novarArchitettura 2.0.15, il programma

novarArchitettura 2.0.15, il programma
Economia 09 Settembre 2015 ore 10:00

NOVARA - Inizierà il 10 settembre per terminare il 4 ottobre (con una coda fino alla metà del mese) la seconda edizione di novarArchitettura, la manifestazione organizzata dall’Ordine degli Architetti PPC di Novara e VCO, in collaborazione con il Comune di Novara, dedicata all’architettura, e in particolare al tema del Territorio. Territorio interpretato attraverso i progetti e gli intenti che ne affrontano la valorizzazione, tendendo al suo recupero e all’utilizzo sostenibile, ma anche con le sue numerose contraddizioni. Territorio inteso a 360°, nella sua più ampia accezione comprendendo, oltre ai nuclei urbani, anche quelle aree marginali che risultano abbandonate, dismesse o comunque che costituiscono spesso un’opportunità urbanistica e architettonica da affrontare. novarArchitettura 2.0.15 si propone di sensibilizzare le persone sui grandi temi attuali, sulle sfide della nostra epoca: consumo di territorio, il degrado del territorio di margine, la riqualificazione delle grandi aree dismesse, l’alterazione del paesaggio.

L’intenso programma della manifestazione si svolgerà in molti luoghi ed edifici della città, e non solo, a partire dal Broletto (fulcro della manifestazione) fino a Casa Bossi, dalla Basilica di San Gaudenzio con la cupola dell’Antonelli a Piazza Puccini e Piazza delle Erbe, per citarne alcuni. L’evento si svilupperà attraverso conferenze, incontri, mostre di architettura e fotografia, installazioni e proiezione di materiale multimediale, visite guidate, documentari e letture.

Si parte giovedì 10 settembre alle 18 nel Cortile del Broletto in Via Rosselli, 20 con la cerimonia di inaugurazione della manifestazione alla presenza delle autorità istituzionali e degli sponsor che hanno contribuito alla realizzazione di novarArchitettura 2.0.15. L’inaugurazione sarà animata dal giornalista Giorgio Tartaro. L’Assessore Marco Bozzola interverrà in veste di professionista e di amministratore della città.

Come per la prima edizione sarà l’Auditorium del Conservatorio Guido Cantelli in largo Luigi Sante Colonna, 1 ad ospitare i sei incontri tenuti da architetti di caratura e importanza internazionale: si partirà giovedì 17 settembre alle 16 con Gonçalo Byrne, seguito alle 21 da Studio Tamassociati. Mercoledì 23 settembre alle 16 protagonista sarà Monica Tricario e Studio Piuarch e alle 21 dello stesso giorno Labics; il ciclo si conclude giovedì 1° ottobre con un altro doppio appuntamento, alle 16 con Matilde Cassani e alle 21 con Carlo Ratti. Tutti i professionisti hanno accettato l’invito dell’Ordine e parleranno di progetti ed esperienze legati al tema della valorizzazione territoriale.

Ancora testimonianze di professionisti e protagonisti saranno al centro dell’incontro convegno “Visual marketing. Comunicare uno studio di architettura come brand” durante il quale interverranno Paolo Schianchi, che affronterà il tema “Visual marketing: l'immagine dell'architettura e dell'architetto nel web”, Cristiane Burklein, parlerà di “Architetti e personal branding. Racconta chi vuoi essere”, Mara Corradi esporrà come “Esprimere la propria identità attraverso il progetto e il video”. Il convegno si terrà martedì 15 settembre dalle 14 alle 18 nella Sala Musica del Conservatorio Guido Cantelli.

Il 21 settembre alle 17 interessante convegno sul tema “La luce nell’Architettura”, organizzato da Comoli Ferrari & C. spa, 3E Lab, in collaborazione con iGuzzini Italia, presso 3E Lab Il Polo Positivo – Comoli Ferrari & C. spa in Via Mattei, 58.

Sempre di marketing, questa volta territoriale, si parlerà nell’appuntamento in programma giovedì 15 ottobre a Casa Bossi (Baluardo Quintino Sella, 16): “Conoscere per valorizzare: per un marketing del territorio”. Oggetto il bassorilievo policromo di Salvatore Fiume tra storie, prospettive e altri tesori Novara custodisce la straordinaria opera prima del grande artista (centesimo anniversario della nascita) e molti altri piccoli tesori di arte e architettura che vanno dapprima conosciuti e poi valorizzati. Appuntamento realizzato in collaborazione con Comitato d’Amore per Casa Bossi.

