La Start Cup Piemonte e Valle d'Aosta all’XI edizione

La Start Cup Piemonte e Valle d'Aosta all’XI edizione
Economia 21 Aprile 2015 ore 14:11

Si ha tempo fino al 29 maggio per inviare la propria idea imprenditoriale per partecipare all’undicesima edizione della Start Cup Piemonte e Valle d'Aosta. La competizione che premia i progetti aziendali ad alto contenuto di conoscenza è organizzata dagli incubatori di startup I3P del Politecnico di Torino, 2i3T dell'Università di Torino, Enne3 dell'Università del Piemonte Orientale e Pépinière d’Entreprises Espace Aosta. La competizione si articola in tappe intermedie e prevede premi in denaro per un montepremi complessivo di 52.500 euro, formazione ed assistenza.

Promuovono l’iniziativa gli Atenei piemontesi ai quali, da quest’anno, si è altresì unita l’Università della Valle d'Aosta.

Realizzata con il sostegno della Regione Piemonte nell’ambito del Fondo Sociale Europeo, l’iniziativa ha tra i partner anche Città metropolitana di Torino, Comune di Torino, Camera di Commercio di Torino, Regione Valle d’Aosta, Finpiemonte S.p.A., Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Banca Popolare di Novara per il territorio e Unipol Sai Assicurazioni.

Il concorso, a partecipazione gratuita, si articola in due fasi. La prima è il Concorso delle Idee, dedicata alle migliori idee imprenditoriali: le migliori verranno premiate in servizi, consistenti in attività di tutoraggio e nella partecipazione gratuita alle attività di pre-incubazione sviluppate dagli organizzatori del concorso, con iniziative di formazione finalizzate a fornire gli strumenti operativi per la predisposizione di un business plan. Le idee degli aspiranti imprenditori, che possono partecipare singolarmente o in gruppo, dovranno essere consegnate, come detto, entro il 29 maggio.

La seconda fase del concorso invece ha una scadenza fissata al 28 luglio e riguarda i Business Plan: possono prendervi parte persone fisiche, singolarmente o in gruppo, e anche i titolari di imprese la cui data di costituzione sia posteriore al 1° Gennaio 2015. 

In palio c'è un montepremi complessivo di 52.500 euro: tre primi premi finalizzati alla nascita di nuove imprese negli incubatori universitari degli atenei promotori e ulteriori premi speciali per chi vuole insediare nuove attività imprenditoriali a Cuneo, Novara e in Valle d'Aosta. 

Novità di quest’anno, il premio speciale Unipol Ideas destinato al miglior business plan in tema di “Smart home e assicurazione: soluzioni semplici ed economiche per la sicurezza, la prevenzione e la qualità della vita in casa” offerto da UnipolSai Assicurazioni S.p.A.

Infine, i primi 5 classificati assoluti acquisiranno il diritto di partecipare al Concorso “Premio Nazionale per l’Innovazione” 2015 che si terrà a Cosenza a dicembre 2015. La premiazione della Start Cup Piemonte e Valle d’Aosta verrà effettuata dal Comitato Promotore entro il 31 ottobre 2015.

Il concorso è nato nel 2005, con 108 idee presentate e 44 concretizzatesi poi in business plan. Negli anni successivi c'è stato un incremento costante, fino alle 273 idee e ai 158 business plan del 2014, con un aumento del 14% rispetto all'anno precedente e con il coinvolgimento di circa 500 proponenti.

“Il tema della nascita di nuova imprenditoria - ha dichiarato l'assessore regionale a Istruzione, Lavoro e Formazione professionale, Giovanna Pentenero - è strategico per la nostra Regione. In un periodo drammatico di crisi, nel quale grande attenzione viene rivolta alle difficoltà in cui si trovano le imprese esistenti, ci si rende conto che è dalla nuova imprenditoria che potranno nascere le piccole e medie imprese che dovranno costituire la spina dorsale del sistema produttivo dei prossimi anni. Inoltre, le aziende esistenti potranno trarre dall'innovazione quella linfa vitale che ne potrà sostenere la competitività. Si tratta, quindi, non solo di favorire la nascita e la crescita delle start up innovative, ma anche di favorire la cooperazione tra imprese esistenti e start up stesse, in modo che le prime possano diventare partner e clienti delle seconde”.

“Con il 2015 si è passati da una fase di avvio a una strategia di consolidamento delle Start Up innovative nate in Enne3, cioè le imprese che rappresentano le competenze dell'Università del Piemonte Orientale e le capacità imprenditoriali di un tessuto con una ricca storia imprenditoriale, quale quello del quadrante orientale del Piemonte – spiega il presidente dell'Incubatore novarese Enne3, Cesare Emanuel - Con il 2016 prevediamo, oltre alla crescita dei luoghi di incubazione e allo sviluppo tematico su frontiere innovative della salute, anche un’azione di ottimizzazione e di razionalizzazione delle competenze con l'allargamento della compagine sociale ad attori territoriali di Alessandria e di Vercelli. Sono scelte che intendono perseguire le linee guida del Piano Operativo di Razionalizzazione delle Società Partecipate, che indicano a Enne3 la strada dell’integrazione territoriale e il rafforzamento di sinergie con gli altri incubatori universitari della Regione Piemonte”.

v.s.

Si ha tempo fino al 29 maggio per inviare la propria idea imprenditoriale per partecipare all’undicesima edizione della Start Cup Piemonte e Valle d'Aosta. La competizione che premia i progetti aziendali ad alto contenuto di conoscenza è organizzata dagli incubatori di startup I3P del Politecnico di Torino, 2i3T dell'Università di Torino, Enne3 dell'Università del Piemonte Orientale e Pépinière d’Entreprises Espace Aosta. La competizione si articola in tappe intermedie e prevede premi in denaro per un montepremi complessivo di 52.500 euro, formazione ed assistenza.

Promuovono l’iniziativa gli Atenei piemontesi ai quali, da quest’anno, si è altresì unita l’Università della Valle d'Aosta.

Realizzata con il sostegno della Regione Piemonte nell’ambito del Fondo Sociale Europeo, l’iniziativa ha tra i partner anche Città metropolitana di Torino, Comune di Torino, Camera di Commercio di Torino, Regione Valle d’Aosta, Finpiemonte S.p.A., Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Banca Popolare di Novara per il territorio e Unipol Sai Assicurazioni.

Il concorso, a partecipazione gratuita, si articola in due fasi. La prima è il Concorso delle Idee, dedicata alle migliori idee imprenditoriali: le migliori verranno premiate in servizi, consistenti in attività di tutoraggio e nella partecipazione gratuita alle attività di pre-incubazione sviluppate dagli organizzatori del concorso, con iniziative di formazione finalizzate a fornire gli strumenti operativi per la predisposizione di un business plan. Le idee degli aspiranti imprenditori, che possono partecipare singolarmente o in gruppo, dovranno essere consegnate, come detto, entro il 29 maggio.

La seconda fase del concorso invece ha una scadenza fissata al 28 luglio e riguarda i Business Plan: possono prendervi parte persone fisiche, singolarmente o in gruppo, e anche i titolari di imprese la cui data di costituzione sia posteriore al 1° Gennaio 2015. 

In palio c'è un montepremi complessivo di 52.500 euro: tre primi premi finalizzati alla nascita di nuove imprese negli incubatori universitari degli atenei promotori e ulteriori premi speciali per chi vuole insediare nuove attività imprenditoriali a Cuneo, Novara e in Valle d'Aosta. 

Novità di quest’anno, il premio speciale Unipol Ideas destinato al miglior business plan in tema di “Smart home e assicurazione: soluzioni semplici ed economiche per la sicurezza, la prevenzione e la qualità della vita in casa” offerto da UnipolSai Assicurazioni S.p.A.

Infine, i primi 5 classificati assoluti acquisiranno il diritto di partecipare al Concorso “Premio Nazionale per l’Innovazione” 2015 che si terrà a Cosenza a dicembre 2015. La premiazione della Start Cup Piemonte e Valle d’Aosta verrà effettuata dal Comitato Promotore entro il 31 ottobre 2015.

Il concorso è nato nel 2005, con 108 idee presentate e 44 concretizzatesi poi in business plan. Negli anni successivi c'è stato un incremento costante, fino alle 273 idee e ai 158 business plan del 2014, con un aumento del 14% rispetto all'anno precedente e con il coinvolgimento di circa 500 proponenti.

“Il tema della nascita di nuova imprenditoria - ha dichiarato l'assessore regionale a Istruzione, Lavoro e Formazione professionale, Giovanna Pentenero - è strategico per la nostra Regione. In un periodo drammatico di crisi, nel quale grande attenzione viene rivolta alle difficoltà in cui si trovano le imprese esistenti, ci si rende conto che è dalla nuova imprenditoria che potranno nascere le piccole e medie imprese che dovranno costituire la spina dorsale del sistema produttivo dei prossimi anni. Inoltre, le aziende esistenti potranno trarre dall'innovazione quella linfa vitale che ne potrà sostenere la competitività. Si tratta, quindi, non solo di favorire la nascita e la crescita delle start up innovative, ma anche di favorire la cooperazione tra imprese esistenti e start up stesse, in modo che le prime possano diventare partner e clienti delle seconde”.

“Con il 2015 si è passati da una fase di avvio a una strategia di consolidamento delle Start Up innovative nate in Enne3, cioè le imprese che rappresentano le competenze dell'Università del Piemonte Orientale e le capacità imprenditoriali di un tessuto con una ricca storia imprenditoriale, quale quello del quadrante orientale del Piemonte – spiega il presidente dell'Incubatore novarese Enne3, Cesare Emanuel - Con il 2016 prevediamo, oltre alla crescita dei luoghi di incubazione e allo sviluppo tematico su frontiere innovative della salute, anche un’azione di ottimizzazione e di razionalizzazione delle competenze con l'allargamento della compagine sociale ad attori territoriali di Alessandria e di Vercelli. Sono scelte che intendono perseguire le linee guida del Piano Operativo di Razionalizzazione delle Società Partecipate, che indicano a Enne3 la strada dell’integrazione territoriale e il rafforzamento di sinergie con gli altri incubatori universitari della Regione Piemonte”.

v.s.