Occupazione abusiva, nuova interrogazione in Consiglio comunale

Occupazione abusiva, nuova interrogazione in Consiglio comunale
Economia 25 Luglio 2015 ore 15:55

NOVARA - Il problema dell’occupazione abusiva di case popolari è ritornato in Consiglio comunale a seguito della presentazione di una nuova interrogazione da parte del gruppo  Lega Nord per conoscere i dati 2015 e verificare se le misure promesse dall’assessore nell’autunno scorso siano state effettivamente messe in atto. 

Come riferisce il primo firmatario dell’interrogazione, il capogruppo Mauro Franzinelli le unità abitative di edilizia popolare che sono gestite da ATC (Agenzia territoriale della casa) e Comune di Novara sono 2.500. Oltre alle occupazioni abusive, la Lega segnala anche situazioni di abusivismo edilizio negli appartamenti.

«Combattere l’abusivismo che sottrae abitazioni alle categorie deboli che ne avrebbero diritto – sottolinea Franzinelli - è un dovere dell’Amministrazione. Le segnalazioni di cui siamo al corrente mettono in evidenza che il fenomeno è particolarmente grave ed è ben lontano dall’essere risolto. A tal proposito giungono a noi segnalazioni in cui si palesano evidenti casi di abusivismo dichiarati dalla stessa ATC che però afferma non essere di sua competenza la verifica delle forniture legate alle utenze. Attenzione che una sentenza del febbraio 2013 del Consiglio di Stato ha stabilito che il proprietario dell’immobile è quantomeno corresponsabile dell’abuso, almeno dal momento in cui me è venuto a conoscenza. Riferisca l’assessore qual è la situazione relativa a sgomberi, abusivismi edilizi di cui i più evidenti sono le verande esterne».

«Da alcuni anni – ha risposto l’assessore alle Politiche per la casa Sara Paladini - è attivo un tavolo in Prefettura che si occupa di questo fenomeno delle occupazioni abusive e a partire dal 2014 l’Amministrazione ha istituito un gruppo della Polizia municipale dedicato al contrasto di questi abusi che attraverso un’azione coordinata tra Comune ed ente gestore ha programmato e sta effettuando gli sgomberi con scadenza costante».

Le occupazioni abusive nel settembre 2014 erano 71, l’assessore ha riferito che «attualmente il numero degli occupanti abusivi è sceso a 51. Nell’anno 2015 non vi sono state occupazioni abusive e gli sgomberi nel primo semestre 2015 sono stati 18».

Mariateresa Ugazio

Leggi di più sul Corriere di Novara di sabato 25 luglio 2015 

NOVARA - Il problema dell’occupazione abusiva di case popolari è ritornato in Consiglio comunale a seguito della presentazione di una nuova interrogazione da parte del gruppo  Lega Nord per conoscere i dati 2015 e verificare se le misure promesse dall’assessore nell’autunno scorso siano state effettivamente messe in atto. 

Come riferisce il primo firmatario dell’interrogazione, il capogruppo Mauro Franzinelli le unità abitative di edilizia popolare che sono gestite da ATC (Agenzia territoriale della casa) e Comune di Novara sono 2.500. Oltre alle occupazioni abusive, la Lega segnala anche situazioni di abusivismo edilizio negli appartamenti.

«Combattere l’abusivismo che sottrae abitazioni alle categorie deboli che ne avrebbero diritto – sottolinea Franzinelli - è un dovere dell’Amministrazione. Le segnalazioni di cui siamo al corrente mettono in evidenza che il fenomeno è particolarmente grave ed è ben lontano dall’essere risolto. A tal proposito giungono a noi segnalazioni in cui si palesano evidenti casi di abusivismo dichiarati dalla stessa ATC che però afferma non essere di sua competenza la verifica delle forniture legate alle utenze. Attenzione che una sentenza del febbraio 2013 del Consiglio di Stato ha stabilito che il proprietario dell’immobile è quantomeno corresponsabile dell’abuso, almeno dal momento in cui me è venuto a conoscenza. Riferisca l’assessore qual è la situazione relativa a sgomberi, abusivismi edilizi di cui i più evidenti sono le verande esterne».

«Da alcuni anni – ha risposto l’assessore alle Politiche per la casa Sara Paladini - è attivo un tavolo in Prefettura che si occupa di questo fenomeno delle occupazioni abusive e a partire dal 2014 l’Amministrazione ha istituito un gruppo della Polizia municipale dedicato al contrasto di questi abusi che attraverso un’azione coordinata tra Comune ed ente gestore ha programmato e sta effettuando gli sgomberi con scadenza costante».

Le occupazioni abusive nel settembre 2014 erano 71, l’assessore ha riferito che «attualmente il numero degli occupanti abusivi è sceso a 51. Nell’anno 2015 non vi sono state occupazioni abusive e gli sgomberi nel primo semestre 2015 sono stati 18».

Mariateresa Ugazio

Leggi di più sul Corriere di Novara di sabato 25 luglio 2015