Di nuovo a Casa Bossi, nell’ambito della mostra “Fumettopolis” (visitabile dal 18 settembre al 25 ottobre) sarà affrontato il tema dell’architettura del territorio nel mondo del fumetto, indagato nelle sue influenze e contaminazioni, attraverso una mostra e un convegno con Andrea Alberghini. La tavola rotonda avrà luogo sabato 19 settembre, la mostra “Comics Metropolis. La Città nel Fumetto”, domenica 20.

Importanti e certamente molto attese dai cittadini le aperture straordinarie di luoghi e cantieri significativi, nel visitare i quali si potrà ascoltare direttamente dalla voce dei progettisti la descrizione degli interventi effettuati e la motivazione delle scelte compiute. P.I.S.U. Novara Polo d’Innovazione Tecnologica e riqualificazione urbana area S. Agabio; Mercato Coperto. Le visite avranno luogo presso i siti di appartenenza nelle giornate di sabato e domenica su indicazione del personale responsabile in orario da concordare. Proseguono, inoltre, in collaborazione con Atl, le visite serali alla Cupola di San Gaudenzio, previa prenotazione al numero 0321.394059. Ad accompagnare i visitatori l’architetto Franco Bordino, esperto e appassionato studioso dell’Antonelli.

E ancora, le mostre temporanee: dagli architetti alle architetture fino ai fumetti, alla grafica e alla fotografia. Per l’intera durata della manifestazione nel Cortile del Broletto saranno esposti di progetti e mandate in onda in loop immagini delle opere di architettura contemporanea inviate da architetti novaresi e del Nord Ovest.

Sempre dal 10 settembre al 4 ottobre nel Quadriportico Ospedale Maggiore della Carità (Corso Mazzini, 18) sarà allestita la mostra fotografica “Il Piemonte che cambia”, che descrive il territorio attraverso gli aspetti urbanistici, architettonici e paesaggistici.

Martedì 29 settembre nel Cortile del Broletto verrà data visibilità a un’interessante esperienza proposta dall'Ordine degli Architetti di Asti che ha visto la partecipazione di molte giovani figure professionali: la progettazione di piccoli interventi a basso costo nei tessuti cittadini, una sorta di “agopuntura urbana”.

E ancora il Cortile del Broletto ospiterà dal 10 settembre al 4 ottobre i progetti iscritti a “Ideazione e creazione del logo per il 40° anniversario della Scuola edile novarese”, in collaborazione con la quale sabato 26 settembre in Piazza Martiri sarà organizzata “Ediltrophy – Gara d’arte muraria”.

Appuntamenti “fuori sede” per la mostra dedicata all'architetto Pio Occhetta "Pio Occhetta. Il mestiere dell’Architetto 1936 – 2003” che inaugurerà al Centro Culturale “Pio Occhetta” di Romentino (Via Donati, 26) domenica 11 ottobre alle 18. Correlati alla mostra saranno organizzati: la presentazione del libro “Riusiamo l’Italia” di Giovanni Campagnoli sul riutilizzo e riuso di edifici per attività culturali, martedì 13 ottobre alle 21; e giovedì 15 ottobre dalle 9 alle 13 il convegno “RIgenerazioneUrbanaSOstenibile (RI-U-SO)”.

La multimedialità e la commistione dei linguaggi saranno la cifra di questa edizione di novarArchitettura. Appuntamenti di grande fascino i momenti di innovazione nel cuore del centro storico cittadino, che offriranno la possibilità di sperimentare un nuovo linguaggio architettonico attraverso il videomapping: una tecnica di proiezione evoluta, che trasforma qualsiasi tipo di superficie in un display dinamico, ottenendo spettacolari effetti di proiezione 3D. Due gli appuntamenti: sabato 19 settembre alle 21 in Piazza delle Erbe e sabato 26 settembre alle 21 in Piazza Puccini che saranno realizzati dalla start up Electric Land. novarArchitettura sarà occasione di confronto tra i 26 giovani creativi provenienti da Italia, Polonia, Lettonia, Romania, Turchia, che condivideranno l'esperienza di scambio culturale sostenuta dal programma europeo “Erasmus+”, realizzata dalla Cooperativa Aurive in collaborazione con l’Ordine degli Architetti. Il progetto “Map your heritage” presenterà l’eccellenza del patrimonio antonelliano proponendo una riflessione sul patrimonio architettonico europeo e coinvolgendo i giovani nella progettazione degli spettacoli di videomapping. L’iniziativa è realizzata grazie al sostegno e al contributo della Fondazione della Comunità del Novarese Onlus che ha scelto di inserirla tra le attività del cartellone “La Gioia del Dono”, contenitore di eventi ideati e realizzati, nel 2015, per celebrare il Quindicesimo anno di nascita della Fondazione.

E ancora architettura e cinema con gli appuntamenti organizzati in collaborazione con il Novara Cine Festival al Cinema Vip (Via Perazzi, 3/c): giovedì 16 settembre alle 21.15 sarà proiettato il documentario 3D, che esplora sei edifici chiave della storia umana, secondo lo sguardo di altrettanti registi “Cattedrali della Cultura” (ingresso € 8,00 comprensivo di occhiali per la visione in 3D).

E poi architettura e letteratura, in collaborazione con il Circolo dei Lettori e Libreria Lazzarelli: occasioni di dialogo con scrittori che abbiano parlato, descritto e raccontato di architettura, territorio e città. Il ciclo di incontri si terrà nella sede del Circolo dei Lettori nel Broletto a partire da lunedì 21 settembre quando alle 17.30 sarà presentato il libro “La recita dell’architetto. 1532 film e un videogioco” di Giorgio Scianca in collaborazione con Steve Della Casa. Secondo appuntamento mercoledì 30 settembre alle 17.30 con “La carta ambientale” il libro scritto e presentato dal suo arutore l’architetto Marino Ferrari. Si prosegue sabato 3 ottobre alle 18 con Mirko Volpi e il suo di “Oceano Padano”.

novarArchitettura 2.0.15 pensa anche ai bambini con laboratorio di architettura ed arte per i più piccoli. L'artista novarese Corrado Bonomi ed Unicef coinvolgono bambini e famiglie realizzando con loro una piccola opera d'arte. Il tema è: “Architettura tra le nuvole”. Si tratterà certamente l'architettura, ma quella “vera” o quella “sognata”? Appuntamenti sabato 19 e 26 settembre dalle 10 alle 19 e sabato 3 ottobre dalle 10.30 alle 13.00 nel Cortile del Broletto. Secondo appuntamento lunedì 28 settembre alle 17.30 con l’architetto Marino Ferrari e il suo libro “La Carta Ambientale” ore 17,30.

novarArchitettura 2.0.15 è anche confronto, incontro e socialità: il 17 e il 23 settembre alle 18 presso il Broletto Food & Drink, esposizione di prodotti e sistemi per l’edilizia e l’architettura “degustati” in un momento conviviale.

Per l’intera durata della manifestazione, inoltre, nel Cortile del Broletto sarà installato un Tunnel sensoriale, un percorso attraversabile nel cortile del Broletto al cui interno saranno presenti filmati, immagini e superfici tattili legate alla matericità del Territorio.

Un programma ricchissimo e molto articolato per una manifestazione che ha come obiettivo principale quello di avvicinare i cittadini alle tematiche dell’architettura e della pianificazione, rendendo partecipe la popolazione tutta delle trasformazioni urbane ed extra-urbane che coinvolgono il territorio e ne prevedano gli sviluppi futuri.

novarArchitettura è organizzato dall’Ordine degli Architetti PPC di Novara e Vco, in collaborazione con il Comune di Novara e il patrocinio del Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e della Federazione Interregionale degli Ordini degli Architetti, PPC del Piemonte e della R.A. Valle d’Aosta. Con il sostegno di Atl di Novara, Unicef – sezione di Novara, Fabbrica Lapidea della Basilica di San Gaudenzio, Fondazione della Comunità Novarese. La manifestazione è inserita nel calendario di appuntamenti di NovaraExpo, patrocinati da Padiglione Italia.

La definizione del programma è in continuo movimento e progresso. Per aggiornamenti e informazioni si rimanda al sito ufficiale della manifestazione in costante aggiornamento www.novarachitettura.com.

