“La sicurezza nei luoghi di lavoro: responsabilità penali e amministrative”

“La sicurezza nei luoghi di lavoro: responsabilità penali e amministrative”
Economia 30 Settembre 2015 ore 11:23

NOVARA – Raffaele Guariniello, il magistrato torinese noto per le sue indagini nei settori dell’ambiente e della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, sarà il relatore dell’incontro “La sicurezza nei luoghi di lavoro: responsabilità penali e amministrative”, organizzato dall’Associazione Industriali di Novara e dal Foraz, il consorzio di formazione professionale che le fa capo, martedì 20 ottobre, dalle 9 alle 13, nella sede dell’Ain, in corso Cavallotti 25 a Novara.

«L’intervento – spiega il direttore dell’Ain, Aureliano Curini – sarà incentrato sul tema della formazione dei lavoratori e sulle responsabilità amministrative degli enti e delle società. In particolare verrà affrontato il tema della formazione dei lavoratori, che non dovrebbe essere concepita come puro adempimento formale, ma dovrebbe configurarsi come presa in carico, da parte dell’azienda e del datore di lavoro, del “benessere” del lavoratore, includendo in questo concetto quello di salute fisica, mentale e sociale, non consistente quindi soltanto in un’assenza di malattia o di infermità».

«Le politiche aziendali – aggiungono dal Foraz – orientano tutta la formazione e ne indirizzano a priori l’efficacia ogni qualvolta vi sia un investimento motivazionale da parte delle figure apicali. Tale situazione risulta ancor più evidente per la formazione sui temi di ambiente, salute e sicurezza. In questi ultimissimi anni, la risposta dello Stato ai reati in materia di tutela della salute e dell’ambiente sta cambiando profondamente. Continua a evidenziarsi una risposta basata sulla responsabilità penale delle persone fisiche, al cui fianco si sviluppa, però, la responsabilità amministrativa (prevista dal D.Lgs. n.231/2001) delle persone giuridiche, e, dunque, delle imprese».

Dopo la trattazione dei temi da parte del relatore, verrà dato ampio spazio agli interventi dei presenti. Al fine di organizzare al meglio i lavori, la cui partecipazione è gratuita, le aziende interessate devono segnalare le adesioni (non più di un partecipante per ogni società, in modo da consentire l’accesso al più ampio numero possibile di imprese) entro il 15 ottobre a segreteria@foraz.it o telefonando al numero 0321-620145.

v.s.

NOVARA – Raffaele Guariniello, il magistrato torinese noto per le sue indagini nei settori dell’ambiente e della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, sarà il relatore dell’incontro “La sicurezza nei luoghi di lavoro: responsabilità penali e amministrative”, organizzato dall’Associazione Industriali di Novara e dal Foraz, il consorzio di formazione professionale che le fa capo, martedì 20 ottobre, dalle 9 alle 13, nella sede dell’Ain, in corso Cavallotti 25 a Novara.

«L’intervento – spiega il direttore dell’Ain, Aureliano Curini – sarà incentrato sul tema della formazione dei lavoratori e sulle responsabilità amministrative degli enti e delle società. In particolare verrà affrontato il tema della formazione dei lavoratori, che non dovrebbe essere concepita come puro adempimento formale, ma dovrebbe configurarsi come presa in carico, da parte dell’azienda e del datore di lavoro, del “benessere” del lavoratore, includendo in questo concetto quello di salute fisica, mentale e sociale, non consistente quindi soltanto in un’assenza di malattia o di infermità».

«Le politiche aziendali – aggiungono dal Foraz – orientano tutta la formazione e ne indirizzano a priori l’efficacia ogni qualvolta vi sia un investimento motivazionale da parte delle figure apicali. Tale situazione risulta ancor più evidente per la formazione sui temi di ambiente, salute e sicurezza. In questi ultimissimi anni, la risposta dello Stato ai reati in materia di tutela della salute e dell’ambiente sta cambiando profondamente. Continua a evidenziarsi una risposta basata sulla responsabilità penale delle persone fisiche, al cui fianco si sviluppa, però, la responsabilità amministrativa (prevista dal D.Lgs. n.231/2001) delle persone giuridiche, e, dunque, delle imprese».

Dopo la trattazione dei temi da parte del relatore, verrà dato ampio spazio agli interventi dei presenti. Al fine di organizzare al meglio i lavori, la cui partecipazione è gratuita, le aziende interessate devono segnalare le adesioni (non più di un partecipante per ogni società, in modo da consentire l’accesso al più ampio numero possibile di imprese) entro il 15 ottobre a segreteria@foraz.it o telefonando al numero 0321-620145.

v.s.