Economia
Lavoro

Indagine: un italiano su due guadagna meno di 1.100 euro al mese

Per Federcontribuenti gli stipendi sono inadeguati

Indagine: un italiano su due guadagna meno di 1.100 euro al mese
Economia 28 Febbraio 2023 ore 06:46

Il presidente di Federcontribuenti, Marco Paccagnella, sottolinea che il tasso di occupazione nel nostro Paese è pari al 58%, mentre nel resto dell'Ue è del 70%. Oltre la metà "percepisce però uno stipendio inferiore a 1.100 euro e lavora senza turni, giorni di riposo e orari adeguati".

L'analisi

Secondo Federcontribuenti, "a fornire il 95% della forza lavoro in Italia sono le aziende con meno di 10 dipendenti, proprio quelle che rientrano nella categoria dei clienti fissi di Agenzia delle entrate e della riscossione e delle banche".

L'associazione punta inoltre il dito contro "l'occhio ciclopico del Fisco", che "si accanisce con bombardamenti fiscali e costi sul lavoro che incidono, fino a piegare, gli stipendi stessi. Di questo passo nel 2030 avremo un milione in più di cittadini bisognosi di sussidi e l'Inps denuncia da tempo i conti in rosso".

Un altro capitolo che "viaggia parallelamente al dramma degli stipendi dei lavoratori italiani" è quello delle partite Iva. Secondo Federcontribuenti, solo l'1% dichiara di guadagnare più di 100mila euro, mentre il restante 95% fatturano circa 30mila euro l'anno lordi". Un forfettario che guadagna 30mila euro l'anno pagherà di imposte circa 9mila euro, "dopodiché dovrà detrarre stipendi, spese per energia, fornitori affitti e prestiti con finanziarie. Come può dunque un imprenditore garantire uno stipendio adeguato, se è costretto a vivere con solo il 30% di ciò che guadagna?".

Seguici sui nostri canali