NOVARA - Inizierà il 10 settembre per terminare il 4 ottobre (con una coda fino alla metà del mese) la seconda edizione di novarArchitettura, la manifestazione organizzata dall’Ordine degli Architetti PPC di Novara e VCO, in collaborazione con il Comune di Novara, dedicata all’architettura, e in particolare al tema del Territorio. Territorio interpretato attraverso i progetti e gli intenti che ne affrontano la valorizzazione, tendendo al suo recupero e all’utilizzo sostenibile, ma anche con le sue numerose contraddizioni. Territorio inteso a 360°, nella sua più ampia accezione comprendendo, oltre ai nuclei urbani, anche quelle aree marginali che risultano abbandonate, dismesse o comunque che costituiscono spesso un’opportunità urbanistica e architettonica da affrontare. novarArchitettura 2.0.15 si propone di sensibilizzare le persone sui grandi temi attuali, sulle sfide della nostra epoca: consumo di territorio, il degrado del territorio di margine, la riqualificazione delle grandi aree dismesse, l’alterazione del paesaggio.

L’intenso programma della manifestazione si svolgerà in molti luoghi ed edifici della città, e non solo, a partire dal Broletto (fulcro della manifestazione) fino a Casa Bossi, dalla Basilica di San Gaudenzio con la cupola dell’Antonelli a Piazza Puccini e Piazza delle Erbe, per citarne alcuni. L’evento si svilupperà attraverso conferenze, incontri, mostre di architettura e fotografia, installazioni e proiezione di materiale multimediale, visite guidate, documentari e letture.

Si parte giovedì 10 settembre alle 18 nel Cortile del Broletto in Via Rosselli, 20 con la cerimonia di inaugurazione della manifestazione alla presenza delle autorità istituzionali e degli sponsor che hanno contribuito alla realizzazione di novarArchitettura 2.0.15. L’inaugurazione sarà animata dal giornalista Giorgio Tartaro. L’Assessore Marco Bozzola interverrà in veste di professionista e di amministratore della città.

Come per la prima edizione sarà l’Auditorium del Conservatorio Guido Cantelli in largo Luigi Sante Colonna, 1 ad ospitare i sei incontri tenuti da architetti di caratura e importanza internazionale: si partirà giovedì 17 settembre alle 16 con Gonçalo Byrne, seguito alle 21 da Studio Tamassociati. Mercoledì 23 settembre alle 16 protagonista sarà Monica Tricario e Studio Piuarch e alle 21 dello stesso giorno Labics; il ciclo si conclude giovedì 1° ottobre con un altro doppio appuntamento, alle 16 con Matilde Cassani e alle 21 con Carlo Ratti. Tutti i professionisti hanno accettato l’invito dell’Ordine e parleranno di progetti ed esperienze legati al tema della valorizzazione territoriale.

Ancora testimonianze di professionisti e protagonisti saranno al centro dell’incontro convegno “Visual marketing. Comunicare uno studio di architettura come brand” durante il quale interverranno Paolo Schianchi, che affronterà il tema “Visual marketing: l'immagine dell'architettura e dell'architetto nel web”, Cristiane Burklein, parlerà di “Architetti e personal branding. Racconta chi vuoi essere”, Mara Corradi esporrà come “Esprimere la propria identità attraverso il progetto e il video”. Il convegno si terrà martedì 15 settembre dalle 14 alle 18 nella Sala Musica del Conservatorio Guido Cantelli.

Il 21 settembre alle 17 interessante convegno sul tema “La luce nell’Architettura”, organizzato da Comoli Ferrari & C. spa, 3E Lab, in collaborazione con iGuzzini Italia, presso 3E Lab Il Polo Positivo – Comoli Ferrari & C. spa in Via Mattei, 58.

Sempre di marketing, questa volta territoriale, si parlerà nell’appuntamento in programma giovedì 15 ottobre a Casa Bossi (Baluardo Quintino Sella, 16): “Conoscere per valorizzare: per un marketing del territorio”. Oggetto il bassorilievo policromo di Salvatore Fiume tra storie, prospettive e altri tesori Novara custodisce la straordinaria opera prima del grande artista (centesimo anniversario della nascita) e molti altri piccoli tesori di arte e architettura che vanno dapprima conosciuti e poi valorizzati. Appuntamento realizzato in collaborazione con Comitato d’Amore per Casa Bossi.

Di nuovo a Casa Bossi, nell’ambito della mostra “Fumettopolis” (visitabile dal 18 settembre al 25 ottobre) sarà affrontato il tema dell’architettura del territorio nel mondo del fumetto, indagato nelle sue influenze e contaminazioni, attraverso una mostra e un convegno con Andrea Alberghini. La tavola rotonda avrà luogo sabato 19 settembre, la mostra “Comics Metropolis. La Città nel Fumetto”, domenica 20.

Importanti e certamente molto attese dai cittadini le aperture straordinarie di luoghi e cantieri significativi, nel visitare i quali si potrà ascoltare direttamente dalla voce dei progettisti la descrizione degli interventi effettuati e la motivazione delle scelte compiute. P.I.S.U. Novara Polo d’Innovazione Tecnologica e riqualificazione urbana area S. Agabio; Mercato Coperto. Le visite avranno luogo presso i siti di appartenenza nelle giornate di sabato e domenica su indicazione del personale responsabile in orario da concordare. Proseguono, inoltre, in collaborazione con Atl, le visite serali alla Cupola di San Gaudenzio, previa prenotazione al numero 0321.394059. Ad accompagnare i visitatori l’architetto Franco Bordino, esperto e appassionato studioso dell’Antonelli.

E ancora, le mostre temporanee: dagli architetti alle architetture fino ai fumetti, alla grafica e alla fotografia. Per l’intera durata della manifestazione nel Cortile del Broletto saranno esposti di progetti e mandate in onda in loop immagini delle opere di architettura contemporanea inviate da architetti novaresi e del Nord Ovest.

Sempre dal 10 settembre al 4 ottobre nel Quadriportico Ospedale Maggiore della Carità (Corso Mazzini, 18) sarà allestita la mostra fotografica “Il Piemonte che cambia”, che descrive il territorio attraverso gli aspetti urbanistici, architettonici e paesaggistici.

Martedì 29 settembre nel Cortile del Broletto verrà data visibilità a un’interessante esperienza proposta dall'Ordine degli Architetti di Asti che ha visto la partecipazione di molte giovani figure professionali: la progettazione di piccoli interventi a basso costo nei tessuti cittadini, una sorta di “agopuntura urbana”.

E ancora il Cortile del Broletto ospiterà dal 10 settembre al 4 ottobre i progetti iscritti a “Ideazione e creazione del logo per il 40° anniversario della Scuola edile novarese”, in collaborazione con la quale sabato 26 settembre in Piazza Martiri sarà organizzata “Ediltrophy – Gara d’arte muraria”.

Appuntamenti “fuori sede” per la mostra dedicata all'architetto Pio Occhetta "Pio Occhetta. Il mestiere dell’Architetto 1936 – 2003” che inaugurerà al Centro Culturale “Pio Occhetta” di Romentino (Via Donati, 26) domenica 11 ottobre alle 18. Correlati alla mostra saranno organizzati: la presentazione del libro “Riusiamo l’Italia” di Giovanni Campagnoli sul riutilizzo e riuso di edifici per attività culturali, martedì 13 ottobre alle 21; e giovedì 15 ottobre dalle 9 alle 13 il convegno “RIgenerazioneUrbanaSOstenibile (RI-U-SO)”.

La multimedialità e la commistione dei linguaggi saranno la cifra di questa edizione di novarArchitettura. Appuntamenti di grande fascino i momenti di innovazione nel cuore del centro storico cittadino, che offriranno la possibilità di sperimentare un nuovo linguaggio architettonico attraverso il videomapping: una tecnica di proiezione evoluta, che trasforma qualsiasi tipo di superficie in un display dinamico, ottenendo spettacolari effetti di proiezione 3D. Due gli appuntamenti: sabato 19 settembre alle 21 in Piazza delle Erbe e sabato 26 settembre alle 21 in Piazza Puccini che saranno realizzati dalla start up Electric Land. novarArchitettura sarà occasione di confronto tra i 26 giovani creativi provenienti da Italia, Polonia, Lettonia, Romania, Turchia, che condivideranno l'esperienza di scambio culturale sostenuta dal programma europeo “Erasmus+”, realizzata dalla Cooperativa Aurive in collaborazione con l’Ordine degli Architetti. Il progetto “Map your heritage” presenterà l’eccellenza del patrimonio antonelliano proponendo una riflessione sul patrimonio architettonico europeo e coinvolgendo i giovani nella progettazione degli spettacoli di videomapping. L’iniziativa è realizzata grazie al sostegno e al contributo della Fondazione della Comunità del Novarese Onlus che ha scelto di inserirla tra le attività del cartellone “La Gioia del Dono”, contenitore di eventi ideati e realizzati, nel 2015, per celebrare il Quindicesimo anno di nascita della Fondazione.

