Economia

I candidati alla poltrona di sindaco di Novara

I candidati alla poltrona di sindaco di Novara
Economia 15 Dicembre 2015 ore 09:59

ANDREA BALLARE’ - Il Pd non ha mai avuto nessun dubbio e, un mese fa, ha ufficializzato la sua candidatura. Il sindaco uscente correrà per il suo secondo mandato. E’ emersa qualche fibrillazione in seno al partito, che ha portato alla fuoriuscita dei consiglieri comunali Biagio Diana e Roberto D’Intino, così come l’annuncio, da parte di Sel, del mancato appoggio in coalizione ha creato qualche malumore. A questo punto il Pd dovrebbe correre da solo, anche perché possibili alleanze risultano sempre più difficili. 

E LA SINISTRA?

Si parla di una lista di sinistra pronta ad entrare in lizza. Vedrebbe impegnati, tra gli altri, l’ex sindaco Malerba, Lucini, Boggero e altri. Ma per ora nessuna novità.

CRISTINA MACARRO

E’ lei la prescelta del Movimento 5 Stelle. Non è ancora arrivata la comunicazione ufficiale, ma sarà lei a vedersela con Ballarè. Rispetto alle regionali, dove ha mancato l’elezione per sole 26 preferenze dando via libera al compagno di movimento Giampaolo Andrissi, ha un figlio in più (ora sono cinque) e si presenta più agguerrita che mai.

ANNA MARIA MELLONE

E’ la candidata di Forza Italia e per ora non ha nessuna intenzione di abdicare. Forte della sua rielezione a coordinatrice cittadina, ha dato la sua disponibilità in questa tornata elettorale.
Sabato 19 è in programma il congresso provinciale: si potrebbe capire qualcosa di più. In questo momento, deve guardarsi dai suoi possibili alleati.

ALESSANDRO CANELLI

E’ di lui che stiamo parlando. E’ stato il primo ad uscire allo scoperto, con tanto di “pedegree”. Annunciato dal segretario federale Matteo Salvini e sostenuto anche da Roberto Cota, ha assunto la leadership della Lega ed è riuscito a risolvere le divergenze interne portando al defenestramento, da parte del direttivo, del segretario provinciale Luca Bona e alla nomina del commissario straordinario Corrado Frugeri. 

DANIELE ANDRETTA

Con gli altri consiglieri del Popolo della Libertà (tranne Silvana Moscatelli), ha varato il movimento civico Io, Novara. La sua proposta è molto chiara: se non si riesce a trovare un accordo tra le forze di centrodestra, allora ben vengano le primarie per dirimere una situazione che sta per diventare esplosiva. Una possibilità che stenta a decollare.

IVAN DE GRANDIS

Leader del movimento civico NoixNovara, ha iniziato il suo percorso con una strenua lotta a Musa, il piano del traffico. Ora si propone come sindaco, senza disdegnare le primarie. 

LUIGI TORRIANI

Esponente della Democrazia Cristiana, è favorevole alle primarie. Ha partecipato a riunioni con il Centrodestra, ma, se non ci sarà la coalizione, si presenterà come candidato.

GIANCARLO PARACCHINI

E’ uscito allo scoperto già in estate. Assessore con la giunta Giordano, Paracchini vuole riportare il buon governo a Novara, puntando soprattutto sulla sicurezza. E’ appoggiato da una lista civica. Civitas.

ROMANO PIANTANIDA

E’ l’outsider della lista “Pensionati, Invalidi, Giovani Insieme”.

UMBERTO PISCITELLI

Ha creato a Pernate la lista “Giovani idee” ed ha supportato quella degli studenti universitari “Giovani è futuro”.

 

Sandro Devecchi

ANDREA BALLARE’ - Il Pd non ha mai avuto nessun dubbio e, un mese fa, ha ufficializzato la sua candidatura. Il sindaco uscente correrà per il suo secondo mandato. E’ emersa qualche fibrillazione in seno al partito, che ha portato alla fuoriuscita dei consiglieri comunali Biagio Diana e Roberto D’Intino, così come l’annuncio, da parte di Sel, del mancato appoggio in coalizione ha creato qualche malumore. A questo punto il Pd dovrebbe correre da solo, anche perché possibili alleanze risultano sempre più difficili. 

E LA SINISTRA?

Si parla di una lista di sinistra pronta ad entrare in lizza. Vedrebbe impegnati, tra gli altri, l’ex sindaco Malerba, Lucini, Boggero e altri. Ma per ora nessuna novità.

CRISTINA MACARRO

E’ lei la prescelta del Movimento 5 Stelle. Non è ancora arrivata la comunicazione ufficiale, ma sarà lei a vedersela con Ballarè. Rispetto alle regionali, dove ha mancato l’elezione per sole 26 preferenze dando via libera al compagno di movimento Giampaolo Andrissi, ha un figlio in più (ora sono cinque) e si presenta più agguerrita che mai.

ANNA MARIA MELLONE

E’ la candidata di Forza Italia e per ora non ha nessuna intenzione di abdicare. Forte della sua rielezione a coordinatrice cittadina, ha dato la sua disponibilità in questa tornata elettorale.
Sabato 19 è in programma il congresso provinciale: si potrebbe capire qualcosa di più. In questo momento, deve guardarsi dai suoi possibili alleati.

ALESSANDRO CANELLI

E’ di lui che stiamo parlando. E’ stato il primo ad uscire allo scoperto, con tanto di “pedegree”. Annunciato dal segretario federale Matteo Salvini e sostenuto anche da Roberto Cota, ha assunto la leadership della Lega ed è riuscito a risolvere le divergenze interne portando al defenestramento, da parte del direttivo, del segretario provinciale Luca Bona e alla nomina del commissario straordinario Corrado Frugeri. 

DANIELE ANDRETTA

Con gli altri consiglieri del Popolo della Libertà (tranne Silvana Moscatelli), ha varato il movimento civico Io, Novara. La sua proposta è molto chiara: se non si riesce a trovare un accordo tra le forze di centrodestra, allora ben vengano le primarie per dirimere una situazione che sta per diventare esplosiva. Una possibilità che stenta a decollare.

IVAN DE GRANDIS

Leader del movimento civico NoixNovara, ha iniziato il suo percorso con una strenua lotta a Musa, il piano del traffico. Ora si propone come sindaco, senza disdegnare le primarie. 

LUIGI TORRIANI

Esponente della Democrazia Cristiana, è favorevole alle primarie. Ha partecipato a riunioni con il Centrodestra, ma, se non ci sarà la coalizione, si presenterà come candidato.

GIANCARLO PARACCHINI

E’ uscito allo scoperto già in estate. Assessore con la giunta Giordano, Paracchini vuole riportare il buon governo a Novara, puntando soprattutto sulla sicurezza. E’ appoggiato da una lista civica. Civitas.

ROMANO PIANTANIDA

E’ l’outsider della lista “Pensionati, Invalidi, Giovani Insieme”.

UMBERTO PISCITELLI

Ha creato a Pernate la lista “Giovani idee” ed ha supportato quella degli studenti universitari “Giovani è futuro”.

 

Sandro Devecchi