Luca Bona riconfermato segretario provinciale del Carroccio

Luca Bona riconfermato segretario provinciale del Carroccio
02 Febbraio 2015 ore 02:52

ARONA – Sabato 31 gennaio, ad Arona, alla presenza del Segretario Nazionale del Carroccio, Roberto Cota, si è svolto il Congresso Provinciale della Lega Nord della provincia di Novara, che ha visto il segretario uscente Luca Bona riconfermato alla guida del movimento novarese.

Due i candidati alla carica di segretario: l’ex deputata Maria Piera Pastore e il segretario uscente Bona. Le prime parole di Bona sono di soddisfazione per questo voto: “i militanti della provincia hanno premiato il nostro lavoro di questi anni, i più difficili nella storia della Lega, sia in ambito padano che in ambito novarese intesa come città, ma anche il progetto politico che ho proposto, a cui ci potremo finalmente dedicare a piene forze”. Nella presentazione del proprio programma politico Bona ha sottolineato alcuni importanti risultati ottenuti, tra i quali quello delle elezioni regionali del 2014 in cui la Lega della provincia di Novara ha conquistato un seggio, ma attualmente occupato da Pichetto di Forza Italia, in qualità di primo sconfitto dei candidati alla presidenza.

“Pichetto dovrebbe lasciare quel seggio a chi lo ha conquistato, quindi alla provincia di Novara – sostiene il segretario – Nel programma politico grande attenzione al tema dell’Insubria e della collaborazione politica con il Canton Ticino, fondamentali per la nostra economia e per conquistare maggior peso politico all’interno delle dinamiche regionali. Integrare politicamente ed econo

 

ARONA – Sabato 31 gennaio, ad Arona, alla presenza del Segretario Nazionale del Carroccio, Roberto Cota, si è svolto il Congresso Provinciale della Lega Nord della provincia di Novara, che ha visto il segretario uscente Luca Bona riconfermato alla guida del movimento novarese.

Due i candidati alla carica di segretario: l’ex deputata Maria Piera Pastore e il segretario uscente Bona. Le prime parole di Bona sono di soddisfazione per questo voto: “i militanti della provincia hanno premiato il nostro lavoro di questi anni, i più difficili nella storia della Lega, sia in ambito padano che in ambito novarese intesa come città, ma anche il progetto politico che ho proposto, a cui ci potremo finalmente dedicare a piene forze”. Nella presentazione del proprio programma politico Bona ha sottolineato alcuni importanti risultati ottenuti, tra i quali quello delle elezioni regionali del 2014 in cui la Lega della provincia di Novara ha conquistato un seggio, ma attualmente occupato da Pichetto di Forza Italia, in qualità di primo sconfitto dei candidati alla presidenza.

“Pichetto dovrebbe lasciare quel seggio a chi lo ha conquistato, quindi alla provincia di Novara – sostiene il segretario – Nel programma politico grande attenzione al tema dell’Insubria e della collaborazione politica con il Canton Ticino, fondamentali per la nostra economia e per conquistare maggior peso politico all’interno delle dinamiche regionali. Integrare politicamente ed economicamente l’Insubria, già omogenea oltre che per la storia anche per situazione economica e infrastrutturale, per noi è un tema oltremodo concreto, ancora di più dopo le ultime mosse della Confederazione, dobbiamo stare dalla stessa parte per giocare la partita degli investimenti infrastrutturali, dei trasporti, del turismo e del sistema istituzionale nel modo più integrato possibile, insieme e uniti, dal Sesia all’Adda, dal Gottardo a Pavia. Siamo noi gli unici interlocutori politici per il nostro territorio che possono e vogliono fare questo”.

Presente al congresso una delegazione di un’associazione del Cantone, guidata da Luciano Milan Danti, “che si sta costituendo in movimento politico e che ha portato i saluti e la volontà di lavorare con il nostro territorio. La difesa delle nostre realtà sociali, imprenditoriali e di volontariato, ma anche la volontà di lavorare per allargare il Movimento politico, rendendolo definitivamente il punto di riferimento sicuro, “al di là del colore politico” per tutto il nostro territorio”, è stato un ulteriore punto del programma politico di sette pagine, dal tenore nettamente indipendentista, del neo segretario novarese.

Riproposti anche i gruppi di lavoro su temi specifici, come la sanità e l’ambiente, e il coordinamento dei sindaci e degli amministratori, aperto anche ai non tesserati. I membri del nuovo Consiglio Direttivo Provinciale sono Franzinelli, Balocco, Bacchi, Nicotra, Roggero, Marnati, Mocchetti, Mirandi, Ferraro, Frugeri, Freguglia, Ongari, Canelli.

mo.c.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità