Metano: accordo del Consorzio “San Giulio” per la fornitura

Metano: accordo del Consorzio “San Giulio” per la fornitura
Economia 24 Maggio 2015 ore 08:20

NOVARA - Il consorzio “San Giulio”, la società di approvvigionamenti energetici dell'Associazione Industriali di Novara, cui aderiscono una novantina di aziende manifatturiere, ha sottoscritto con Energetic Source Spa il nuovo contratto annuale che dal 1° luglio 2015 al 30 giugno 2016 regolerà le forniture di metano in 45 punti di prelievo, con un consumo complessivo stimato in 33 milioni di metri cubi, il 43% in più rispetto a un anno fa.
«La migliore offerta per il nuovo contratto annuale – spiega il presidente del “San Giulio”, Federico Zaveri – è stata presentata da Energetic Source, già nostro fornitore sia per l'energia elettrica sia per il metano, al termine di una gara cui hanno partecipato numerosi operatori. L'ultima offerta formalizzata dal secondo classificato avrebbe comportato un costo superiore di circa il 4% rispetto a quella del vincitore. Anche per tutto il 2015 le aziende nostre consorziate potranno ottenere una fornitura combinata, la cosiddetta “Dual Fuel”, per tutti gli approvvigionamenti energetici, ottenendo un ulteriore vantaggio in termini di semplificazione della gestione amministrativa. Grazie ai servizi di controllo e ai sistemi di monitoraggio delle forniture installati nelle aziende è inoltre possibile identificare in modo preciso eventuali anomalie di somministrazione e di fatturazione».
«Il contratto – aggiunge il procuratore del San Giulio, Marco Mainini, che è anche “Esperto nella gestione dell'energia” dell'Ain – prevede una tariffa binomia, con una quota fissa in funzione della capacità giornaliera contrattualmente impegnata e una quota variabile relativa al consumo effettivo del mese. La struttura contrattuale sarà sempre a “gestione attiva”, permettendo di beneficiare immediatamente delle condizioni di mercato più convenienti, e, in base alle stime, dovrebbe consentire una riduzione della spesa di oltre il 7% rispetto all'annualità in corso, che terminerà il prossimo 30 giugno».

v.s.

NOVARA - Il consorzio “San Giulio”, la società di approvvigionamenti energetici dell'Associazione Industriali di Novara, cui aderiscono una novantina di aziende manifatturiere, ha sottoscritto con Energetic Source Spa il nuovo contratto annuale che dal 1° luglio 2015 al 30 giugno 2016 regolerà le forniture di metano in 45 punti di prelievo, con un consumo complessivo stimato in 33 milioni di metri cubi, il 43% in più rispetto a un anno fa.
«La migliore offerta per il nuovo contratto annuale – spiega il presidente del “San Giulio”, Federico Zaveri – è stata presentata da Energetic Source, già nostro fornitore sia per l'energia elettrica sia per il metano, al termine di una gara cui hanno partecipato numerosi operatori. L'ultima offerta formalizzata dal secondo classificato avrebbe comportato un costo superiore di circa il 4% rispetto a quella del vincitore. Anche per tutto il 2015 le aziende nostre consorziate potranno ottenere una fornitura combinata, la cosiddetta “Dual Fuel”, per tutti gli approvvigionamenti energetici, ottenendo un ulteriore vantaggio in termini di semplificazione della gestione amministrativa. Grazie ai servizi di controllo e ai sistemi di monitoraggio delle forniture installati nelle aziende è inoltre possibile identificare in modo preciso eventuali anomalie di somministrazione e di fatturazione».
«Il contratto – aggiunge il procuratore del San Giulio, Marco Mainini, che è anche “Esperto nella gestione dell'energia” dell'Ain – prevede una tariffa binomia, con una quota fissa in funzione della capacità giornaliera contrattualmente impegnata e una quota variabile relativa al consumo effettivo del mese. La struttura contrattuale sarà sempre a “gestione attiva”, permettendo di beneficiare immediatamente delle condizioni di mercato più convenienti, e, in base alle stime, dovrebbe consentire una riduzione della spesa di oltre il 7% rispetto all'annualità in corso, che terminerà il prossimo 30 giugno».

v.s.