellerey, presidente e amministratore delegato di Città Studi e da Cesare Emanuel, rettore  dell’Università del Piemonte Orientale.
Per rispondere alle esigenze di ricerca e didattica relative al campo dell’Infermieristica generale e speciale, espresse dal Dipartimento di Medicina Traslazionale dell’UPO, il finanziamento prevede un contratto di durata triennale, con possibilità di proroga per altri due anni, con regime di impegno a tempo pieno presso la sede di Biella, in cui è attivo il corso di laurea triennale in Infermieristica.
 “La scelta di sostenere l’insediamento di un ricercatore all’interno della nostra sede è un importante tassello che rafforza il rapporto di collaborazione, in essere ormai da alcuni anni, con l’Università del Piemonte Orientale e rappresenta un valore aggiunto del campus universitario – afferma Pier Ettore Pellerey, Presidente di Città Studi – segno questo di una sempre più consolidata e reciproca fiducia tra i due Enti ed espressione del buon operato degli ultimi anni”.
“La firma di questa convenzione – sottolinea Cesare Emanuel, Rettore dell’Università del Piemonte Orientale” – rappresenta un segnale concreto verso una sempre maggiore collaborazione tra l’Università del Piemonte Orientale e Città Studi. Non posso che unirmi alle parole del Presidente Pellerey, rimarcando che, non solo il nostro rapporto si rafforza, ma che l’assunzione per tre anni di un ricercatore va a rispondere a una precisa esigenza del territorio. La nostra offerta formativa non potrebbe dirsi completa senza i corsi di Infermieristica che in questi anni abbiamo aperto nel territorio del Piemonte orientale. Questa convenzione è il segno di quanto l’UPO e Città Studi credano in un progetto comune per il futuro”.  
v.s.

Mercoledì 15 luglio è stata siglata l’Università del Piemonte Orientale (UPO) e Città Studi Biella hanno siglato una convenzione per il finanziamento di un contratto da ricercatore a tempo determinato. L’accordo è stato firmato nella sede universitaria biellese da Pier Ettore Pellerey, presidente e amministratore delegato di Città Studi e da Cesare Emanuel, rettore  dell’Università del Piemonte Orientale.
Per rispondere alle esigenze di ricerca e didattica relative al campo dell’Infermieristica generale e speciale, espresse dal Dipartimento di Medicina Traslazionale dell’UPO, il finanziamento prevede un contratto di durata triennale, con possibilità di proroga per altri due anni, con regime di impegno a tempo pieno presso la sede di Biella, in cui è attivo il corso di laurea triennale in Infermieristica.
 “La scelta di sostenere l’insediamento di un ricercatore all’interno della nostra sede è un importante tassello che rafforza il rapporto di collaborazione, in essere ormai da alcuni anni, con l’Università del Piemonte Orientale e rappresenta un valore aggiunto del campus universitario – afferma Pier Ettore Pellerey, Presidente di Città Studi – segno questo di una sempre più consolidata e reciproca fiducia tra i due Enti ed espressione del buon operato degli ultimi anni”.
“La firma di questa convenzione – sottolinea Cesare Emanuel, Rettore dell’Università del Piemonte Orientale” – rappresenta un segnale concreto verso una sempre maggiore collaborazione tra l’Università del Piemonte Orientale e Città Studi. Non posso che unirmi alle parole del Presidente Pellerey, rimarcando che, non solo il nostro rapporto si rafforza, ma che l’assunzione per tre anni di un ricercatore va a rispondere a una precisa esigenza del territorio. La nostra offerta formativa non potrebbe dirsi completa senza i corsi di Infermieristica che in questi anni abbiamo aperto nel territorio del Piemonte orientale. Questa convenzione è il segno di quanto l’UPO e Città Studi credano in un progetto comune per il futuro”.  
v.s.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli