Economia

Idee che vale la pena condividere

Idee che vale la pena condividere
Economia 10 Aprile 2016 ore 11:38

NOVARA - È iniziato il conto alla rovescia per la seconda edizione di “TEDxNovara”, che si terrà venerdì 6 maggio alle 14.30 nella sede dell’Associazione Industriali di Novara, in corso Cavallotti 25. Basato sul format internazionale TED (acronimo di Technology, Entertainment, Design), finora realizzato in oltre 14mila edizioni in 170 Paesi di tutto il mondo, l’evento prevede un alternarsi di relazioni e performances, ciascuna di 18 minuti al massimo, sui temi più svariati ma tutti caratterizzati da una forte impronta innovativa e multidisciplinare, durante le quali vengono raccontate “idee che vale la pena condividere”. L'iniziativa è ad accesso libero, previa prenotazione, che inizierà domani sul sito tedxnovara.com, e avrà come filo conduttore il tema "Make it possible".

«Se nel corso dell'edizione 2015 – spiegano gli organizzatori – abbiamo riflettuto insieme su quanti saperi, idee e innovazioni ci attendono, gettando uno sguardo su alcune sfide e opportunità del futuro, nell’evento di quest’anno saranno riportate le testimonianze di cose che sono accadute, nonostante tutto e tutti, grazie all’inventiva, al coraggio e alla tenacia di chi le ha volute far accadere. Attraverso il racconto di otto persone che hanno creduto fortemente nelle loro idee proveremo a esplorare come è possibile fare in modo che le cose succedano. Ci faremo narrare dalla viva voce di chi ha affrontato una sfida e ha trasformato un’idea in realtà, quali percorsi, emozioni, sinapsi e stupori accompagnano il cammino degli audaci».

Lo scorso anno l’iniziativa ha registrato un buon riscontro, sia in termini di adesioni (i 100 posti disponibili in sala sono andati esauriti in pochi giorni) sia in termini di gradimento. L'organizzazione, infatti, invia un questionario anonimo dopo l'evento per monitorarne la qualità: circa l'85% di chi ha risposto al sondaggio ha dato un voto superiore a 8 e i video con le riprese degli interventi caricati sul portale di TED hanno superato le 3.000 visualizzazioni. I TEDTalks che caratterizzeranno l’edizione del 2016 prevedono sia contributi in videoproiezione sia la presenza di speaker sul palco, che si alterneranno in modo da stimolare il confronto fra i presenti.

Rispetto al 2015 i componenti lo staff operativo (Carlo Bermani, Marco Cigolotti, Federico Diotti, Matteo Mocchi, Valeria Pittaluga e Giovanni Rossitti) hanno deciso di invitare relatori più possibile legati al territorio novarese. «Vogliamo – precisano – che questo diventi sempre più un evento della comunità per la comunità. L’iniziativa è totalmente no-profit e viene realizzata con il supporto di imprese, enti e associazioni locali proprio con lo spirito di coinvolgere la collettività». Nel corso del 2016, inoltre, sono in programma altri quattro eventi, chiamati “TEDxNovaraSalon”, che saranno monotematici e verranno dedicati alla visione condivisa di alcuni talk presenti sul sito TED.com, cercando di creare un'atmosfera da "salotto" che favorisca lo scambio e la discussione fra i partecipanti.

«Aggiungendo anche questi eventi – proseguono dallo staff – intendiamo diffondere l'iniziativa TEDx in altri contesti, andando fisicamente a realizzarli nelle realtà che sul territorio aggregano e diffondono l’innovazione. Abbiamo, ad esempio, in cantiere l’idea di portare a Novara anche l'evento “TEDxYouth”, specificamente rivolto ai ragazzi, che viene realizzato in contemporanea in tutto il mondo durante un’intera giornata di talk dedicati agli studenti delle scuole medie e superiori».

TED è un’organizzazione senza scopo di lucro nata 26 anni fa in California come conferenza di quattro giorni, che si ripropone ogni anno con una diffusione crescente. Le edizioni del passato hanno avuto come relatori personaggi come l'etologa e antropologa Jane Goodall, la scrittrice Elizabeth Gilbert, gli imprenditori Bill Gates, Richard Branson, Nandan Nilekani e Sal Khan, l’architetto Philippe Starck, l’economista Ngozi Okonjo-Iweala, il nobel Daniel Kahneman, oltre a performer e artisti di ogni parte del mondo.

Ogni giorno sul sito TED.com vengono pubblicati i nuovi talk registrati durante gli eventi che si realizzano ai quattro angoli del pianeta, spesso sottotitolati grazie al contributo di centinaia di volontari, e nel corso degli anni si sono moltiplicate le iniziative e i format collaterali, finalizzati a dare spazio alle esperienze più innovative e a diffondere “idee di valore” anche attraverso premi e programmi di sostegno che aiutino gli innovatori ad amplificare l'impatto delle loro attività e dei loro progetti.

Marco Fontana

NOVARA - È iniziato il conto alla rovescia per la seconda edizione di “TEDxNovara”, che si terrà venerdì 6 maggio alle 14.30 nella sede dell’Associazione Industriali di Novara, in corso Cavallotti 25. Basato sul format internazionale TED (acronimo di Technology, Entertainment, Design), finora realizzato in oltre 14mila edizioni in 170 Paesi di tutto il mondo, l’evento prevede un alternarsi di relazioni e performances, ciascuna di 18 minuti al massimo, sui temi più svariati ma tutti caratterizzati da una forte impronta innovativa e multidisciplinare, durante le quali vengono raccontate “idee che vale la pena condividere”. L'iniziativa è ad accesso libero, previa prenotazione, che inizierà domani sul sito tedxnovara.com, e avrà come filo conduttore il tema "Make it possible".

«Se nel corso dell'edizione 2015 – spiegano gli organizzatori – abbiamo riflettuto insieme su quanti saperi, idee e innovazioni ci attendono, gettando uno sguardo su alcune sfide e opportunità del futuro, nell’evento di quest’anno saranno riportate le testimonianze di cose che sono accadute, nonostante tutto e tutti, grazie all’inventiva, al coraggio e alla tenacia di chi le ha volute far accadere. Attraverso il racconto di otto persone che hanno creduto fortemente nelle loro idee proveremo a esplorare come è possibile fare in modo che le cose succedano. Ci faremo narrare dalla viva voce di chi ha affrontato una sfida e ha trasformato un’idea in realtà, quali percorsi, emozioni, sinapsi e stupori accompagnano il cammino degli audaci».

Lo scorso anno l’iniziativa ha registrato un buon riscontro, sia in termini di adesioni (i 100 posti disponibili in sala sono andati esauriti in pochi giorni) sia in termini di gradimento. L'organizzazione, infatti, invia un questionario anonimo dopo l'evento per monitorarne la qualità: circa l'85% di chi ha risposto al sondaggio ha dato un voto superiore a 8 e i video con le riprese degli interventi caricati sul portale di TED hanno superato le 3.000 visualizzazioni. I TEDTalks che caratterizzeranno l’edizione del 2016 prevedono sia contributi in videoproiezione sia la presenza di speaker sul palco, che si alterneranno in modo da stimolare il confronto fra i presenti.

Rispetto al 2015 i componenti lo staff operativo (Carlo Bermani, Marco Cigolotti, Federico Diotti, Matteo Mocchi, Valeria Pittaluga e Giovanni Rossitti) hanno deciso di invitare relatori più possibile legati al territorio novarese. «Vogliamo – precisano – che questo diventi sempre più un evento della comunità per la comunità. L’iniziativa è totalmente no-profit e viene realizzata con il supporto di imprese, enti e associazioni locali proprio con lo spirito di coinvolgere la collettività». Nel corso del 2016, inoltre, sono in programma altri quattro eventi, chiamati “TEDxNovaraSalon”, che saranno monotematici e verranno dedicati alla visione condivisa di alcuni talk presenti sul sito TED.com, cercando di creare un'atmosfera da "salotto" che favorisca lo scambio e la discussione fra i partecipanti.

«Aggiungendo anche questi eventi – proseguono dallo staff – intendiamo diffondere l'iniziativa TEDx in altri contesti, andando fisicamente a realizzarli nelle realtà che sul territorio aggregano e diffondono l’innovazione. Abbiamo, ad esempio, in cantiere l’idea di portare a Novara anche l'evento “TEDxYouth”, specificamente rivolto ai ragazzi, che viene realizzato in contemporanea in tutto il mondo durante un’intera giornata di talk dedicati agli studenti delle scuole medie e superiori».

TED è un’organizzazione senza scopo di lucro nata 26 anni fa in California come conferenza di quattro giorni, che si ripropone ogni anno con una diffusione crescente. Le edizioni del passato hanno avuto come relatori personaggi come l'etologa e antropologa Jane Goodall, la scrittrice Elizabeth Gilbert, gli imprenditori Bill Gates, Richard Branson, Nandan Nilekani e Sal Khan, l’architetto Philippe Starck, l’economista Ngozi Okonjo-Iweala, il nobel Daniel Kahneman, oltre a performer e artisti di ogni parte del mondo.

Ogni giorno sul sito TED.com vengono pubblicati i nuovi talk registrati durante gli eventi che si realizzano ai quattro angoli del pianeta, spesso sottotitolati grazie al contributo di centinaia di volontari, e nel corso degli anni si sono moltiplicate le iniziative e i format collaterali, finalizzati a dare spazio alle esperienze più innovative e a diffondere “idee di valore” anche attraverso premi e programmi di sostegno che aiutino gli innovatori ad amplificare l'impatto delle loro attività e dei loro progetti.

Marco Fontana

Seguici sui nostri canali