Nuovo “Sportello bandi”. E’ l’ultima iniziativa della Provincia presentata lunedì

Nuovo “Sportello bandi”. E’ l’ultima iniziativa della Provincia presentata lunedì
Economia 25 Marzo 2015 ore 15:04

NOVARA – La Provincia di Novara lancia un nuovo servizio rivolto ai Comuni, uno “sportello bandi” che si propone di informare e supportare tutte le Amministrazioni, anche le più piccole, sulle molteplici possibilità offerte da bandi pubblici e privati.

La presentazione dell’iniziativa, lunedì mattina 24 marzo a Palazzo Natta. A parlarne, il presidente dell’Ente provinciale, Matteo Besozzi, e la responsabile dell’Urp (Ufficio relazioni con il pubblico della Provincia), Sara Brugo. “Nel corso delle visite che ho programmato presso le amministrazioni comunali – spiega Besozzi – in più di un’occasione mi è stata segnalata la scarsa circolarità delle informazioni riguardanti le opportunità di partecipazione a bandi pubblici, regionali, europei e delle fondazioni bancarie, carenza che in alcuni casi ha determinato la perdita di opportunità di finanziamento per i progetti elaborati dai Comuni”. Il compito della Provincia è, anche in questo caso, quello di svolgere un’attività di coordinamento e di supporto alle autonomie locali, soprattutto “rafforzando i rapporti fra i soggetti che operano sul territorio e massimizzando i risultati che possono venire da un lavoro comune e di rete – prosegue Besozzi – Parallelamente all’istituzione dello “sportello” è stata inviata una prima comunicazione ai sindaci e sono stati avviati e intensificati i rapporti con le Fondazioni e gli enti erogatori”. L’attività verrà curata dall’Ufficio Relazioni col Pubblico della Provincia, attraverso l’indirizzo di posta elettronica dedicato bandi@provincia.novara.it. L’Ufficio, che si trova presso la sede della Provincia, in piazza Matteotti, 1 a Novara, risponde ai numeri di telefono 0321-378.230 – 305 – 232 ed è coordinato dalla dottoressa Sara Brugo.

“E’ mia intenzione inoltre – dice ancora Besozzi – per rendere l’informazione ancora più completa, programmare incontri di approfondimento con i soggetti erogatori di finanziamenti per la realizzazione di progetti in territorio novarese. Spero in questo modo di aver almeno in parte contribuito a soddisfare un’effettiva necessità con una risposta concreta”.

mo.c.

 


NOVARA – La Provincia di Novara lancia un nuovo servizio rivolto ai Comuni, uno “sportello bandi” che si propone di informare e supportare tutte le Amministrazioni, anche le più piccole, sulle molteplici possibilità offerte da bandi pubblici e privati.

La presentazione dell’iniziativa, lunedì mattina 24 marzo a Palazzo Natta. A parlarne, il presidente dell’Ente provinciale, Matteo Besozzi, e la responsabile dell’Urp (Ufficio relazioni con il pubblico della Provincia), Sara Brugo. “Nel corso delle visite che ho programmato presso le amministrazioni comunali – spiega Besozzi – in più di un’occasione mi è stata segnalata la scarsa circolarità delle informazioni riguardanti le opportunità di partecipazione a bandi pubblici, regionali, europei e delle fondazioni bancarie, carenza che in alcuni casi ha determinato la perdita di opportunità di finanziamento per i progetti elaborati dai Comuni”. Il compito della Provincia è, anche in questo caso, quello di svolgere un’attività di coordinamento e di supporto alle autonomie locali, soprattutto “rafforzando i rapporti fra i soggetti che operano sul territorio e massimizzando i risultati che possono venire da un lavoro comune e di rete – prosegue Besozzi – Parallelamente all’istituzione dello “sportello” è stata inviata una prima comunicazione ai sindaci e sono stati avviati e intensificati i rapporti con le Fondazioni e gli enti erogatori”. L’attività verrà curata dall’Ufficio Relazioni col Pubblico della Provincia, attraverso l’indirizzo di posta elettronica dedicato bandi@provincia.novara.it. L’Ufficio, che si trova presso la sede della Provincia, in piazza Matteotti, 1 a Novara, risponde ai numeri di telefono 0321-378.230 – 305 – 232 ed è coordinato dalla dottoressa Sara Brugo.

“E’ mia intenzione inoltre – dice ancora Besozzi – per rendere l’informazione ancora più completa, programmare incontri di approfondimento con i soggetti erogatori di finanziamenti per la realizzazione di progetti in territorio novarese. Spero in questo modo di aver almeno in parte contribuito a soddisfare un’effettiva necessità con una risposta concreta”.

mo.c.

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli