Economia

Guida al mercato azionario per principianti

Guida al mercato azionario per principianti
Economia 12 Agosto 2021 ore 07:00

L’esplosione di internet ha reso possibili il sogno segreto di tanti: quello di investire su titoli azionari e altri beni online. Questa possibilità, una volta aperta solo ai grandi investitori, come fondi e banche, oggi è qualcosa di aperto davvero a tutti.

Ecco perché abbiamo voluto preparare un piccolo articolo su come entrare nel mercato azionario per i principianti, coscienti che questo non può che essere solo una brevissima panoramica di un universo interessante ma complesso come quello del trading.

Non è tutto oro quello che luccica

La prima cosa da dire è di non lasciarsi abbagliare dalle promesse: i trader professionisti non hanno sistemi certi per vincere sempre. La loro vera e propria formula magica è fatta di studio, dedizione e soprattutto metodo.

La maggior parte dei trader “seri” riconosce di perdere anche la metà delle transazioni che effettua. Ma l’importante non è questo: quello che importa davvero è guadagnare di più di quello che si perde. Un trader, quando inizia un’operazione, ha studiato gli indicatori e ha già stabilito il livello di prezzo a cui venderà, sia che realizzi il suo obiettivo (take profit) che invece l’operazione vada in perdita (stop loss).

Come iniziare a fare trading

La cosa migliore da fare è scegliersi una piattaforma di trading, creare un profilo e iniziare a documentarsi e poi ad operare. Sì, questo vale anche perché quasi tutte le piattaforme di trading vi permettono di creare un conto virtuale, dove potete simulare le vostre strategie di trading in modo da “farvi le ossa” senza rischiare davvero i vostri soldi.

Per i principianti, questo è un ottimo punto di partenza. E prima di iniziare a fare trading e a fare diversi tipi di compravendite, è necessario conoscere a fondo l'argomento, conoscere i termini e i concetti di base, e scoprire esattamente come funziona il tutto. Dovrete essere in grado di distinguere le basi e sapere esattamente dove investire, cosa vendere e cosa comprare. Dopo tutto, ogni attività inizia in piccolo e tu, come tutti gli altri interessati, hai molto da imparare. Dopo tutto, non si può fare affidamento solo sull'intuizione. Ma una volta che avrete capito tutto, non vi sembrerà così complicato e vi sentirete più sicuri.

Ma anche in questo caso, dovete pensare che lo siano: solo così si riesce a imparare a gestire il nemico numero uno del trader online, ovvero, le proprie paure. E, come si diceva prima, lo si fa utilizzando gli strumenti messi a disposizione dal vostro portale di trading per aiutarvi a investire con successo, che sono tantissimi – così tanti che quasi possono spaventare per la loro complessità.

Il nostro consiglio è quello di esaminare questi indicatori uno per uno, con calma, e valutare quelli che reputate meglio per il vostro stile di trading.  Per fortuna, i riferimenti per imparare sul web sono tantissimi. Di nuovo, la ricerca e il prendere sul serio l'argomento è molto importante in qualsiasi campo, e ancora di più qui quando si tratta di investire.

Analizzare i grafici

Croce e delizia di tutti i trader, i grafici indicano le performance delle azioni o dei beni che stiamo trattando, e sono aggiornati in tempo reale sul nostro computer.

I trader hanno a disposizione una grande quantità di strumenti e tecniche per effettuare la loro analisi, ovvero prevedere se il loro valore salirà o scenderà. Nel primo caso, acquistandole, e nel secondo vendendole. Nel trading, è possibile vendere anche delle cose che non si hanno: questa operazione si chiama “vendita allo scoperto”, e si lucra sulla differenza fra il prezzo di vendita e il prezzo di riacquisto (per coprire le proprie vendite).

Aldilà di questo, bisogna stabilire prima di tutto un orizzonte temporale sul quale operare. Ci sono trader che lavorano sul lungo termine, e quindi effettuano veri e propri investimenti con obiettivi di mesi e addirittura di anni. Altri invece operano con intervalli di tempo minori, che vanno da qualche settimana a tempi molto brevi: i cosiddetti scalper agiscono con azioni rapidissime che si chiudono dopo pochi minuti.

In sintesi

  • Non è tutto oro quello che luccica
  • Come iniziare a fare trading
  • Analizzare i grafici
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter