Economia

Presentata a Novara la Piattaforma tecnologica italiana per il Tessile-Abbigliamento

Presentata a Novara la Piattaforma tecnologica italiana per il Tessile-Abbigliamento
Economia 10 Novembre 2015 ore 08:16

NOVARA - E' stata presentata ieri anche a Novara “La nuova Piattaforma tecnologica italiana per il Tessile-Abbigliamento”, nell'incontro organizzato da Ain, Sistema Moda Italia, TexClubTec e Pointex – Polo di Innovazione Regionale Tessile. Si tratta di un network costituito a inizio 2015 per promuovere lo sviluppo e la diffusione della ricerca e dell’innovazione nel settore. Le caratteristiche e le finalità della piattaforma sono state illustrate dal suo segretario generale, Aldo Tempesti, cui è seguito l’intervento di Pasquale Campanile, Project Manager di Pointex - Polo di Innovazione Regionale del Tessile Abbigliamento. Ha concluso l’incontro il presidente di Sistema Moda Italia, Claudio Marenzi.

La piattaforma tecnologica, fin dal suo inizio, ha visto la partecipazione di 26 Associazioni Territoriali confindustriali e l’attivo contributo dei distretti più significativi per il T&A italiano. La Governance della Piattaforma è assicurata da un Comitato Direttivo, costituito da imprenditori ed esperti, che già a livello internazionale hanno contribuito allo sviluppo della piattaforma Europea, e che ne condividono le linee guida istituzionali ed operative. Il presidente è Alberto Pacanelli, past president Euratex, Magitex Spa, il vicepresidente è Massimo Marchi, past vice president Piattaforma Tecnologica Europea, Marchi e Fildi, che sono affiancati da Paolo Canonico, president in charge della Piattaforma tecnologica Europea, Saati Spa, da Mario Montonati, Giovanni Clerici & F., e da Francesca Fani, Pafasystem srl. "Partendo dalle problematiche strategiche, per le quali crescita, competitività e sostenibilità dipendono da importanti progressi tecnologici - viene spiegato in una nota - la Piattaforma Tecnologica ha già avviato un programma di iniziative operative finalizzate alla definizione di un’Agenda Strategica per la ricerca, dei relativi obiettivi a medio e lungo termine, ed all’individuazione delle necessarie risorse umane scientifiche e finanziarie Tali iniziative che istituzionalmente si stanno interfacciando con il Ministero dello Sviluppo Economico, il Miur e con la Piattaforma Tecnologica Europea vedono non solo la partecipazione delle aziende del settore Tessile Abbigliamento italiano ma anche il contributo concreto di numerosi enti di ricerca pubblici e privati".

"Gli obiettivi strategici della Piattaforma sono molteplici: favorire l’incremento dell’utilizzo di materiali tessili e l’individuazione di nuove applicazioni; orientare le produzioni da prodotti ormai considerati commodity verso prodotti ad alto valore aggiunto realizzati con processi tecnologici innovativi; finalizzare le singole produzioni verso una maggiore personalizzazione dei prodotti; orientare l’innovazione verso una maggior razionalizzazione delle risorse, tecnologie ad minor impatto ambientale, e prodotti finalizzati alla salute e sicurezza dei consumatori". Tra le priorità operative c'è il sostegno alle aziende nella pianificazione di una strategia basata sulla tecnologia e il loro coinvolgimento nelle attività della Piattaforma.

v.s.

NOVARA - E' stata presentata ieri anche a Novara “La nuova Piattaforma tecnologica italiana per il Tessile-Abbigliamento”, nell'incontro organizzato da Ain, Sistema Moda Italia, TexClubTec e Pointex – Polo di Innovazione Regionale Tessile. Si tratta di un network costituito a inizio 2015 per promuovere lo sviluppo e la diffusione della ricerca e dell’innovazione nel settore. Le caratteristiche e le finalità della piattaforma sono state illustrate dal suo segretario generale, Aldo Tempesti, cui è seguito l’intervento di Pasquale Campanile, Project Manager di Pointex - Polo di Innovazione Regionale del Tessile Abbigliamento. Ha concluso l’incontro il presidente di Sistema Moda Italia, Claudio Marenzi.

La piattaforma tecnologica, fin dal suo inizio, ha visto la partecipazione di 26 Associazioni Territoriali confindustriali e l’attivo contributo dei distretti più significativi per il T&A italiano. La Governance della Piattaforma è assicurata da un Comitato Direttivo, costituito da imprenditori ed esperti, che già a livello internazionale hanno contribuito allo sviluppo della piattaforma Europea, e che ne condividono le linee guida istituzionali ed operative. Il presidente è Alberto Pacanelli, past president Euratex, Magitex Spa, il vicepresidente è Massimo Marchi, past vice president Piattaforma Tecnologica Europea, Marchi e Fildi, che sono affiancati da Paolo Canonico, president in charge della Piattaforma tecnologica Europea, Saati Spa, da Mario Montonati, Giovanni Clerici & F., e da Francesca Fani, Pafasystem srl. "Partendo dalle problematiche strategiche, per le quali crescita, competitività e sostenibilità dipendono da importanti progressi tecnologici - viene spiegato in una nota - la Piattaforma Tecnologica ha già avviato un programma di iniziative operative finalizzate alla definizione di un’Agenda Strategica per la ricerca, dei relativi obiettivi a medio e lungo termine, ed all’individuazione delle necessarie risorse umane scientifiche e finanziarie Tali iniziative che istituzionalmente si stanno interfacciando con il Ministero dello Sviluppo Economico, il Miur e con la Piattaforma Tecnologica Europea vedono non solo la partecipazione delle aziende del settore Tessile Abbigliamento italiano ma anche il contributo concreto di numerosi enti di ricerca pubblici e privati".

"Gli obiettivi strategici della Piattaforma sono molteplici: favorire l’incremento dell’utilizzo di materiali tessili e l’individuazione di nuove applicazioni; orientare le produzioni da prodotti ormai considerati commodity verso prodotti ad alto valore aggiunto realizzati con processi tecnologici innovativi; finalizzare le singole produzioni verso una maggiore personalizzazione dei prodotti; orientare l’innovazione verso una maggior razionalizzazione delle risorse, tecnologie ad minor impatto ambientale, e prodotti finalizzati alla salute e sicurezza dei consumatori". Tra le priorità operative c'è il sostegno alle aziende nella pianificazione di una strategia basata sulla tecnologia e il loro coinvolgimento nelle attività della Piattaforma.

v.s.