E ancora architettura e cinema con gli appuntamenti organizzati in collaborazione con il Novara Cine Festival al Cinema Vip (Via Perazzi, 3/c): giovedì 16 settembre alle 21.15 sarà proiettato il documentario 3D, che esplora sei edifici chiave della storia umana, secondo lo sguardo di altrettanti registi “Cattedrali della Cultura” (ingresso € 8,00 comprensivo di occhiali per la visione in 3D).

E poi architettura e letteratura, in collaborazione con il Circolo dei Lettori e Libreria Lazzarelli: occasioni di dialogo con scrittori che abbiano parlato, descritto e raccontato di architettura, territorio e città. Il ciclo di incontri si terrà nella sede del Circolo dei Lettori nel Broletto a partire da lunedì 21 settembre quando alle 17.30 sarà presentato il libro “La recita dell’architetto. 1532 film e un videogioco” di Giorgio Scianca in collaborazione con Steve Della Casa. Secondo appuntamento mercoledì 30 settembre alle 17.30 con “La carta ambientale” il libro scritto e presentato dal suo arutore l’architetto Marino Ferrari. Si prosegue sabato 3 ottobre alle 18 con Mirko Volpi e il suo di “Oceano Padano”.

novarArchitettura 2.0.15 pensa anche ai bambini con laboratorio di architettura ed arte per i più piccoli. L'artista novarese Corrado Bonomi ed Unicef coinvolgono bambini e famiglie realizzando con loro una piccola opera d'arte. Il tema è: “Architettura tra le nuvole”. Si tratterà certamente l'architettura, ma quella “vera” o quella “sognata”? Appuntamenti sabato 19 e 26 settembre dalle 10 alle 19 e sabato 3 ottobre dalle 10.30 alle 13.00 nel Cortile del Broletto. Secondo appuntamento lunedì 28 settembre alle 17.30 con l’architetto Marino Ferrari e il suo libro “La Carta Ambientale” ore 17,30.

novarArchitettura 2.0.15 è anche confronto, incontro e socialità: il 17 e il 23 settembre alle 18 presso il Broletto Food & Drink, esposizione di prodotti e sistemi per l’edilizia e l’architettura “degustati” in un momento conviviale.

Per l’intera durata della manifestazione, inoltre, nel Cortile del Broletto sarà installato un Tunnel sensoriale, un percorso attraversabile nel cortile del Broletto al cui interno saranno presenti filmati, immagini e superfici tattili legate alla matericità del Territorio.

Un programma ricchissimo e molto articolato per una manifestazione che ha come obiettivo principale quello di avvicinare i cittadini alle tematiche dell’architettura e della pianificazione, rendendo partecipe la popolazione tutta delle trasformazioni urbane ed extra-urbane che coinvolgono il territorio e ne prevedano gli sviluppi futuri.

novarArchitettura è organizzato dall’Ordine degli Architetti PPC di Novara e Vco, in collaborazione con il Comune di Novara e il patrocinio del Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e della Federazione Interregionale degli Ordini degli Architetti, PPC del Piemonte e della R.A. Valle d’Aosta. Con il sostegno di Atl di Novara, Unicef – sezione di Novara, Fabbrica Lapidea della Basilica di San Gaudenzio, Fondazione della Comunità Novarese. La manifestazione è inserita nel calendario di appuntamenti di NovaraExpo, patrocinati da Padiglione Italia.

La definizione del programma è in continuo movimento e progresso. Per aggiornamenti e informazioni si rimanda al sito ufficiale della manifestazione in costante aggiornamento www.novarachitettura.com.